Zenith Messina: “Sono moderatamente soddisfatto…..” il giudizio del coach Dani Baldaro dopo la gara con la Vis Reggio.

Continua la preparazione del Gruppo Zenith Messina in vista del debutto nel campionato di Serie C. Segnali positivi arrivano dalla prima uscita stagione al di là dello Stretto, in terra calabra contro la Vis Reggio Calabria che ha visto la vittoria dei ragazzi del coach Dani Baldaro. Segnali positivi dall’incontro giocato al Palabotteghele dal Gruppo Zenith “sono moderatamente soddisfatto……” ha affermato il coach peloritano al termine della gara.
“E’ stato un test interessante, perché dopo aver fatto oltre tre settimane di allenamento e dopo aver integrato i due stranieri in un team che ha già una sua fisionomia ben definita, dal momento che gioca insieme dall’anno scorso, devo dire che oggi abbiamo avuto buone risposte per quanto riguarda il gioco di squadra offensivo, dobbiamo rivedere qualcosa in difesa.
Come ha visto la prestazione dei due americani: ” Molto bene i due americani, che fino ad oggi non avevamo avuto modo di testare direttamente in partita. Anthony Hodges è un leader, il classico playmaker che si prende in mano la squadra e può fare la differenza. Demerik Weglinski, un classico 4, molto rapido, veloce con una buona mano da fuori, che secondo me in questo campionato può integrarsi molto bene.
Gli altri roster? ” Il resto della squadra ormai lo conosciamo bene, si è comportato come ci aspettavamo, i vari Carnazza, Buono, Soldatesca sono il nucleo storico della squadra, insieme ai nuovi, compreso Calarese sembra che giochino insieme da sempre”.
La sua è una squadra che può crescere? “Certamente, siamo ancora al primo scrimmage, in questa settimana avremo due partite, dopo di che comincerà la stagione che si preannuncia molto interessante e agguerrita, perché quasi tutte le società si sono rinforzate e sarà un campionato molto competitivo”.
Quali saranno le protagoniste di questo campionato? La Costa d’Orlando è stata costruita bene, con giocatori che per questo campionato possono fare veramente bene. Non conosciamo i due stranieri, ma l’innesto di Fazio, secondo me è la ciliegina sulla torta in cabina di regia. La Costa insieme al Green e probabilmente anche l’Eagels reciteranno un ruolo importante, per il resto ci sarà un gruppo di squadre, fra le quali ci inseriamo anche noi, che lotteranno per mantenere la categoria”.