Mento salva l’imbattibilità della Valdinisi. La Libertas Aci capolista solitaria doma la Robur. Frena la Paternese, colpo dello Sporting Messina. S.Alessio sciupone. Primo punto per il Città di Villafranca.

La nona giornata del campionato di Prima Categoria – Girone D –  è stata caratterizzata dalla pioggia solo una gara non è stata disputata (Atletico Fiumefreddo – Russo Calcio), per il resto ha fatto registrare pochi gol (otto), unica gara con un risultato ad occhiali (S.Alessio – Pompei). Al comando solitario la Libertas Aci Real (22 punti) grazie al gol di Capriglione supera 1-0 un’ottima Robur, perde contatto l’altra ex capolista Paternese (20 punti)  fermata sul pareggio  dall’F24 Messina passata in vantaggio, poi Salpietro pareggia per gli etnei.
Scivola in terza posizione (19)  l’Atletico Fiumefreddo costretto dalla pioggia ai box nella gara casalinga con la Russo, uno stop in attesa del recupero che fa perde il primato ai ragazzi di mister Pennisi. Cade  per  la seconda volta consecutiva in trasferta  il Piedimonte sul campo dello Sporting Club Messina decide un rigore di De Tommasi.  All’ultimo giro dell’orologio Mento salva la Valdinisi dalla prima sconfitta stagionale sul campo dell’Atletico Messina passato in vantaggio con Cucinotta. Dopo quattro sconfitte, inverte la marcia la Pol. S. Alessio che impatta in casa (0-0)  con il Pompei.  Divisione della posta tra le ultime della classe Atletico Francavilla e Città di Villafranca, tutto nel primo tempo al gol di Altopiedi risponde Di Salvo.
I numeri della giornata: Dicevamo otto gol realizzati su cui due su calci di rigore, De Tommasi (Sporting Club Messina) e Aloisi (F24 Messina), due sbagliati da Panebianco (Piedimonte) e Pagliaro (Atletico Messina).  Pur restando all’asciutto, il Piedimonte Etneo rimane il miglior attacco con 22 gol fatti, il peggior attacco (1) Città di Villafranca, mentre la palma della migliore difesa spetta alla capolista Libertas Aci Real (6), la peggior quella del S. Alessio (22).
Valdinisi unica imbattuta: La compagine del comprensorio del nisi, è l’unica squadra ancora imbattuta dopo nove gare (quattro vittorie e tre pareggi), 17 gol fatti e nove subiti. Un primato che pone i ragazzi di mister Seby Perrone in quinta posizione con 17 punti.
Piedimonte allergico ai pareggi: La compagine etnea è l’unica formazione che non conosce il segno x , nelle nove giornate di campionato ha vinto per ben sei volte e pareggiato tre volte.
Alla ricerca della prima vittoria: Due le squadre che ancora non hanno gioito dopo nove turni, si tratta dell’Atletico Francavilla ( 3 pareggi e 6 sconfitte) e il Città di Villafranca ( 1 pareggio e 8 sconfitte).
Il S. Alessio interrompe la striscia di sconfitte: Con il pareggio 0-0 in casa con il Pompei, i ragazzi di mister Peppe Mancuso interrompono la striscia negativa di ben quattro sconfitte consecutive (due in casa Piedimonte e Russo, due fuori  casa Val di Nisi e Paternese).
Città di Villafranca, arriva il primo punto: Toglie lo zero in classifica la compagine tirrenica del Città di Villafranca che dopo 8 sconfitte conquista il primo punto in campionato che coincide anche con il primo gol segnato in questo torneo sul campo dell’Atletico Francavilla.
Libertas Real Aci soffre ma alla fine doma la Robur….con Capriglione: siamo al 19’ calcio di punizione per la squadra di mister Colotti, calciata da Mauro per il colpo di testa vincente di Capriglione. I locali hanno la possibilità di raddoppiare al 25’ con Costanzo di poco fuori e al 40’ di testa Scudieri che mette i brividi a Sgroi. La Robur? Si fa viva ad inizio ripresa con Cambria che colpisce il palo. Migliore in campo Alessandro Sciacca.
