Il Modef alza al cielo il primo trofeo della stagione la “SuperCoppa CSEN” di Messina.

Il Modef si è aggiudicato la Supercoppa CSEN, primo trofeo stagionale messo in palio per il calcio a 11 dal Centro Sportivo Educativo Nazionale di Messina. Il quadrangolare, disputato lunedì sera al “Nicola Bonanno” dell’Annunziata, è stato all’insegna dell’assoluto equilibrio in campo e del sano spirito sportivo.
Le semifinali: Nella prima semifinale la Peloro Annunziata ha superato il Real Minissale ai calci di rigore, nonostante l’iniziale svantaggio per effetto della rete di Felis, a segno al 7’ con un bel diagonale. L’1-1 è giunto al 35’, proprio allo scadere del tempo, grazie al colpo di testa di Cogode. Nella serie dagli undici metri, dopo quattro realizzazioni per parte, l’errore di Mezzapica e il centro di Tomasello hanno consegnato il successo alla Peloro Annunziata.
A seguire è terminata 0-0, nonostante le tante occasioni da gol, la sfida tra Accademia Messina e Modef. Anche in questo caso si è ricorsi ai calci di rigore per decretare la squadra vincitrice. L’unico a fallire è stato Trimarchi dell’Accademia, spedendo a lato. Il Modef ha centrato invece l’en plein, trasformando con Creazzo l’ultimo e decisivo penalty.
La Finale per il titolo: Scoppiettante epilogo, infine, tra Modef e Peloro Annunziata. Al 12’ Scucchia spreca un calcio di rigore, con la palla che si stampa sulla traversa. Scampato il pericolo, due minuti più tardi la Peloro Annunziata sblocca il risultato con il preciso colpo di testa di Quartuccio, servito da calcio piazzato. Al 18’ il Modef riequilibra le sorti dell’incontro con Dario Cipriano, lesto ad insaccare in rete dopo un batti e ribatti in area. Con l’1-1 necessari i tiri dagli undici metri per la terza volta in quattro gare. Per la Peloro Annunziata l’unico errore è commesso da Passalacqua che non inquadra lo specchio, mentre il Modef può esultare dopo il rigore decisivo di Creazzo.
Modef: Musicò, De Francesco, Giorgio, Tomasello, Scandurra, Ficarra, Cipriano Dar., Battaglia, Albano, Cariolo, De Marco, Scucchia, Tripi, Cipriano Dav., Creazzo.
Peloro Annunziata: Maiorana, Barilà, Mantineo, Quartuccio, Cogode, Vinciullo, Barbaro, Passalacqua, Ragno, Irrera, Davì, Cambria, Catalioto, Bisceglia, Tomasello, Bertolami, Volta, Marsala, Mandolfino.
Finale 3^ e 4^ posto: Nella finale per il terzo e quarto posto si è imposto il Real Minissale, battendo 2-0 l’Accademia Messina. In evidenza il portiere Micari che ha negato ai viola il vantaggio con un prodigioso intervento. I centri di Guerrini ed Andrea Barbera hanno poi regalato il gradino più basso del podio al Real Minissale.
Real Minissale: Micari, La Fauci, Marin, Giannetto, Minissale, Malfitano, Nocita, Mezzapica, Lombardo, Guerrini, Miserendino, Barbera E., Barbera A.
Accademia Messina: Campanella, De Maria, Trimarchi, Milano, Mento, Roccamo, Celeste, Muscolino, Scivolone, Cirino, Beccaria, Guccione, Nunnari, La Rocca, Sgroi.
SuperCoppa al Modef: A chiudere le premiazioni, curate dal responsabile del Settore Calcio Andrea Argento, con il Modef che ha sollevato la Supercoppa CSEN. Spenti i riflettori sulla prima manifestazione stagionale, il 7 novembre scatterà ufficialmente il campionato
Risultati Supercoppa CSEN
Semifinale 1: Real Minissale-Peloro Annunziata 1-1, 5-6 dopo i calci di rigore
Semifinale 2: Asd Modef-Accademia Messina 0-0, 5-4 dopo i calci di rigore
Finale 3.-4. posto: Real Minissale-Accademia-Messina 2-0
Finale 1.-2. posto: Asd Modef-Peloro Annunziata 1-1, 6-4 dopo i calci di rigore