Boxe, presentato a Catania il Dual match Italia-Bielorussia.

Con la conferenza di presentazione al Comune di Catania, oggi 9 maggio 2016, si è aperta una settimana di Boxe a livello internazionale per la città etnea. Un Dual match di categoria Junior, organizzato dalla Federazione Italiana Pugilato e dalla Fitbull Palestre di Giovanni Cavallaro, andrà in scena domani (10 maggio) con inizio alle ore 11 all’Istituto G.B.Vaccarini e poi venerdì 13 alle ore 21 in Piazza Bellini (Teatro Massimo).
Alla conferenza di Palazzo degli Elefanti, oltre alla presenza dei pugili azzurri e bielorussi, sono intervenuti l’Head coach dell’Italia Boxing Team giovanile Giulio Coletta, i tecnici Cavallaro, Giuseppe Platania e Fabrizio Cappai, il Presidente della commissione consiliare sport del Comune di Catania Salvatore Giuffrida e la Preside dell’I.I.S. G.B.Vaccarini Salvina Gemmellaro. Presentazione a cura dello speaker ufficiale dell’evento, Giampaolo Montineri, e Federico Falzone della rivista “Box Boxe”.
Sul ring saliranno venti pugili azzurri, convocati dal capotecnico per il training camp che è in fase di svolgimento sino 14 maggio proprio a Catania nei locali del Centro Federale FIJLKAM: Salvatore Cavallaro (63 kg), Gabriele Puccia della Lanza Boxe (46), Leonard Bajrami della Catania Ring (60), Corrado Depoli e Ruben Ficara della Eagle Avola (50, 54), Alessio Cangelosi della Nino Castellini Palermo (62), Giacomo Lupo della Pugilistica Barone Marsala (80+), Massimo Spada e Valerio Cancelli (società Ss Lazio, 46, 80), Vincenzo Della Gatta, Davide Montuori e Luca De Chiara (Fiamme Oro, 46, 48, 63), Emanuele Massimo Santini (Salvemini, 48), Patrick Cappai (Franco Loi, 48), Daniele Oggiano (Alberto Mura, 54), Samuele Grilli (Master Boxe, 57), Armando Casamonica (Popolare Quadraro, 60), Raymond Giovanni Rossetti (Merico, 66), Naichel Millas (Piovese, 70), Luigi Langione (Giugliano, 75). Sul fronte bielorusso: Mikalayeu Daniil (46), Baranau Mikita (48), Pryvalau Dzianis (50), Ramanovich Aliaksei (52), Nenadavets Maksim (54), Nenadavets Vadzim (57), Dzikan Ihnat (60), Iusubovi Kazim (63), Filipovich Aliaksandr (66), Startsau Aliaksandr (70), Alfiorau Aliaksei (75), guidati da Coach Vauchan Aliaksei e dal capo delegazione Zhuk Ivan.
“Vedremo all’opera tutti i campioni italiani di categoria Juniores, con qualche pugile che si è messo più in luce – queste le impressioni di Giulio Coletta -. Sarà un test importante, utile per approfondire la preparazione in vista degli Europei. Contro la Bielorussia, squadra di qualità, speriamo e siamo fiduciosi di conquistare risultati positivi in un evento che si disputerà su scenari suggestivi, una scuola come il Vaccarini e soprattutto la Piazza Teatro Massimo. La Boxe giovanile in Italia è molto in crescita, ottimi risultati sono stati conseguiti anche nelle categorie Youth e Schoolboys, come testimonia la medaglia d’oro conquistata da Raffaele Di Serio agli Europei Youth dello scorso anno”.