Il Pompei vince la “SuperCoppa Provinciale” 15-16: sconfitto l’Akron Savoca

E’ la Pol.Pompei la prima Società a scrivere il proprio nome sull’Albo d’Oro della 1^ Edizione della SuperCoppa Provinciale Messina del campionato di Serie D maschile di calcio a 5 di Messina. Domenica pomeriggio, nell’impianto roccalumerese di fronte le prime della classe, ovvero le due squadre che hanno vinto i rispettivi Gironi: il Pompei (Girone A) e Akron Savoca (Girone B).
Ad alzare al cielo la “Coppa” sono i gialloneri di mister Daniele Golinelli che concludono la stagione da imbattute (nella regular season, 13 vittorie e un pareggio), contro l’Akron un primo tempo perfetto, ma cinico che gli ha permesso di chiudere la prima frazione sul 3-1. L’Akron, al contrario non è stato brillante, qualche sbavatura, non perfetta sotto porta. Apre le marcature il Pompei dopo due minuti di gara con un gran tiro da fuori di Gennaro.  La risposta savocese arriva subito: Messina conquista palla, appoggio per Toscano che smista per Briguglio perfetto rasoterra in diagonale  con De Francesco che para.
Al 5’ Giuseppe Scucchia impegna da fuori Monaco che si salva in angolo. Ancora Pompei al 9’: slalom di Gambino con Monaco che non si fa sorprendere. Al 12’ occasione per pareggiare per i savocesi: punizione per il Savoca per fallo su Rizzo, Messina appoggia per Briguglio assist per Rizzo che sottoporta non trova la deviazione vincente. Al 15’ arriva il raddoppio del Pompei, una fotocopia del primo con Giuseppe Scucchia. Al 18’ Toscano perde palla, Gambino trova spazio sulla sinistra assist per l’accorrente Crupi che sigla il 3-0.
I ragazzi di mister Carciotto cercano di reagire lo fanno al 20’ con un’azione di Rizzo con Casella che para. Al 22’ l’Akron accorcia le distanze: Mazzaglia-Toscano-Rizzo che sotto porta non sbaglia. Il gol dà coraggio ai giocatori in maglia rossa, perfetta ripartenza di Mazzaglia-Rizzo-Toscano il cui diagonale di poco fuori. Al 25’ grande parata di Monaco sugli sviluppi di un corner su Crupi. Al 26’ il Pompei fallisce il gol del 4-1 su tiro libero non realizzato da Gennaro.
Cambia la musica nella ripresa, l’Akron è più determinata ma non è sufficiente a recuperare lo svantaggio, sulla sua strada un grande De Francesco che  salva in più di un’occasione la propria porta sui vari tiri savocesi, ci prova per ben due volte capitan Briguglio, Rizzo, lo stesso Messina, per non parlare il gran tiro di Mazzaglia di poco fuori.
Niente a fare, il Pompei non riesce a uscire dalla propria area, quando lo fa, si rende pericoloso con delle ripartenze insidiose come al 34’   quando  Gennaro scende lungo la fascia destra, evita l’intervento di Saida, il portiere Monaco esce dalla porta, mette al centro Giordano diventa assist-man per S. Scucchia che sigla il 4-1.
Gol che arriva nel momento migliore dei savocesi, sotto di ben tre gol iniziano ad attuare il movimento del quinto uomo, diventa protagonista De Francesco in due circostanze su Toscano e Briguglio.  L’applicazione del quinto uomo, porta in gol il Pompei quando Crupi dalla propria metà campo  tira direttamente nella porta sguarnita per il 5-1. L’Akron non molla, nonostante la buona vena, non riesce a perforare la porta difesa da De Francesco, sicuramente il miglior giocatore in campo.
Arriva il triplice fischio finale ed inizia la festa dei giocatori di mister Daniele Golinelli che conclude una fantastica stagione con un’altra ciliegina sulla torta: la conquista della “SuperCoppa Provinciale” consegnata ai vincitori dal  Rappresentante dell’A.I.A., O.A. Andrea Lippolis e dal responsabile del calcio a 5 femminile Omar Menolascina.

A – Guarda il video: SuperCoppa Provinciale Pompei-Akron Savoca: minuti finali e premiazione.
B – Guarda il video: Secondo Tempo della partita.
Pompei    5     Akron Savoca    1

Marcatori: 3’ Gennaro,  15’ G. Scucchia, 18’ Crupi, 34’ S. Scucchia, 52’ Crupi
Pompei: Casella, G. Scucchia, Morabito, Giordano, Gennaro, S. Succhia, Crupi, Gambino, Oliva, De Francesco. All: Golinelli.
Akron Savoca: Monaco, Mazzaglia, Messina, Toscano, Saida, Briguglio, Rizzo, Davì, Triolo, Sturiale, Curcuruto. All: Carciotto.
Arbitri: Sergio  Scilabra e Francesco Quartaronello di Messina.