Catania-Melfi, in campo il messinese Giuseppe Maimone…..poi nella sua Forza D’Agrò.

Un messinese con la maglia lucana gialloverde del Melfi domenica scorsa ha sfidato al Cibali i rossazzuri del Catania. Stiamo parlando del 21enne centrocampista Giuseppe Maimone, originario di Forza D’Agrò, paese della riviera jonica messinese. Ma la sfida con i corregionali catanesi, valida per la 32 giornata del Girone C di Lega Pro,  è andata male per Giuseppe Maimone, il Melfi esce sconfitto per 1-0, grazie al gol al 7’ di Russotto.
Giuseppe Maimone, al termine dell’incontro mentre i compagni prendevano la via verso l’aeroporto di Fontanarossa,  il giovane Giuseppe lascia la comitiva per recarsi nella sua Forza D’Agrò, stare insieme alla famiglia e amici per un giorno, per rientrare in terra lucana già Martedi per la ripresa degli allenamenti.   Arriva in quel di S. Alessio intorno alle 18.00, in tempo utile di assistere ai minuti finali della gara S. Alessio – Aci S. Filippo, gara di play-out del campionato di Prima Categoria, ad incitare il papà Nino (46 anni), il fratello Thomas (16 anni), il cugino Francesco (16 anni) impegnati con la maglia del S. Alessio nella gara che vale una stagione.
Ovviamente, la sua presenza non è passata inosservata….(nella foto con l’amico Pietro Branca) un ritorno al passato per il giovane Maimone dove ha ritrovato i suoi vecchi ricordi e passioni, in una giornata non certo felice per la famiglia Maimone, Giuseppe perde con il Melfi, il resto della famiglia crolla nei tempi supplementari.
Un tuffo nel passato per Giuseppe Maimone, classe ’94  inizia la sua carriera di calciatore nelle giovanili dello Sportinsieme squadra della vicina S. Teresa di Riva. Le sue doti lo portano all’età di 15 anni di esordire in prima squadra contribuendo alla vittoria del campionato di Prima Categoria (in campo insieme a papà Nino). Da lì il passo è breve per oltrepassare lo Stretto sponda Reggina. Con la maglia amaranto debutta nel 2010 negli Allievi Nazionale, poi il salto nella squadra Primavera. Nella Reggina rimane tre stagioni collezionando oltre 30 presenze mettendo a segno ben 12 gol.
Poi il  passaggio in prestito al Cuneo in Terza Serie, qui si fa le ossa solo 15 presenze in campo. Il suo ritorno alla casa madre nella stagione 2014/15 in Seconda Divisione, subito protagonista con la maglia amaranto, 24 presenze e tre gol, di cui uno decisivo nella gara con il Lecce. Da messinese ha la soddisfazione di vincere i play-out con il Messina. Salvata la categoria sul campo, purtroppo la situazione economica della Reggina … si conclude con il fallimento, fa entrare Giuseppe Maimone nella lista degli svincolati. Su di lui gli occhi degli osservatori, stava per accordarsi con l’Akragas neo promossa in Lega Pro, ma alla fine ha prevalso quella del Melfi dove ha indossato per ben 26 volta la maglia gialloverde.