Le ragazze dell’F24 messina sfiorano il successo (3-3) ad Augusta (

Terzo risultato diverso in tre partite per l’F24 Messina nel campionato regionale di serie C di calcio a 5 femminile. Dopo il successo conquistato all’esordio in casa della Virtus Ragusa e la successiva sconfitta interna rimediata con l’Olympia Zafferana, la squadra allenata da Massimiliano Drago ha pareggiato 3 a 3 in trasferta contro la Pro Megara.
La vittoria è sfumata negli ultimi istanti, proprio quando le peloritane pensavano di essersi assicurate l’intera preziosa posta in palio. Dopo un avvio scoppiettante con azioni pericolose su entrambi i fronti, le iblee sono brave nello sbloccare il punteggio, ma immediata è la reazione delle messinesi che impattano con la rete di Valentina Minciullo. Prima dell’intervallo, l’operazione-sorpasso viene completata dal millimetrico diagonale di Giusy Cucinotta. La stessa scatenata Cucinotta triplica (1-3), ad inizio di ripresa, finalizzando un magistrale assist di Rachele Fedele.
Incassato il doppio svantaggio, il Pro Megara cerca di correre ai ripari, impiegando costantemente il portiere di movimento. I frutti sperati di questa rischiosa tattica si concretizzano nel finale, quando le locali si riportano in scia e poi, in pieno recupero, siglano il definitivo 3-3. Da segnalare, che sul 2-3 è stata espulsa Chiara Amato per doppia ammonizione e, con l’F24 Messina in inferiorità numerica per l’eccessivo provvedimento, una conclusione deviata ha mutato repentinamente l’epilogo del match.
Domenica è in programma, infine, sul parquet del “PalaRussello” (ore 16), l’attesa stracittadina con l’Atene, reduce dall’affermazione ottenuta ai danni delle Aquile Calatine (3-1).