Aloisi illude l’F24 Messina….la Paternese pareggia, poi la traversa nega la vittoria ai padroni di casa: Una gara ben giocata da entrambe le formazioni, con tutti gli ingredienti tra due squadre che hanno cercato sin dall’inizio la vittoria. Una gara dai due volti:  prima frazione caratterizzata dalle due espulsioni una per parte, Nappo  pe i padroni di casa al 19’ e Longhitano per gli ospiti al 42’. Invece nella ripresa arriva il vantaggio dei locali: dal dischetto di presenta Aloisi sfera che viene respinta da Ardizzone,  ripresa dallo stesso Aloisi che insaccca. Nemmeno il tempo di esultare che arriva il pareggio di Salpietro. Al 70’ l’F24 va di nuovo in vantaggio con Aloisi, ma il gol viene annullato per fuorigioco:  pallonetto di Pantano con Ardizzone battuto con  la sfera indirizzata in fondo al sacco, interviene Aloisi che dà il tocco finale, per il direttore di gara è out.
De Tommasi esulta …….battuto il Piedimonte: Decide un calcio di rigore la gara tra Sporting Club Messina e Piedimonte trasformato al 51’ da De Tommasi per fallo commesso ai suoi danni. Gli ospiti al 56’ falliscono con Panebianco la possibilità di riacciuffare il pareggio dagli undici metri con il portiere di casa Boncordo che para. Altro brivido della gara la traversa colpita da Barreca per i locali.
Mento in zona Cesarini salva la Valdinisi…….sul campo dell’Atletico Messina: Siamo nelle battuti finali con i padroni di casa in vantaggio, grazie al gol di Cucinotta realizzato al 35’, con gli ospiti alla ricerca del pareggio che arriva a due minuti dal triplice fischio finale, complice una pozzanghera che favorisce l’intervento di Mento che mette alle spalle di La Fauci, salvando l’imbattibilità della squadra. Dicevamo sono stati i padroni di casa a sbloccare il risultato con un colpo di testa di Cucinotta al 35’ del primo tempo, sempre nella prima frazione Pagliaro manda sulla traversa un calcio di rigore, sulla ribattuta tiro di Bonanno che colpisce nuovamente la traversa.   Penalty concesso per fallo di Speranza  su Bonanno. Ad inizio ripresa un diagonale di Pagliaro grida al gol.
S. Alessio sciupone…..la traversa ferma Principato contro un’ottimo Pompei: L’unica cosa positiva della gara per il S. Alessio è il punto conquistato dopo quattro sconfitte consecutive, un pareggio che poteva essere tramutato in vittoria, senz’altro ai punti avrebbero meritato i padroni di casa, ma quando crei tante occasioni è non riesci a concretizzarli in rete, bisogna fare soltanto il mea culpa. Un Pompei attento ed ordinato  fino a centrocampo, si è  visto poco, invece,  in fase offensiva.
Dicevamo tante le occasioni per il S. Alessio forse le più clamorose al 70’ quando Principato colpisce la traversa, al 90’ Fabio Castorina butta alle stelle da ottima posizione un pallone che gridava al “gol”. Altre occasioni sui piedi per ben due volte nel primo tempo di Crupi ed un tiro di Castorina che sfiora il palo.
Atletico Francavilla …..rinvia la vittoria stoppato in casa dal Città di Villafranca: Dopo l’ottimo pareggio della settimana scorsa sul campo del Pompei, i padroni di casa speravano in una vittoria per togliersi dai bassi fondi della classifica. Così non è stato, in una gara bloccata tatticamente, priva di emozioni, ha visto il vantaggio ospite dopo 20’ di gara con Altopiedi. La reazione della compagine della Valle dell’Alcantara arriva poco prima dell’intervallo con Di Salvo.