B/1 – Colpo esterno della Maceri Siciliana Letojanni: l’Universal Catania battuta 3-0.

Un risultato pienamente positivo contro un avversario ostico e una prova maiuscola da parte di una squadra che vola adesso al secondo posto in classifica.
Tutto in circa un’ora e mezza di gioco, inframezzato dai colpi di uno Schipilliti in stato di grazia e un Mazza in forma smagliante. Dopo la roboante vittoria casalinga della scorsa settimana contro l’Universal Catania, la Siciliana Maceri Volley Letojanni (serie B, girone I) non si risparmia neanche fuori dalle mura amiche e centra tre punti importanti ai fini della classifica, andando a vincere per 3 a 0, al Pala “Spedini” di Catania, contro una Coordiner arrembante nel primo set, ma fortemente claudicante nel resto della partita.
Sul parquet avverso i ragazzi di mister Fernando Centonze hanno fornito anche stavolta una prestazione da applausi al cospetto di un sestetto, quello etneo, che non ha potuto far nulla contro le stoccate vincenti di capitan Schifilliti e compagni che hanno dunque dimostrato di poter competere pure fuori dal Pala “Letterio Barca”.
Primo Set (33-31): Una gara, quella giocata contro gli uomini di Lopis, iniziata con una Coordiner attenta e precisa in attacco e che andava avanti al primo time-out tecnico sull’8 a 6. Bandieramonte e compagni  giocavano bene e sull’11 a 6 Centonze chiamava un tempo che non serviva però a nulla, visto che i catanesi muravano e battevano al meglio e si portavano avanti sul 16 a 11. A questo punto i letojannesi registravano meglio la ricezione e Schipilliti e Mazza mettevano giù palloni pesanti, con gli jonici che agganciavano sul 18 pari la Coordiner. I padroni di casa allungavano, però, fino al 23 a 19 e da questo momento in poi i vari Schipilliti, Remo e Mazza non sbagliavano più nulla e raggiungevano gli etnei sul 24 pari, dopo aver annullato due set point. Si andava avanti, dunque, a via di cambi palla fino al 33 a 31 firmato a muro dal solito Schipilliti (ottima la sua gara oggi con 16 punti al referto).
Secondo Set (25-17): i letojannesi partivano subito forte, mettendo in difficoltà i catanesi e arrivando sull’8 a 2 nel primo time-out. Questi ultimi non si sconcertavano, ricevevano bene e conducevano le sorti del parziale sul 16 a 8 nel secondo tempo. Il set era, pertanto, completamente in discesa e i messinesi non faticavano per nulla a chiudere sul 25 a 17 a proprio favore.
Terzo Set (25-22): Centonze gettava nella mischia Calabrò al posto di Remo (molto positiva la sua prestazione) e così i letojannesi allungavano fino al 5 a 2 e all’8 a 5. Poi qualche errore di troppo in battuta, unito ad una poca efficacia in attacco, portavano i locali a rientrare in partita, nonostante i peloritani si portassero poi sul 16 a 15. Si arrivava, perciò, punto a punto fino al 22 pari, quando Mazza in attacco e Calabrò a muro chiudevano definitivamente la contesa sul 25 a 22.
Una vittoria che per i letojannesi significa 13 punti e secondo posto in graduatoria, in virtù della sconfitta per 3 a 1 del Misterbianco sul parquet della Callipo Vibo Valentia. Tutto in attesa della prossima gara casalinga contro la Gupe Catania, sconfitta anch’essa in questo turno dalla battistrada Cinquefrondi.
COORDINER CATANIA: Verona, Bandieramonte (5), Bonaccorsi (14), Di Grazia (12), Alderuccio (13), Catania (3), Spampinato (1), Lazzara (L), Spalletta, Dell’Arte. N.E.: Ragusa, Garozzo. ALL.: Lopis
SICILIANA MACERI VOLLEY LETOJANNI: Schipilliti (16), Schifilliti, Alaimo, Salomone (L), Princiotta (7), Remo (7), Calabrò (5), Barbera (11), Mazza (15), Caravello. N.E.: Rigano, Scollo. ALL.: Centonze
SET: 31-33; 25-17; 25-22
ARBITRI: Tanania e Virga di Palermo