Serie C: Gruppo Zenith Messina: voglia e coraggio non bastano, il Green Palermo passa al PalaTracuzzi: 73-76

Sconfitta sul filo di lana per un generosissimo Gruppo Zenith Messina, il Green Palermo passa al PalaTracuzzi per 73-76 grazie alla tripla nei secondi finali realizzata da Gentili e conquista il primo successo in campionato. Messina voleva riscattare la sconfitta di Spadafora, non ci è riuscita, ma ha sfoderato una prestazione super contro una delle formazioni meglio assortite del girone. Al team di Baldaro è mancato solo il risultato e gli applausi ricevuti dai propri tifosi alla fine della gara ne sono la testimonianza.
Primo Tempo: L’inizio non è dei migliori per i padroni di casa, Palermo si presenta con un 9-0 di parziale in meno di tre minuti: Tagliareni da sotto, bomba di Lombardo, inchiodata di Tolliver e ripartenza di Gentili. Messina esce bene dal time out con Weglinski: tripla e piazzato dalla media. I biancorossi prendono coraggio, Hodges mette la tripla del -2 (8-10), dopo il libero di Tolliver concesso per l’antisportivo fischiato a Soldatesca. Il gioco da tre di Calarese riporta a -1 i messinesi (13-14), ma il finale di tempo è tutto degli ospiti: triplona di Lombardo, gentili capitalizza l’antisportivo di Calarese, Blanks appoggia a canestro per il 13-21 che chiude il primo periodo.
Secondo Tempo: Nella seconda frazione la Basket School soffre ma non molla, Calarese dalla lunetta firma il -6 (18-24), Gentili e Lombardo sono precisi dai 6,75 e il Green vola sul +12 (18-30). Buono non ci sta e realizza in sospensione, ma Gentili ricaccia indietro Messina regalando il massimo vantaggio ai suoi con la tripla del 20-33. La squadra di Baldaro non gioca male, Carnazza fa il suo ingresso in campo e, dopo la tripla di Buono, mette il canestro del -8 e replica con una triplona all’appoggio a canestro di Blanks: 28-35. La zona ospite non è più una sicurezza, Soldatesca e Hodges riportano Messina a -5 e dopo il botta e risposta fra Gentili e Weglinski, la tripla di Muratore chiude il primo tempo sul 34-42.
Terzo Tempo: Nell’intervallo coach Baldaro rivede qualcosa in difesa, il Gruppo Zenith esce dallo spogliatoio con gli occhi della tigre! Comincia Buono con una tripla, il Green risponde con Tolliver dalla media, ma Hodges brucia la retina avversaria dall’arco e ancora Buono rimette i suoi in partita (42-44). Il PalaTracuzzi si scalda, Lombardo da sotto e il tap-in di Tolliver lo gelano. Ma Messina è pienamente in partita: il gioco da tre di Weglinski, bomba da otto metri di Carnazza riportano in parità i peloritani. A 4:34 dalla penultima sirena Buono piazza la tripla del primo vantaggio locale. Immediata arriva la risposta di Peppone Lombardo (51-51). Hodges infiamma il pubblico di casa con un sottomano incredibile e poi piazza la bomba dall’angolo per il +5 (56-51), aprendo la sagra del tiro da tre che vede protagonisti in successione Giancarli, Carnazza e Trevisano: 59-57 alla mezzora.
Quarto Tempo: Il quarto finale è adrenalina pura, le squadre giocano a superarsi. Soldatesca apre le danze con la tripla del nuovo +5, ma Tolliver non ci sta e guida i suoi alla rimonta, poi la difesa di casa si dimentica Trevisano tutto solo e lui la punisce dall’arco (62-63). I due “american green” (Tolliver e Blanks) prendono per mano la squadra, il break regala il nuovo vantaggio agli ospiti (62-69). Il Gruppo Zenith non molla, Carnazza e Hodges capitalizzano i viaggi in lunetta (66-69), Lombardo va a segno con un piede sull’arco, ma non è finita. Dopo l’1/2 di Weglinski, Hodges si ripete dall’angolo con una tripla che riporta Messina sul -1 (70-71) quando mancano 47” alla fine. Verderosa chiama time out, ma è Soldatesca a trovare il tiro che potrebbe fare la differenza, Basket School conduce 73-71: tutto fatto? No, perché la sorpresa è dietro l’angolo.
Sull’attacco ospite, il fallo di Soldatesca concede una rimessa al Green. Verderosa ci vuole parlare su e s’inventa una giocata che regala la tripla a Genitli (73-74). Con 19 secondi sul tabellone Messina cerca il tiro della la vittoria e sta per riuscire nell’impresa ma un pallone galeotto scivola dalle mani di Weglinski solo sotto canestro: stavolta è finita. Il fallo sistematico manda in lunetta Blanks che non sbaglia (73-76), sbaglia invece Hodges dall’altra parte e finisce con i “verdi” palermitani fare festa e i messinesi a mordersi le mani per una vittoria sfumata nel minuto conclusivo.
Domenica Prossima il Gruppo Zenith Messina giocherà ancora una volta fra le mura amiche, al PalaTracuzzi arriva il Cocuzza di San Filippo del Mela.
Gruppo Zenith Messina – Green Basket Palermo 73-76
Parziali: 13-21; 21-21 (34-42); 25-15 (59-57); 14-19.
Gruppo Zenith Messina: Di Dio ne, Calarese 5, Hodges 18, Weglinski 13, Buono 16, Carnazza 13, Trimarchi ne, Soldatesca 8, Marabello, Calderazzo, Postorino ne. Allenatore: Dani Baldaro
Green Basket Palermo: Blanks 12, Vitale ne, Giancarli 3, Gentili 17, Muratore 3, Mantia ne, Lombardo 19, Forzano ne, Tolliver 12, Trevisano 6, Tagliareni 4. Allenatore: Marco Verderosa
Arbitri: Fabio Fichera di Aci Catena (CT) e Alvin Perrone di Catania