L’Atene infligge la prima sconfitta (7-4) al Città di Roccalumera: non basta un super Carmelo Lombardo.

Nonostante un Super Lombardo il Roccalumera perde con gli audaci padroni di casa dell ‘ Atene per 7 a 4. A Messina presso Ignatianum Stadium in notturna si è disputa la terza partita del girone di andata del campionato di serie D della delegazione di Messina.
La gara: Comincia subito forte la squadra ospite che nei primi 20 minuti immobilizza l’Atene che cercando sorprendere gli ospiti con delle ripartenze non molto rapide che capitan Vavassori neutralizza facilmente. I padroni di casa non riescono a tirare in porta se non con tiri dalla distanza grazie alla perfetta azione difensiva di Rosario Galeano e Giovanni Recoba che vanificano ogni azione avversaria. Ma é sottoporta che i ragazzi di mister Nicotra non sono convincenti Simone Stracuzzi e Carmelo Lombardo provano qualche verticalizzazione ma senza precisione, agli ospiti manca quella “cattiveria agonistica” che in area avversaria farebbe la differenza.
E così tra timide prove d attacco del Roccalumera al 25 del primo tempo a passare sono i bravi ragazzi dell’Atene il pivot si dimentica la marcatura e dalla fascia sinistra arriva un diagonale rasoterra preciso che valica capitan Vavassori. Il Roccalumera reagisce e Simone Stracuzzi porta la squadra al pari grazie ad un azione in ripartenza. Finisce qui la prima frazione di gioco con l’arbitro Vinci sul punteggi di 1-1 manda le due squadre negli spogliatoi.
Nel secondo tempo  subito si vede che qualcosa dietro nel reparto difensivo del Roccalumera non va il pivot avversario mette in serie difficoltà Giovanni e Rosario che nonostante l’ottima copertura fatta sino a quel momento perdono di vista gli avversari che velocizzando le loro azioni vanno in rete. Nei primi otto minuti del secondo tempo i ragazzi di casa si portano sul 3 a 1.
La squadra ospite accusa il colpo, da quel momento sale in cattedra il Carmelo Lombardo Show e la sua grande esperienza dopo molti anni di futsal, la squadra non vuole perdere e Carmelo inizia a bombardare letteralmente la porta avversaria,  dalla fascia sinistra arriva un tiro al veleno che seppur centrale per la elevata potenza impossibile da parare per il portiere  che può solo prendere la palla in rete.
Si continua sul 3 a 2 ma i padroni di casa non mollano su una ripartenza segnano il 4 a 2 ad una difesa non del tutto incolpevole con capitan Vavassori che non vede la palla partire e un tiro sporco e lento porta a 4 le reti per l Atene. Questi goal evitabili segnano la reazione degli ospiti che mollano ancora in difesa e nonostante l’ingresso in campo di Giuseppe Trimarchi centrale e Marco Chillemi laterale destro,  ma  sono sempre i rossoneri di casa a passare e portarsi sul 5 a 2.  Ottima la prestazione di carattere dei ragazzi dell Atene mai domi e sempre pronti a sfruttare gli errori avversari.
La squadra ospite non vuole demordere, Carmelo Lombardo pioniero non si ferma un istante tira da tutte le posizioni recupera palloni impossibili riparte e segna il goal del 3 a 5, marcatura che  galvanizza i compagni che credono nell’ impresa.
La partita resta sempre su toni elevati  su un azione di ripartenza il centrale avanzato dell’ Atene in area avversaria  supera Vavassori ma dietro si ritrova Chillemi che colpisce prima il pallone e poi l’avversario ma l’arbitro da molto lontano decreta il penalty che l’Atene trasforma portandosi sul 6 a 3.
Quando mancano sette minuti alla fine nel team ospite c’è aria di resa,  allora ci pensa sempre lui Carmelo Lombardo a ricominciare un vero e proprio assedio alla porta avversaria attacca con velocità e potenza non è mai domo recupera in difesa riconquista palla la riporta in area avversaria e smista assist ai compagni. Carmelo  Lombardo non ci sta  negli ultimi minuti con l’ aiuto dei compagni che non ci stanno a perdere attaccano, ma come sempre sotto porta commettono troppi errori. Così di nuovo Lombardo fa partire un tiro al vetriolo che gonfia la rete in una delle sue infinite azioni di copertura,  recupero palla e attacco,  porta il risultato sul 6 a 4 .
Ma ormai la partita é quasi finita l’arbitro Vinci da 4 minuti di recupero ed un tiro libero all’Atene che Capitan Vavassori intercetta ma non neutralizza. Arriva il triplice fischio finale  risultato ed il definitivo 7 a 4 per i padroni di casa.
I marcatori per i padroni di casa: tripletta di Antonuccio, doppietta di Toubai ed un gol di Di Bartolo e Galletta.
Augurio speciale: la redazione oltre a complimentarsi con il giocatore Carmelo Lombardo per la prestazione di oggi,  “fa gli auguri”  per il suo  Compleanno, oltre la la redazione, a Carmelo che brinda con una fantastica tripletta, arrivano anche gli auguri dei suoi compagni di squadra del Città di Roccalumera, amici  e degli sportivi jonici.