I piccoli azzurri si laureano “Campioni Provinciali” Aics di Calcio a 5.

La squadra cara a Giovanni Pastura si è aggiudicata le tre sfide conclusive ai rigori, superando in finale l’AICS Calcio con il punteggio 6-5 dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul 4 a 4. “Complimenti ai vincitori – ha dichiarato il presidente del comitato provinciale dell’AICS Lillo Margareci – ma quel che più conta è che l’intero campionato si sia svolto in un clima di sportività e lealtà”.
Successo “di rigore” per i Piccoli Azzurri, che si sono laureati campioni provinciali AICS di calcio a 5. La squadra cara a Giovanni Pastura si è aggiudicata, infatti, le tre sfide dirette dal dischetto, superando in finale l’AICS Calcio con il punteggio di 6-5, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul 4 a 4.
Il torneo ha proposto, sul gommato della palestra di Montepiselli, un appassionante girone all’italiana di andata e ritorno, iniziato a metà novembre, al quale hanno preso parte 7 agguerrite compagini. Prima si è classificata l’AICS Calcio con 31 punti, frutto di 10 successi ed 1 pareggio nelle 12 gare disputate, che si è qualificata, così, direttamente per l’ultimo atto del torneo. Piazza d’onore per l’Innovatura (28), seguita da Reimeikan e Piccoli Azzurri, appaiati a quota 17, Atletico (12), Montepiselli (9) e Friends 6.
Nel turno d’apertura dei playoff, Innovatura e Piccoli Azzurri hanno battuto rispettivamente Atletico (4-3) e Reimeikan (4-5 d.c.r), mentre nel successivo confronto i Piccoli Azzurri hanno avuto ragione della Reimeikan per 4-5 sempre dopo la “lotteria dei penalty”. I Piccoli Azzurri difenderanno a giugno i colori peloritani nella fase regionale dedicata al futsal con l’ambizioso obiettivo di conquistare il prestigioso titolo siciliano ed accedere alla kermesse nazionale.

“Complimenti naturalmente ai vincitori – ha dichiarato il presidente del comitato provinciale dell’AICS Messina, Lillo Margareci – ma, al di là dell’aspetto prettamente agonistico, quel che più conta è che l’intero campionato si sia svolto in un clima di sportività e lealtà consono ai nostri valori. Ringrazio, quindi, per questo motivo le formazioni e tutti i giocatori che vi hanno partecipato. Ho assistito, inoltre, a delle belle partite dall’esito incerto fino al triplice fischio ed i match conclusivi si sono risolti nel modo più emozionante”.
SQUADRA PICCOLI AZZURRI: Giovanni Pastura, Giuseppe Staiti, Emanuele Chiarello, Giuseppe Marchese, Alessandro Urbino, Giuseppe Fiore e Nunzio Di Pietro