Planet Pedara: in B/2, play-off più lontani. 2^ Div., vittoria sull’Haka nella finale promozione. Per Under 18 inizia il Countdown.

Attenzione rivolta su tre fronti in casa Planet Strano Light: tra presente, Seconda divisione e B2, e immediato futuro con l’Under 18.
II divisione. Il sestetto di Andrea Di Guardo (NELLA FOTO) domenica pomeriggio ha superato brillantemente il primo esame playoff, battendo 3-0 una volenterosa Haka Volley in gara-1 dello spareggio che vale il salto in Prima divisione. Dopo essere stata sconfitta a Caltagirone nello scontro diretto dell’ultima giornata, e classificandosi seconda al termine della stagione regolare dopo alcuni in mesi in vetta, a Pedara le biancorossonere hanno ritrovato il sorriso e ipotecato a metà l’obiettivo da centrare. Successo come da pronostico ma tutt’altro che scontato dopo un primo parziale che faceva presagire una domenica in discesa per le padrone di casa.
Le ospiti, quinte classificate in campionato, hanno tentato nel corso del secondo e del terzo set di mettere in difficoltà la Planet, costretta a metà match a rimontare da un clamoroso svantaggio (6-14) e poi a giocarsi il tutto per tutto a partire da una situazione di parità (18-18). Sulla falsariga del precedente anche il terzo set, almeno sino a metà equilibrato. Sabato si replicherà ma a campi invertiti. A Tremestieri si deciderà il salto di categoria per la Planet o l’eventuale “coda” di gara-3 che si giocherà a Pedara. “Le finali sono sempre finali e riservano sempre difficoltà – ha commentato Coach Di Guardo -. Un po di rilassamento ci ha tradito dopo il dominio imposto inizialmente e ci siamo complicati la vita ma diamo il giusto merito all’avversario che ci ha creato qualche patema. Cercheremo di chiudere subito i conti nella gara di ritorno”.
TABELLINO PLANET-HAKA VOLLEY 3-0
PLANET: Cardella 9, Barbagiovanni 7, Greco 6, Giuffrida 15, Scollo 9, Tomarchio 7, Amadeo (L1), Mannino (L2). Ne Puglisi, Toscano, Marchese, Garofalo. All.: Di Guardo.
HAKA: Cuciuffo, Basile, Manciagli, Petruzzelli, Lisciandra, Ferrara, Filetti, Verga, Tomaselli, Barbagallo, Coco. All.: Rizzo.
ARBITRI: Liruzzo e Grasso
SET: 25-8, 25-20, 25-20
************************************************************
Serie B2, giornata 23. Salgono a 4 i punti di distacco dalla coppia Brindisi-Taranto, ancora vittoriosa, che occupa la terza posizione. A 3 turni dalla fine playoff più lontani dopo il Ko in casa della capolista Pasta Primeluci Castelvetrano. Planet in vantaggio al primo set e poi rimontata. “Ci siamo presentati con 8 unità e, dopo il promettente avvio, siamo stati battuti nettamente, nonostante alcuni tentativi di rialzare la testa al quarto set – dichiara Coach Francesco Andaloro -. L’obiettivo, a questo punto, sarà quello di arrivare il più lontano possibile e nel frattempo poniamo le basi per la prossima stagione”.
TABELLINO CASTELVETRANO-PLANET 3-1
CASTELVETRANO: Greco 8, Ognibene 12; Alikaj 18, Isoldi 10; Lombardo 14, Maiello 2. All.: Calcaterra.
PLANET: Lo Re 26, Morfino 6, Rapisarda 7, Brizi 2, Giallongo 19, Giuffrida 1, Giachino (L). Ne Greco. All.: Andaloro.
ARBITRI: Campanile e Berton
SET: 23-25, 25-17, 25-16, 25-16
*************************************************
Under 18. La settimana del titolo provinciale. Mercoledì 20 alle ore 18 il Palazzetto di Pedara si prepara ad accogliere le finaliste, ancora di fronte in gara-3 un anno dopo. Speculare il risultato dei primi due confronti con la Pallavolo Sicilia, 3-1, che ha rimandato il verdetto alla “bella”. Previsto il tutto esaurito per un match che di certo non sarà avaro di emozioni.
*************************************************
Ancora sulle giovanili. Uscita di scena dai playoff, semifinale, per l’Under 16 che si è arresa di fronte all’ostacolo Giavì (fuori casa) per 3-0: un bilancio comunque soddisfacente per questa compagine che, oltre al secondo posto in campionato, è reduce da anni di ottimi traguardi come alcune finali raggiunte; ai quarti la qualificazione era maturata grazie al successo esterno di Acireale per 3-0. Partirà invece mercoledì da Paternò, con la gara unica dei quarti di finale, l’avventura negli spareggi per l’Under 13.