Milazzo a valanga sulla PGS Aliese, la Spadaforese interrompe la striscia positiva del Domenico Savio. Repici e Formica “buona guarigione”. Alla Pro Mende il derby del Mela. Parità il derby Robur-Agostiniana.

La 25^ giornata del campionato di Serie D Maschile non ha riservato sorprese per quanto riguarda le prime posizioni in classifica con il Milazzo primo della classe (64 punti) ha superato con una goleada (15-3) la PGS Aliese, non molla la diretta inseguitrice lo Sporting Club Villafranca (58 punti) che torna a sorridere dopo tre giornate sul campo del Città di Roccalumera (6-1).
La Pro Mende vince il derby della Valle del Mela superando 4-3 la Futsal S. Lucia rimando così  in scia ad una sola lunghezza dai biancoverdi di Villafranca (57). Per la lotta per il secondo posto c’è anche la Spadaforese impegnata nel difficile incontro casalingo (7-4) al Domenico Savio che si vede interrompersi la striscia positiva di ben tre mesi (11 vittorie e due pareggi).
I gialloneri tirrenici di mister Fabio Famà sono quarti (56 punti) in piena bagarre per la conquista del secondo posto quando mancano cinque gare al termine, un successo che la squadra dedica a Giuseppe Repici e Salvatore Formica per loro campionato praticamente concluso causa “infortunio”.  Auguriamo ai due giocatori gialloneri una pronta guarigione per essere in forma per la prossima stagione, saranno  i  “tifosi speciali” della Spadaforese per questo fino campionato e per la lotteria dei play-off.

Quindi, corsa a tre per il secondo posto che si deciderà al foto-finish, salvo sorprese la capolista Milazzo con tre punti vantaggio, ma non solo, con una gara da recuperare  (Città di Roccalumera) è lanciata verso la conquista della Serie C/2.
Il Milazzo vince a tavolino il recupero: Oggi pomeriggio alle ore 15.00 era in programma la gara di recupero Milazzo – Città di Roccalumera valevole per la 4^ di ritorno. al Freeland di Lipari, presenti i padroni di casa del Milazzo, il direttore di gara Luca Sulfaro di Messina……non si è presentato il Città di Roccalumera. Atteso un tempo come da regolamento…….gara vinta a tavolino per i rossoblu eoliani per 6-0, un punto di penalizzazione oltre la multa per il Città di Roccalumera.
La nuova classifica dopo il recupero: Milazzo 64, Sporting Club Villafranca 58, Pro Mende 57, Spadaforese 56, Domenico Savio 46, Comprensorio del Tirreno 41, Pgs Aliese 37, Futsal S. Lucia e Agostiniana 33, Giovanni Paolo 26, Alias 24, Città di Roccalumera e Atene 23, Mongiuffi 19, S. Alessio 8.

Abbiamo detto del Domenico Savio sconfitto a Spadafora, dopo una striscia di tre mesi si deve arrendere, una sconfitta che ripone nel cassetto la speranza di poter avvicinarsi alle prime posizioni, sempre quinto posto (46 punti) con  alle spalle il Comprensorio del Tirreno che ha superato 6-3 l’Alias, un successo che ha permesso alla compagine tirrenica di accorciare le distanze (41 punti) dai gialloblù peloritani, allo stesso tempo grazie alla contemporanea sconfitta della PGS Aliese, rafforza la sesta posizione (+4 sugli aliesi).

Per il resto la giornata ha visto protagonisti i ragazzi del Mongiuffi alla loro seconda vittoria consecutiva (3-2) sul parquet dell’Atene, mentre si dividono la posta in palio Robur e Agostiniana (5-5), ma soprattutto la giornata fa registrare la seconda vittoria stagionale per il fanalino di coda del S. Alessio  con protagonista Mario Sindoni che domano 6-5 il Giovanni Paolo II.

