Pro Mende e Spadaforese la nuova coppia al comando. Pgs Aliese vince con il Domenico Savio. Sporting Villafranca doma il Giovanni Paolo.

Una nuova coppia in vetta alla classifica del campionato di Serie D maschile di calcio a 5 la Spadaforese  e la Pro Mende. Scendono dal trono dopo sei giornate distaccate di una sola lughezza , il Milazzo (in settimana il giudice sportivo ha tolto alla formazione di Lipari la vittoria conquistata sul campo contro la Robur) e il Futsal S. Lucia del Mela sconfitto fra le mura amiche dalla Spadaforese.
Ad inseguire (10 punti)  lo Sporting Club Villafranca (3-0) ai peloritani Giovanni Paolo II e il Mongiuffi Melia che soffre sul campo del fanalino di coda S. Alessio alla fine vince (6-5). Si porta nei quartieri alti la Pgs Aliese che espugna l’ostico campo (4-3) del Domenico Savio, gli aliesi salgono a quota nove punti con una gara da recuperare (il derby con l’Alias).  Non va oltre il pareggio (7-7) la Robur in casa con il Comprensorio del Tirreno. Secondo pareggio consecutivo casalingo per i ragazzi di mister Mario Curcuruto che perdono l’occasione di fare un bel balzo in avanti in classifica. Non si è disputata Alias – Atene (per maltempo) la formazione di casa deve così recuperare ben due gare.
I numeri: Una giornata che ha fatto registrare ben 59 gol con la palma della gara più ricca di reti in Robur-Comprensorio (7-7). Un turno favorevole alle formazioni che erano impegnate in trasferta, ben cinque i successi (Milazzo, Pgs Aliese, Pro Mende, Mongiuffi Melia e Spadaforese. Unica vittoria casalinga quella dello Sporting Villafranca.
Salvatore Formica…..il bomber dal piede caldo: Anche in questa giornata il giocatore della Spadaforese ha lasciato il proprio timbro (poker di reti  al Futsal), tripletta di Puglisi (Milazzo), poi le doppiette di Lazzaro e Sindoni (S.Alessio), Interdonato (Pgs Aliese), Burrascano (Pro Mende), Costa (Villafranca), Currenti e Merlino (Robur).
Robur Letojanni miglior attacco: Con i verdetti della sesta giornata cambia la leadership della squadra più prolifica, la palma del miglior attacco spetta alla formazione di Mario Curcuruto (45 reti) uno in più della capolista Spadaforese. Il peggior attacco quello dell’Alias (14 reti) ma con due gare in meno disputate.
Triplice leadership per la Pro Mende: Oltre al primato in classifica, la formazione di Piero Cannuni, detiene anche la miglior difesa (12 gol subiti), la più perforata quella della Pol. S. Alessio (46), oltre ad essere imbattuta insieme all’altra capolista Spadaforese.
Alla ricerca della prima vittoria: Il S. Alessio ci è andato vicino contro il Mongiuffi ancora a zero punti (sei sconfitte su sei gare). Anche il Città di Roccalumera rimane senza vittorie, finora solo due pareggi.
Non conoscono la pareggite tre squadre: Le due compagini aliesi, l’Alias e la Pgs Aliese non hanno mai pareggiato solo vittorie o sconfitte, idem per il S. Alessio (solo sconfitte).
Vittoria e primato per la Spadaforese trascinata da Formica espugna (8-4) S. Lucia del Mela:  Il derby del tirreno va alla squadra giallonera di Spadafora che va subito sotto con un gol di Paolo Letizia. Il pari arriva subito dopo, ma ancora i padroni di casa si portano di nuovo in vantaggio ancora con Letizia. La Spadaforese continua nel proprio gioco prima fa il 2-2 poi segna il sorpasso. La gara è intensa, prima del riposo arriva la possibilità per la Futsal di portarsi sul 3-3 su tiro libero, ma Davide Lipari si fa parare il tiro dall’estremo difensore ospite.
Al rientro in campo i padroni di casa inizia forte ed arriva al pareggio con Fortunato Santamaria. Nemmeno il tempo di esultare che la Spadaforese si riporta nuovamente in vantaggio: 3-4. Il Futsal non ci sta preme, ma non riesce a passare, nel frattempo l’autore della doppietta dei locali Paolo Letizia subisce il secondo giallo, con conseguente espulsione. Episodio determinante per l’epilogo finale della gara che vede la Spadaforese allungare sul 8-3. Per gli ospiti in gol con una quaterna il capocannoniere del torneo Salvatore Formica, doppietta di Gaetano Pantò, in gol Pitale e Macrì. Il quarto gol della formazione rossoblù di casa lo sigla Gabriele Russo.
