Il gol di Lombardo illude il Città di Roccalumera, poi la Pro Mende cala il poker che vale il primato.

Allo “Stadium” di Lacco la Pro Mende conquista il pass del primo posto in classifica del campionato di Serie D maschile della Delegazione di Messina.
La compagine lucese va sotto alla fine del primo tempo fatale la punizione di Lombardo, nella ripresa fa valere il gioco di squadra sovverte il parziale con un Rizzo trascinatore, poi ci pensano Burrascano e Calderone a fissare il risultato sul 4-1 che vale non solo il primo posto in coabitazione con la Spadaforese, ma rimane ancora imbattuta, oltre ad avere anche la miglior difesa del torneo (12 gol subiti).
Il Città di Roccalumera alla ricerca della prima vittoria stagionale, ha giocato bene è passato in vantaggio, ha saputo imbrigliare il gioco ospite soprattutto nella prima frazione, costringendo i vari Scibilia, Rizzo e Calderone a tiri da lontano dove hanno trovato le parate di un attento Giovanni Vavassori.
Una  tattica che ha portato al 25’ al vantaggio su una magistrale punizione calciata da Carmelo Lombardo, un rasoterra in diagonale che trafigge  Campo. Prima del vantaggio, la cronaca ha fatto registrare già al 3’ un gran tiro da fuori di Rizzo con parata di Vavassori che concede il bis sul rasoterra del  numero quattro ospite.
Al 6’  è il Città con Rosario Galeano ad avere l’opportunità di sbloccare il risultato non adeguatamente sfrutta dal giocatore di casa. Gara che vede la Pro Mende a fare gioco con la squadra di Roberto Nicotra che chiude gli spazi pronta a colpire nelle ripartenze. Al 20’ gran tiro del numero 11 della Pro Mende con Vavassori che alza sopra la traversa.
La risposta dei padroni di casa arriva con Galeano con Campo pronto alla respinta.  Al 27’ arriva il vantaggio del Città di Roccalumera: punizione quasi sulla linea laterale destra sul pallone si presenta Carmelo Lombardo che fa partire un bolide, un diagonale che si va ad insaccare nell’angolino opposto della porta difesa da Campo. Prima del riposo occasione per Diaconu.
Nella ripresa si vede un’altra Pro Mende, i ragazzi di Piero Cannuni giocano più di squadra, fanno un giro palla che mette in difficoltà il Città di Roccalumera che già al 5’ si salva quando Burrascano colpisce il palo, la replica al 10’ palo interno che fa gridare al gol. La pressione della Pro Mende si fa sentire al 10’ Vavassori respinge di piede una conclusione del numero 4 ospite. Passa un minuto ed arriva il pareggio della Pro Mende su una ripartenza che porta Burrascano a tu per tu con Vavassori che respinge la prima conclusione, sulla ribattuta ancora il numero 10 rossoblù mette alle spalle del portiere di casa.
La gara diventa intensa con la squadra di mister Cannuni che cerca il gol del vantaggio, sono i padroni di casa al 14’ con azione di Giovanni Santoro passaggio filtrante per Saccà che non trova il guizzo giusto per deviare in rete.  L’equilibrio viene spezzato al 20’ dalla perfetta azione corale della Pro Mende con tocco finale di Rizzo. Nemmeno il tempo di reagire che il Città di Roccalumera subisce il 3-1 ad opera di Calderone. Il Città accusa il colpo, entra in campo mister Roberto Nicotra a dare la carica ai ragazzi, ma sono ancora gli ospiti al 26’ con un gran tiro al volo del numero 4 con Vavassori devia in angolo, nulla può allo scadere al tiro vincente di Burrascano per il 4-1 finale.