I numeri del campionato: Lo Sporting Club Villafranca è l’unica squadra ancora imbattuta sul parquet di casa (10 vittorie e 3 pareggi), mentre l’Alias dopo 25 giornate non ha ancora pareggiato nessun incontro (8 vittorie e 17 sconfitte). Non conoscono il segno “X” fuori casa il Milazzo (11 vittorie e 2 sconfitte ), PGS Aliese (5 vittorie e 8 sconfitte), Mongiuffi Melia (3 vittore e 10 sconfitte). Tra le statistiche il Città di Roccalumera è l’unica squadra che non ha mai vinto fuori casa, solo 2 pareggi e 9 sconfitte.

Bombers di giornata: Con una cinquina Felice Puglisi (Milazzo), con una quaterna Mario Puglisi (Milazzo), Mario Sindoni (S. Alessio), con una tripletta Gaetano Pantò (Spadaforese), Ziino (Milazzo), Mirko Merlino (Robur).

Il Milazzo fa la goleada con la coppia Mario e Felice Puglisi…….PGS Aliese mai in partita (15-3) – La capolista doma la PGS Aliese che nulla può per contrastare la forza d’urto dei primi della classe che sono andati per 15 volte in rete: cinque volte Felice Puglisi, con quattro Mario Puglisi, tripletta di Ziino, doppietta di Del Monaco e Lo Piccolo. La formazione aliese esulta due volte con Carmelo Interdonato (doppietta) ed un gol di Bitto. Un altro mattone sul cammino vincente per i ragazzi di mister Rosi sempre più lanciati alla conquista del campionato, di contro gli aliesi pur settimi, si allontanano dalla sesta posizione occupata dal Comprensorio del Tirreno, ma sempre di più dalla disputa dei play-off. Martedi 25 Aprile la capolista scende in campo per la gara di recupero contro il Città di Roccalumera, un eventuale successo porterebbe i rossoblù a +6 dallo Sporting Club Villafranca.
Intervista al Presidente della PGS Aliese – Liliana Bonfiglio prima della gara.

Vittoria con dedica della Spadaforese (7-4) al Domenico Savio: I ragazzi di mister Fabio Famà interrompono la striscia positiva del Domenico Savio che si deve arrendere per sette volte alle prodezze di Gaetano Pantò (tripletta per lui),alle doppiette di Salvatore Scibilia e Antonino Russo. Per gli ospiti in gol Giuseppe Carbone, doppietta di Carmelo Ruggeri e Giuseppe Giorgianni. Una gara spettacolare con le due squadre che hanno lottato fino al triplice fischio finale, con l’estremo difensore locale assoluto protagonista dell’incontro. Una vittoria dedicata ai compagni Giuseppe Repici e Salvatore Formica. Per il Domenico Savio una frenata che non compromette il suo cammino verso i play-off.

Pronto riscatto dello Sporting Villafranca, il Città resiste un tempo, nella ripresa i biancoverdi prendono il largo (6-1): Punteggio tennistico della vicecapolista che passa allo Stadium di Lacco contro i padroni di casa del Città di Roccalumera che sotto di un gol (Antonino Pirrone sblocca il risultato)  prima dell’intervallo riacciuffano il pareggio con il giovane Mario Diaconu. Nella ripresa la maggior determinazione degli ospiti reduci dal pareggio casalingo con la Robur ha avuto la meglio sui ragazzi di mister Nicotra che si devono arrendere sotto i colpi di Alberto Costa, Giuseppe De Meo, Orazio Lucà e alla doppietta di Seby Giacobbe.