L’Agostiniana resiste un tempo…poi il Milazzo prende il volo: La compagine di Lipari si lascia alle spalle il provvedimento del Giudice Sportivo ed espugna nella ripresa il terreno di gioco dell’Agostiniana Calcio di mister Rino Piras che mette in difficoltà l’ex capolista soprattutto nella prima frazione di gara in gol con Vito Moschella e Domenico Pavone. Però quando si sbaglia troppo sotto porta alla fine si viene puniti, quando di fronte c’è una squadra ben organizzata di levatura tecnica superiore, al primo errore sei punito. Dopo l’equilibrio della prima frazione, nella ripresa il Milazzo che va in rete per altre tre volte. I marcatori ospiti sono stati Puglisi (tripletta) ed un gol a testa di Restuccia e Groppo.
La Pro Mende va sotto con il Città di Roccalumera…nella ripresa cala il poker: La compagine lucese di mister Cannuni soffre nel primo tempo la dinamicità del Città di Roccalumera con mister Nicotra che prende le giuste misure per bloccare il potenziale offensivo della compagine ospite costretta  da tiri da fuori per trovare il gol. Marcatura che arriva per i padroni di casa prima dell’intervallo dal piede magico di Carmelo Lombardo su perfetta punizione. Nella ripresa la Pro Mende con il suo gioco corale pareggia con Burrascano, poi vanno in gol Calderone, ancora Burrascano chiude Rizzo per il 4-1 finale.
Colpaccio della Pgs Aliese sul campo del Domenico Savio: Seconda vittoria consecutiva, prima in trasferta per la formazione di mister Mario Micalizzi su un campo non certo facile come quello del Domenico Savio alla sua seconda sconfitta consecutiva. Gara intensa con le due formazioni che si sono affrontate a viso aperto per gli ospiti vanno in gol con Fabio Micalizzi, poi arriva la doppietta di Carmelo Interdonato su assist del capitano Cinturrino, ottima la sua prestazione, oltre in versione assist-man ha recuperato molte palloni andando anche in gol. La compagine del Presidente Vincenzo Morabito è andata in rete con Maugeri e Giuseppe Giorgianni, poi ha trovato sulla propria strada il portiere Peppe Carone che ha neutralizzati diversi tiri veramente insidiosi.
Mongiuffi con la testa negli spogliatoi…..poi si sveglia è doma il S. Alessio: Il S. Alessio mette paura al Mongiuffi arrivato allo Stadium di Lacco con l’intento di portare a casa una vittoria facile sul fanalino di coda, invece, ha dovuto sudare più del dovuto. I ragazzi di casa di mister Maniaci conducevano fino al 27’ del primo tempo per 3-0, grazie alla doppietta di Sindoni e Lazzaro. Prima dell’intervallo accorcia Cacciatore, poi arriva l’autorete di Chillemi per il 3-2. Nella ripresa uno-due di Sinibaldi e Russo porta il Mongiuffi sul 4-3, ma Lazzaro con un golasso riporta il punteggio sul 4-4.  Gianpaolo Lo Conti non ci sta riporta il Mongiuffi sul 5-4, lo imita Criso a tre minuti dalla fine per il 5-5. In zona cesarini un tiro di Russo trova la deviazione di Saida che regala la vittoria al Mongiuffi che tira un sospiro di sollievo quando nell’ultima azione della gara Cesareo si supera su tiro di Sindoni.
Lo Sporting Club Villafranca….vola con Costa (3-0) al Giovanni Paolo II: Gara sempre sul filo dell’equilibrio, intensa tra due formazioni che hanno cercato la vittoria sin dalle prime battute. Alla fine è prevalsa la maggior esperienza della formazione di casa che va in gol con Costa doppietta per lui e con Lipari.
La Robur non sa vincere in casa, altro pareggio…con il Comprensorio: La formazione letojannese fallisce l’appuntamento con la vittoria che avrebbe proiettato i ragazzi di mister Mario Curcuruto in posizione d’avanguardia in classifica. Alla fine un 7-7 grazie alle doppiette di Giuseppe Currenti e Mirko Merlino, in gol anche Daniele Bucalo, Steve Cannavò e Marco Tamà.