1^ Cat. – Iervolino-Saglimbeni fanno gol, la Robur brinda alla salvezza. Il S. Alessio vince, ma è condannato ai play-out. Vittoria anche per il Giardini Naxos.

Con la disputa della 26 giornata si conclude la regular season del campionato di Prima Categoria che ha dato i suoi primi verdetti: Calatabiano con 61 punti corona il sogno del salto di categoria. Accedono alla lotteria dei play-off il Ciclope Bronte (52), Milo (51), Giardini (50) e  Real Adrano (47). Gli accoppiamenti  Bronte – Real Arano e Milo – Giardini Naxos. Retrocede in Seconda Categoria il Città di Venerina (9 punti9, vanno ai play-out S. Alessio e Aci S. Filippo (entrambi a quota 24), si salva la Robur (25 punti) grazie al successo sul campo della Russo Calcio.
L’ultima giornata l’attenzione era rivolta, per quanto riguarda la retrocessione, su tre campi: ad iniziare dalla gara Russo – Robur  (campo principale dall’esito di questa gara si decideva le sorti del .Alessio e Aci S. Filippo), impegnate rispettivamente nelle gare casalinghe con l’Atletico Francavilla (1-0) e Aciplatani (5-3). Vittorie che hanno trovato la risposta della Robur che vince 2-0 sul campo della Russo ed ottiene la salvezza diretta condannando ai play-out S. Alessio e Aci S. Filippo con gli alessesi che giocheranno la sfida con gli etnei sul proprio campo, grazie alla miglior differenza reti (-24 il S. Alessio, – 35 Aci S. Filippo).
In parità con una vittoria a testa con identico punteggio di 3-0 nelle due gare in campionato. Ecco in gioco i gol fatti e subiti:  28 fatti e 52 subiti per il S. Alessio (-24) e 34 fatti e 69 subiti per l’Aci S. Filippo (-35), numeri che consentono alla  Polisportiva di giocarsi la permanenza sul terreno amico.
Iniziamo dalla gara di Riposto, tra Russo e la Robur che  conquista la seconda vittoria in trasferta grazie ai gol di Iervolino dopo sei minuti di gara con un tiro da fuori che sorprende Sgroi. Il raddoppio arriva  al 35′ ingenuità della retroguardia etnea, è lesto  Filippo Saglimbeni con un rasoterra mette alle spalle di Sgroi. Nella ripresa i ragazzi di mister Merlino, forte del doppio vantaggio resiste all’offensiva dei padroni di casa: traversa  di Napoli al 60’ su calcio di punizione, poi due parate miracolosi dell’estremo difensore roburino Monaco su tiro di Napoli e Di Natale.
Ancora su D’Angelo e Belfiore. Arriva il triplice fischio finale che libera l’urlo di gioia dei giocatori letojannesi che festeggiano la salvezza.
In contemporanea si giocava S. Alessio – Atletico Francavilla, gara non certo esaltante con gli ospiti ormai salvi da diverse settimane, non hanno inciso più del dovuto. I ragazzi di mister Peppe Mancuso hanno faticato a trovare il gol che arriva nella ripresa su calcio di rigore trasformato da Pistone. Calcio di rigore concesso per fallo di Ciancio su Gianluca Sturiale. Un gol, visto le notizie che arrivavano da Riposto, il S. Alessio è costretto alla lotteria dei play-out sul terreno amico contro l’Aci S. Filippo che ha superato per 5-3 l’Aciplatani.
Vittoria larga del Giardini Naxos (5-1) all’Acicatena, un successo che vale il quarto posto finale in classifica (50 punti) che porta la squadra di Brunetto alla semifinale play-off sul campo del Milo (3^ Classificato), la vincente se la vedrà con Bronte o Real Adrano.
Il Giardini non poteva distrarsi con l’ultima gara casalinga con l’Acicatena risolta facilmente già nella prima frazione di gara: apre le marcature Barbagallo al 5′, il raddoppio al 12’ di Cantarella, il tris è opera di Barbagallo al 27, il poker lo sigla al 34’ Varrica. Nella ripresa Messina fa cinquina, il gol della bandiera ospite lo sigla all’80′ Papaserio.