Adesso si fa dura per il S. Alessio sconfitto in casa 3-1 dal Bronte.

Si deciderà negli ultimi 180’ la salvezza diretta o attraverso la lotteria dei play-out il destino del S. Alessio sconfitto nella  gara casalinga dal Ciclope Bronte che rivede la luce del secondo posto in classifica.
Una sconfitta amara per gli alessesi, agganciati al terz’ultimo posto dalla Robur (adesso appaiate a quota 21 punti), che condanna i ragazzi di mister Peppe Mancuso alla disputa dei play-out con l’Aciplatani ( una vittoria ciascuno negli scontri diretti, ma con un gol in più per la Robur (3-0) al Mario Lo Turco, sconfitta per 2-0 a S. Alessio.
Adesso la salvezza diretta per la compagine del Presidente – Antonino Nipo – si deciderà nelle prossime due gare che prevede la trasferta sul campo della capolista Calatabiano (ormai matematicamente in Promozione), tra quindici giorni in casa con il tranquillo Atletico Francavilla. Di contro la Robur, il derby con il Giardini Naxos (ancora in lotta per i play-off) in casa, poi la trasferta sul campo della Russo Calcio.
Questo il cammino del S. Alessio per raggiungere la salvezza, determinante la gara di ieri nell’incontro casalingo con il Bronte, eppure si era messa bene per gli alessesi che al 20’ si portavano in vantaggio con il giovane Thomas Maimone su iniziativa di Davide Garufi.  Vantaggio che rimane fino ad inizio ripresa, dove in sette minuti il S. Alessio subisce la rimonta ospite con Ruffino che punisce con una doppietta la difesa non certo attenta del S. Alessio.
I ragazzi di Mancuso reagiscono ma rischia nelle ripartenze degli ospiti che porta all’80’ al terzo gol personale di Ruffino. Partita chiusa. Ma al S. Alessio non basta la forza di volontà, anzi rischia di subire la quarta rete. Per la cronaca il Bronte chiude in nove uomini, i padroni di casa nel finale si vedono mancare il supporto di Marcantonio Prestipino, mandato anzitempo negli spogliatoi dal direttore di  gara.