Porta bene la nuova cura di Giovanni Licitra al S. Alessio che supera 6-5 i ragazzi del Giovanni Paolo con un scatenato Mario Sindoni: Arriva il secondo successo stagionale per il S. Alessio, la prima in casa contro un determinato Giovanni Paolo che sotto di tre gol, ha la forza di recuperare lo svantaggio sino a portarsi sul 5-5 (nella rimonta i ragazzi di mister Passalacqua sbagliano anche un calcio di rigore), poi un contropiede micidiale finalizzato da un strepitoso Sindoni fa gioire gli alessesi. Eppure la gara si era messa sui binari giusti per il Giovanni Paolo che sblocca con Alessio Buonasera, la reazione dei padroni di casa arriva prontamente con Palmieri, Sindoni e Riganello per il 3-1, poco prima dell’intervallo arriva il secondo gol ospite con Lo Monaco (3-2). Nella ripresa parte subito forte il Giovani Paolo che impegna il portiere Miceli, prodigiosa la parata su Damiano Spagnolo subito dopo lo stesso giocatore colpisce il palo.
Gli alessesi replicano con le ripartenze che vede in due occasioni protagonista il giovanissimo portiere ospite Luca Panebianco (17 anni) che devia in angolo. Con il Giovani Paolo propenso in avanti concede spazio ai padroni di casa che vanno sul 4-2 con Mario Sindoni che subito dopo concede il tris per il 5-2.
Il Giovanni Paolo non si dà per vinto, accorcia con Letterio Broccio. La pressione ospite si fa incessante, arriva l’occasione del calcio di rigore per fallo su Giovanni Broccio, dal dischetto Alessio Buonasera si fa parare la trasformazione da Carmelo Miceli. Dopo qualche minuto Alessio Buonasera si fa perdonare siglando il 5-4. Poi arriva il capolavoro balistico del capitano ospite Giovanni Maganza per il 5-5. I giovanotti del S. Alessio mai domi, hanno ancora la forza di riportarsi nuovamente in vantaggio in una ripartenza fatale per il Giovanni Paolo con il solito Mario Sindoni che brinda alla sua prestazione con un poker di reti. La reazione degli ospiti si fa sentire con un gran tiro di Maganza ottima la risposta di Carmelo Miceli che salva non solo la propria porta ma il risultato finale.

Comprensorio del Tirreno non si fa sorprendere dall’Alias (6-3) – Obiettivi diversi per i protagonisti in campo, alla fine è prevalsa la maggior determinazione dei locali sempre più lanciati verso la conquista di un posto nei play-off, contro una squadra quella aliese alla ricerca di un risultato di prestigio che non è arrivato. Il Comprensorio ha avuto sempre in mano la partita grazie alla doppietta di Salvatore Genovese ed i gol di Nicodemo Cannuni, Federico Bonanno, Giuseppe Alleruzzo e Uccio De Pasquale. Per gli aliesi vanno in gol Mario Bonarrigo e Piero Andronaco. La terza marcatura arriva su autorete.

Spettacolo, emozioni e gol nel derby Pro Mende – Futsal S. Lucia con Burrascano che timbra la doppietta: Gara vera sul parquet lucese, combattuta ed emozionante sempre in bilico alla fine ad esultare con il minimo scarto sono stati i giallorossi, Mirabile & Compagni, incassano i tre punti del derby per continuare la corsa verso il secondo posto. Per i giallorossi della Pro Mende vanno in gol prima con Mancuso, poi il raddoppio arriva su autorete, poi si scatena Michele Burrascano che sigla la doppietta. Per la compagine di Andaloro è andata in gol con Cristian Trifirò, Paolo Letizia e Alessandro Lazzaro.

Il Mongiuffi concede il bis…….con il portiere goleador Cesareo ancora in gol: I ragazzi di mister Marcello Longo concedono il bis, andando a vincere (3-2) sul parquet dell’Atene. Un successo timbrato da Simone Cacciatore che apre le marcature e sigla il gol del 3-2 che vale la vittoria. I padroni di casa hanno avuto la determinazione di rimontare il lo svantaggio pe ben due volte: prima  il 1-1 e poi  il 2-2, il secondo gol ospite porta la firma del portiere goleador Cesareo.

Non basta un super Mirko Merlino alla Robur per conquista la vittoria, alla fine è pareggio con l’Agostiniana: Si dividono la posta nel derby jonico i roburini di mister Mario Curcuruto e l’Agostiniana di mister Giovanni Alidò. Alla fine un 5-5 in una gara sempre in bilico nel risultato che ha visto la tripletta di Mirko Merlino e la doppietta di Rosario D’Agostino. Per gli ospiti, inizia Pavone, poi il raddoppio di Dario Cicala ed i gol di Nino Chillemi.