B/2 – Planet cade 3-1 a Grotte in rimonta. “Decisivi alcuni episodi arbitrali…”

Amara trasferta in terra barese per la Planet Strano Light che cede al Grotte di Castellana per 3-1, dopo aver conquistato il vantaggio al primo parziale (22-25). Si decide a metà il match della ventunesima giornata di Serie B2 femminile girone I. Il team locale pareggia al termine di un combattuto secondo set (28-26) e mette la freccia al terzo (25-23).
Infine completa la rimonta e porta a casa tre punti d’oro che lo mettono in salvo da ogni possibile ricaduta in zona a rischio di classifica. Non sono bastati i 32 punti di Lo Re e gli 11 di Giallongo, oltre ai 5 ciascuno di Rapisarda e di Morfino, i 4 di Brizi, i 3 di Giuffrida; un punto per Motta, in campo anche Presti e Zancanaro (L), Consolo e Orto in panchina.
“Sfavoriti oltremodo da errori arbitrali – tuona il tecnico Francesco Andaloro -. Quasi 15 palloni dentro la linea del campo non visti dal duo arbitrale (Chietera e Papapietro di Matera, ndr) che non si è rivelato all’altezza della situazione. Se giudicati diversamente, questi episodi avrebbero cambiato radicalmente i destini del confronto. Per quanto riguarda la prestazione posso ritenermi soddisfatto: il neo è stato rappresentato dal nostro libero, Alessia Zancanaro, che si è infortunata al secondo set e poi è rientrata al terzo, stringendo i denti sino alla fine”.
Delusione in casa pedarese: il risultato vale una discesa dal terzo al quinto posto, complici le vittorie di Taranto (3-1 al R.Calabria), ora terzo, e soprattutto Brindisi, quarto, abile a violare al tie break Castelvetrano nella giornata degli incredibili Ko delle battistrada, specialmente del Modica che è crollato in casa della Giavì (3-0). Con 41 punti, 2 in meno di Taranto, la Planet ripartirà dalla sfida interna col quasi condannato Termini domenica prossima.
Le altre squadre Planet. Seconda divisione vittoriosa a mani basse a Militello per la capolista: 3-0 con parziali di 23-25, 19-25, 19-25. Si è trattato dell’ultimo impegno prima del gran finale, la trasferta “spareggio” di Caltagirone di sabato prossimo che verrà il primo posto e la promozione in Prima divisione. Csi Allieve s’impongono a Gravina 3-0 (15-25, 15-25, 23-25) contro il S.Paolo e conquistano la seconda vittoria consecutiva su due match di campionato. Under 13.
Ultima giornata e successo contro la Volley Valley Funivia dell’Etna: 2-0 con i parziali di 25-12 e 25-13, gara che ha rappresentato uno scontro diretto per l’ingresso alla zona playoff e che la Planet ha ipotecato nell’ottica delle migliori seconde con 18 punti proprio a scapito dell’avversario nel girone B. Bisognerà adesso conoscere le classifiche finali degli altri 4 gironi per avere il quadro più chiaro e capire se l’accesso agli spareggi per il titolo provinciale, che promuove tutte le prime e le 3 migliori seconde, potrà diventare una certezza matematica. Nel proprio girone le piccole biancorossonere etnee, Giavì capolista a parte, hanno vinto 6 delle 8 gare complessive della stagione regolare che è iniziata il 29 gennaio, vincendo la concorrenza per il secondo posto anche di Acireale e Zafferana.