Boxe: Il catanese Salvatore Cavallaro in azzurro, nei pesi medi tre vittorie nel “Round Robin” di Dublino.

Tre vittorie per Salvatore Cavallaro a Dublino in occasione del torneo a squadre “Round Robin”, disputatosi in terra irlandese dal 28 aprile all’1 maggio.

Il peso medio, pugile della Nazionale italiana Elite, ha contribuito al primo posto della compagine azzurra, guidata da Emanuele Renzini, grazie a 23 successi complessivi nei confronti di avversari di calibro quali Russia, Francia, Germania e Irlanda, firmate anche dai guantoni Serra, Cappai, Di Serio, Canonico, Arecchia, Di Lernia, Antonaci, Fiori, Vianello e dal terzetto femminile Mostarda, Irma e Canfora.

In particolare “Occhi di tigre” Cavallaro, militante con le Fiamme Oro e cresciuto nella Team Cavallaro Fitbull di Catania guidata dal papà Giovanni, ha avuto la meglio per due volte sul tedesco Artur Beck, superandolo 4-1 e 3-2, e sul russo Dimitry Vesterenro, vincendo 4-1.
Dopo l’eliminazione ai quarti di finale patita un mese e mezzo fa in Romania durante gli Europei Under 22, sfida e riscatto sono lanciati in vista dei Campionati Europei di Kharkiv, Ucraina, dal 14 al 26 giugno, preceduti da un torneo individuale dal 22 al 25 maggio in Bielorussia.
Tre gli appuntamenti in cui sin qui è stato presente Cavallaro nel 2017: la World Series of Boxing di Febbraio, l’Europeo Under 22 a Marzo ed il recente impegno irlandese.

Oltre centro i matches disputati dal pugile etneo, la gran parte in Nazionale: 84 vittorie, 2 pari e 19 sconfitte in 10 anni di carriera.

“Un tris di affermazioni utili per il morale e che mi danno la carica in vista dell’Europeo d’Ucraina – commenta così “Occhi di tigre” a 24 ore dal rientro in Italia -. In mezzo tante settimane di allenamento ed il test in Bielorussia che servirà a prepararsi nel migliore dei modi per il grande evento. A Dublino gli avversari affrontati erano di una certa qualità, soprattutto quello russo, la cui Nazionale ha schierato tutti i migliori a disposizione e per questo la nostra vittoria assume un valore di rilievo. Per me e per i compagni quasi una settimana di riposo, domenica partiremo alla volta di Assisi per il raduno propedeutico al torneo di fine maggio, poi sotto con l’Europeo”.