Al 92′ il Real Adrano su rigore beffa il Giardini Naxos. Giornata no dell’arbitro.

Sconfitta amara per il Giardini Naxos che scivola in quarta posizione (46 punti) a due giornate dalla fine, può dire addio al secondo posto lontano adesso di tre lunghezze (Milo 49), il Ciclope Bronte (terzo 48 punti). Una quarta posizione da difendere proprio dal Real Adrano (quinto con 41 punti).
La giornata negativa dell’arbitro Pirrera si concretizza nei minuti finali del match (con tre espulsioni e un rigore dubbio assegnato nel recupero agli etnei) e il Giardini, secondo in classifica, deve probabilmente dire addio alla lotta al vertice.
Nelle ultime due gare la squadra di Brunetto ha totalizzato ben cinque espulsioni, con l’allenatore fermato fino al 10 aprile, oltre a due sconfitte consecutive che hanno “bruciato” una preziosa dotazione di sei punti. La gara interna con il Real Adrano si può racchiudere tutta nelle espulsioni a seguire di Riccina, Ardizzone e Bonanno con gli otto giocatori rimasti in campo per il Giardini che hanno provato a difendere almeno il pareggio.
Ma al 92’ l’episodio dubbio del rigore su Corvasce. E dagli undici metri Tomaselli trafigge il portiere Gambino, condannando i padroni di casa.
Giardini Naxos 0   Real Adrano 1
Marcatori: 92’  Tomaselli su rigore.
Giardini Naxos: Gambino 6, Mazza 6, Di Giuseppe 6, Montalto 6,5, Zagami 6, Bonanno 6, Messina 6, Orefice 6 (73’ Ricciardi 6), Riccina 6,5, Ardizzone 6, Ciaccio 6,5. All. Brunetto 6.
Real Adrano: Pistorio 7, Sergi 6, Inzerilli 6, S. Santangelo 6, Farò 6, Gemellaro 6, Anzalone 6, A. Santangelo 6, Corvasce 6, Maccarone 6 (50’ Lo Cicero 6), Scandurra 6 (75’ Tomaselli 7). All. Neri 6. Arbitro: Pirrera di Enna 4. Note: espulsi Riccina, Bonanno e Ardizzone