L’Itala sbanca (3-0) il Luigi Papandrea di Furci, Pari emozionante in Fiumedinisi – Città di Roccalumera.

La quinta giornata del campionato di Seconda Categoria – Girone D – proponeva i derby incrociati delle nostre quattro formazioni joniche: Calcio Furci – Itala e Fiumedinisi – Città di Roccalumera. Il  verdetto del campo ha sancito la vittoria della squadra di Peditto al Luigi Papandrea di Furci con un netto 3-0, pari spettacolare ed emozionante con i padroni di casa del Fiumedinisi in vantaggio per 2-0 con la rimonta della capolista Città di Roccalumera per il 2-2 finale.
Dai derby sorridono l’Itala alla sua terza vittoria consecutiva che vale il terzo posto solitario in classifica (nove punti), in parte il Città di Roccalumera che frena dopo quattro vittorie consecutive sempre al comando con 13 punti,  uno in più del Real Merì, alla fine anche il Fiumedinisi alla ricerca della prima vittoria si può ritenere soddisfatto, dopo essere stato sul doppio vantaggio, ha rischiato di subire il 3-2 all’80’ quando la conclusione di  Carnabuci va a sbattere sulla traversa, ma allo stesso tempo poteva brindare al successo al 90’ però dal dischetto Ricca si fa parare la trasformazione.  Il Calcio Furci momento difficile, dopo aver vinto al debutto (1-0) ha collezionato ben quattro sconfitte di cui due in casa, ultimo posto in classifica con tre punti.
Con Bonfiglio e Restuccia l’Itala sbanca  Furci: Al Luigi Papandrea nell’anticipo di Sabato si rinnova uno dei derby storici della riviera jonica tra una formazione furcese e l’Itala, questa volta a vincere nettamente sono stati gli ospiti con un superlativo Bonfiglio che apre le marcature al 18’, poi ci pensa al 26’ Restuccia per portare il risultato sul doppio vantaggio. I furcesi reagiscono  ma non riescono a concretizzare in rete la gran mole di gioco. Nella ripresa chiude definitivamente ogni discorso  la squadra di Peditto con il 3-0 siglato al 76’ ancora con Bonfiglio.
Fiumedinisi-Città di Roccalumera, una traversa ed un rigore sbagliato alla fine è pareggio: In contemporanea nella vicina Nizza, il derby tra Fiumedinisi alla ricerca della prima vittoria in campionato e la capolista Città di Roccalumera, è stato derby vero, con tutti gli ingredienti che una gara del genere comporta, tanto agonismo, emozioni che alla fine ha sancito la divisione della posta. Sono stati i padroni di casa a sbloccare il risultato al 20’ con Caminiti. La reazione dei ragazzi di mister Campailla non è  certamente brillante.
Si ritorna in campo con gli ospiti più incisivi, ma sono i ragazzi di mister Brigandì ad esultare nuovamente al 55’ con Loris Di Blasi. Il raddoppio locale sveglia il Città di Roccalumera che accorcia le distanze su punizione al 70’ calciata da Frontaurea. Il gol galvanizza la capolista che crede nel pareggio che arriva puntuale dopo dieci minuti con Capiniti. Il Fiumedinisi accusa il colpo, lo salva la traversa al 85’ su un’insidiosa conclusione di Carnabuci.
Al 90’ opportunità per la compagine del Presidente Caminiti di portarsi in vantaggio quando l’arbitro assegna un calcio di rigore per i padroni di casa, dopo le proteste, dal dischetto si presenta Ricca che si fa ipnotizzare da Trimarchi. Dopo un minuto arriva il triplice fischio finale.