C5 – Traguardo storico per l’Alias: vince la semifinale play-off (4-3) alla mai doma Agostiniana.

Era la prima volta per entrambe le squadre affrontare una semifinale play-off del campionato di Serie D di calcio a 5 Maschile di Messina. Dopo una gara intensa ed emozionante con una cornice di pubblico caloroso, grazie al 4-3 è l’Alias compagine di Alì ad accedere alla finale del Girone B, grazie alla doppiette di Mario Bonarrigo e Antonio Vera domano l’Agostiniana che fino al triplice fischio finale non ha reso facile il successo ai ragazzi di mister Sergio Briguglio.
Nella finale del Girone B, l’Alias affronterà la Parrocchia S. Alessio in quel di Savoca, per il penultimo passo per tagliare un traguardo storico per lo sport aliese: la Serie C2. Questo è il futuro, il presente la bella vittoria sull’Agostiniana arrivata sul green aliese con tutte le credenziali di poter fare suo il passaggio alla finale (nelle due gare di campionato i ragazzi di mister Alidò dopo il pareggio per 4-4 all’andata, fanno sua per 5-4 la gara di ritorno).
Ma una semifinale play-off è un’altra cosa, giocarsi il tutto in una sola gara, conta oltre alla condizione fisica (perfetta da entrambe le parti), l’aspetto psicologico che ha giocato soprattutto nella prima parte di gara un brutto scherzo agli ospiti, un po’ contratti, timorosi, ma abili a riacciuffare subito il pari poi uno-due di Antonio Vera ha messo in salita la gara.
Uno dei pregi di questo campionato dell’Agostiniana è quello di non mollare mai, cosa  che è accaduto anche contro l’Alias nella seconda frazione.  La rimonta non è riuscita colpevole anche un strepitoso Conte per la prodezza all’ultimo giro dell’orologio. L’Alias in casa è un rullo compressore (in campionato 8 vittorie, un pareggio e una sconfitta, 82 gol fatti e 28 subiti) ha sempre condotto in  vantaggio la gara, dimostrando un’ottima maturità nei momenti cruciali della gara  con un superlativo Rao la  vera anima dell’Alias.
Pre gara: Le due squadre scendono in campo agli ordini della coppia arbitrale (ottima la loro direzione) Concetto Fabiano e Luca Sulfaro di Messina, con i padroni di casa (terzo classificati)  con Conte in porta, Bonarrigo , Roma, Panebianco  e Vera.  Mentre l’Agostiniana (4^ classificata) di mister Giovanni Alidò si presenta con Savoca (ottima la sua prestazione) in porta, Chillemi, Luca Santoro, Cicala e A. Saglimbeni.
Primo Tempo: Dopo qualche minuto di studio la gara entra subito nel vivo con l’Alias che prende in mano l’iniziativa della manovra, con gli ospiti che si difendono con ordine. L’equilibrio viene interrotto al 4’ su magistrale punizione di Mario Bonarrigo dal vertice sinistro, un bolide che non lascia scampo a Savoca. Il vantaggio locale dura un giro dell’orologio, grazie allo spunto del capitano dell’Agostiniana Dario Cicala che riporta sul punteggio di parità.
La gara è intensa, al 7’ diagonale di Vera poco fuori, al 10’ ottima combinazione degli ospiti con il duo Antonio Saglimbeni – Luca Santoro la cui conclusione mette i brividi a Conte, ma la sfera sfiora di poco la traversa.  All’ 11’ spunto vincente di Antonio Vera evita l’intervento di Chillemi perfetto diagonale  che riporta in vantaggio l’Alias.
L’Agostiniana c’è, grande azione di Dario Cicala in una ripartenza micidiale supera in uscita Conte ma sulla linea salva un difensore locale. La gara è bella, combattuta al 14’ arriva il 3-1: Panebianco di testa appoggia a Vera che buca centralmente la difesa ospite, il suo destro non perdona Savoca. Brutto colpo per l’Agostiniana che reagisce riuscendo ad accorciare al 27’ con un’ottimo Massimo Santoro.
Secondo Tempo: Partono subito forte gli ospiti  con Massimo Santoro al 32’ e al 35’ con Luca Santoro di poco fuori.  I locali chiudono i varchi al pressing dell’Agostiniana,  ma pronta alle ripartenze. Al 38’ ci prova da fuori  Giuseppe Roma nulla di pericoloso per Savoca che diventa determinante al 40’: Luca Santoro fermato da Mario Bonarrigo che mette in moto un micidiale contropiede che trova l’ottima parata dell’estremo difensore ospite che manda in corner. Dalla bandierina Rao appoggia a Bonarrigo il cui rasoterra dal limite  fa esultare la propria tifoseria: 4-2.
Si mette sui binari giusti la gara per l’Alias, ma mai un domo Dario Cicala al 46’ con una grande sventola da fuori riapre la gara: 4-3.  Il tema tattica adesso cambia, con l’Agostiniana più offensiva con l’Alias con il giro palla cerca di controllare gli ospiti per sorprenderli nelle ripartenze come al 49’ quando Savoca manda sopra la traversa un tiro di Bonarrigo o la conclusione di Peppe Roma . Il pressing ospite  comporta dei rischi, al 53’ ripartenza di Carmelo Rao sulla sinistra il cui diagonale va a sbattere a portiere battuto sul palo. Al 54’ Luca e Massimo Santoro da breve distanza non riescono a trovare il colpo vincente. All 57’ Bonarrigo su punizione mette i brividi a Savoca che mette i propri guantoni per deviare sopra la traversa.
Al 58’ grande azione dell’Agostiniana che vede protagonisti Antonio Saglimbeni perfetto pasaggio filtrante per Dario Cicala che ancora una volta vede la prodezza di Conte. Al 59’ l’Agostiniana reclama un presunto calcio di rigore: Luca Santoro in verticale per A. Saglimbeni che cade in area su intervento in recupero di Bonarrigo.  Non è  dello stesso avviso la direzione di gara.
Siamo in pieno recupero: ultima possibilità per l’Agostiniana di pareggiare grazie ad un calcio di punizione dal limite. Saglimbeni appoggia orizzontalmente per Elia Crisafulli la sua conclusione forte è precisa fa la barba alla porta di Conte. Nemmeno il tempo di riprendere il gioco che arriva il triplice fischio finale che qualifica l’Alias alla finale con la Parrocchia, con l’Agostiniana che esce a testa alta dal confronto al termine di un straordinario campionato.
GUARDA IL VIDEO DELLA PARTITA
Alias   4      Agostiniana    3

Marcatori: Mario Bonarrigo (2) e Antonio Vera (2) Alias, Cicala (2) e M.Santoro (Agostiniana).
Alias: Conte, Rao, G.Roma, Panebianco, Bonarrigo, Interdonato, Peppe Roma, Pantò, Marco e Pietro Andronaco.  All: Sergio Briguglio.
Agostiniana: Savoca, Chillemi, Luca Santoro, Cicala, A. Saglimbeni, M. Santoro, Elia e Concetto Crisafulli, S. Di Bella. All: Giovanni Alidò.
Arbitri: Concetto Fabiano e Luca Sulfaro di Messina.