La capolista Atletico Fiumefreddo cade a Nizza: Tindaro Pistone fa gioire la Valdinisi.

In un colpo solo la capolista Atletico Fiumefreddo perde l’imbattibilità in campionato, viene agganciata al primo posto dalla Fc Paternese e Libertas Real Aci, grazie alla prova esaltante della Valdinisi che impone la legge del Comunale di Nizza.
Al termine di una gara intensa, i ragazzi di mister Seby Perrone (unica squadra imbattuta) rimasti in nove uomini portano a casa un’importante successo che vale il quinto posto in graduatoria (16 punti) a soli tre punti dalla vetta.
La vittoria è arrivata a dieci minuti dalla fine, protagonista il bomber Tindaro Pistone che arpiona perfettamente un traversone dalla sinistra di Carmelo Briguglio perfetta coordinazione con un gran tiro a volo supera l’estremo difensore ospite Sommese facendo esplodere il Comunale nizzardo.
Luca Potenza salva il risultato: Pronta la reazione degli etnei, i padroni di casa devono ringraziare Luca Potenza proprio in zona Cesarini che compie una grande prodezza su Lo Certo che in mischia sottoporta tira a colpo sicuro, ma trova sulla sua strada i guantoni miracolosi di Potenza.
Minuti finali al cardiopalma con il forcing finale dei primi della classe, sofferenza per i biancorossi della Valdinisi, sia in campo che sugli spalti, costretti a giocare il finale di gara in nove uomini per l’espulsione di Tindaro Pistone per doppia giallo. Arriva dopo un paio minuti di recupero, il triplice fischio finale dell’arbitro, non certo impeccabile, che pone fine alla contesa tra due formazioni che meritano la posizione in classifica che saranno sicuri protagonisti del campionato.
Questo a partire dal gol-partita di Tindaro Pistone all’80’, prima di ciò al 10’ il capocannoniere del girone, il bomber di casa Ivan Briguglio porta in vantaggio il Valdinisi:  da attaccante marpione, Briguglio soffia il pallone a un difensore ospite, breve scatto poi fa partire un preciso fendente che non lascia scampo a Sommese.
I ragazzi di mister Salvo Pennisi, reagiscono prontamente ma il gol del pareggio arriva alla mezz’ora:  un tiro-cross di un giocatore ospite viene intercettato da Potenza che però devia sui piedi di Lo Certo che non fa altro che gonfiare la rete della squadra di casa.   Il finale del primo tempo è combattuto, la gara diventa intensa ma si va al riposo con il punteggio di parità.
Ad inizio ripresa la Valdinisi si riporta nuovamente in vantaggio: dagli sviluppi di un calcio di punizione in favore degli ospiti, malinteso nella linea mediana del centrocampo, innesca una ripartenza dei padroni di casa, una azione corale iniziata da Lipari per proseguire con Pistone con finalizzazione finale di Natale Speranza.
Pronta la reazione della capolista con i vari Patanè e Ruggeri che cercano la via del gol che arriva al 75’ su calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un fallo di mani di un difensore di casa ( non sono dello stesso avviso i padroni di casa che protestano a farne le spese il difensore Agatino Riposo). Sul dischetto si presenta Patanè che non si fa sfuggire l’opportunità di mettere alle spalle di Potenza.
La Valdinisi mai doma…….trova il sigillo della vittoria con un gran tiro a volo di un straordinario Tindaro Pistone.