Cala il sipario sull’affascinante campionato di Serie D: i “campioni” del Milazzo salutano con una vittoria, Pro Mende terza, Spadaforese sempre a valanga, la Robur vince a Mongiuffi, sorride l’Alias, pari tra PGS Aliese e Città di Roccalumera.

Cala il sipario sul campionato di Serie D di calcio a 5 maschile della delegazione di Messina con i suoi verdetti: Milazzo 1937 con una giornata d’anticipo promosso in Serie C/2,  Sporting Club Villafranca (2^ c on 73) e  Pro Mende (3^ con 70)  qualificate direttamente alla semifinale play-off,  anche la Spadaforese quarto posto finale (67)  accede direttamente alla semifinale (grazie a +10 sulla settima Robur Letojanni). Si qualificano alla fase play-off Domenico Savio (5^ con 52 )  e Comprensorio del Tirreno (6 ^ con 48) che si affronteranno sabato 3 giugno alle ore 15.00 al Montepiselli di Messina, la vincente affronterà in semifinale lo Sporting Club Villafranca. L’altro accoppiamento Pro Mende – Spadaforese.

I numeri del campionato: In trenta giornate di campionato sono state disputate 240 partite, sono state segnate ben 2324 reti, di cui la miglior vittoria in casa Domenico Savio – Robur Letojanni (16-1), la miglior vittoria fuori casa Alias – Milazzo (6-14).

Miglior attacco con 235 reti il Milazzo, segue con 223 la Spadaforese. Peggior attacco è quello de Giovanni Paolo II con 89, segue il Città di Roccalumera con 96. Miglior attacco casalingo con 142 quello della Spadaforese, il meno prolifico con 49 del Giovanni Paolo II.  In trasferta l’attacco più prolifico quello del Milazzo con 117 gol fatti, il meno prolifico  Giovanni Paolo con 40 gol fatti.

Miglior difesa con 81 gol subiti quella dello Sporting Club Villafranca, segue la Pro Mende con 84. Di contro la peggior difesa  è quella della Pol. S. Alessio 235, segue il Mongiuffi Melia con 208.  Miglior difesa casalinga con 29 gol subiti quella dello Sporting Club Villafranca, la peggior con 110 quella del Mongiuffi Melia.  Miglior difesa esterna con 34 gol subiti  della Pro Mende, la più perforata con 134 quella della Pol. S. Alessio.

Fra le statistiche del campionato, l’Alias non ha mai pareggiato solo 12 vittorie  e 18 sconfitte. Per quanto riguarda  il segno “X” non hanno mai pareggiato in fuori casa il Milazzo, PGS Aliese e Mongiuffi Melia. L’unica squadra imbattuta in casa lo Sporting Club Villafranca (12 vittorie e 3 pareggi).

In trenta giornate sono state segnate 2324 reti , pari a 77.47 reti per giornata, 9.68 per partita.  In totale fra le mura amiche sono state segnate 1309 reti, 43.63 per giornata e 5.45 per partita. In trasferta le reti segnate sono state 1015, pari a 33.83 per giornata e 4.23 per partita.

Il podio classifica marcatori: Con 90 reti si laurea capocannoniere del campionato di Serie D il giovane Felice Puglisi (Milazzo). Una stagione esaltante con nove segnate in una sola partita (), per quattro volte a messo segno una cinquina, ben nove doppiette. Posto d’onore per Mario Puglisi (Milazzo) con 55 reti. Sul terzo gradino del podio Carmelo Ruggeri con 48 reti (Domenico Savio). Fuori dal podio per un rete in meno Mirko Merlino (Robur). A 45 reti la coppia Salvatore Formica (Spadaforese) e Antonino Pirrone (Sporting Club Villafranca). (guarda la classifica finale cannonieri 2016-17).
Pre gara: Ad inizio delle gare dell’ultima giornata di campionato di Serie d è stato osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa in settimana dell’ex fischietto Farina.

Il Milazzo con il solito Felice Puglisi chiude con una larga vittoria (11-2) con il Giovanni Paolo II –  Chiudono  la vincente stagione con una vittoria i “neo campioni” rossoblù del Milazzo che superano largamente la giovane compagine peloritana del Giovanni Paolo che va in gol per due volte, grazie alla rete di Giovanni Broccio e del portiere Giacomo Sorrenti. Per la formazione di mister Rosi cala una cinquina il sempre presente Felice Puglisi (90 il bottino stagionale), poi la tripletta di Ziino, la doppietta di Bucca e una rete di Mario Puglisi.

Lo Sporting Club Villafranca con la testa ai play-off passa 8-5 sul campo del S. Alessio –  Sotto un sole cocente, le due squadre hanno giocato a viso aperto, agonismo e tanta volontà per i ragazzi di casa che alla fine sono riusciti a tenere testa alla seconda forza del torneo andando in rete con Enzo Criso autore di una tripletta, Palmieri e il solito Mario Sindoni che sigla la prima rete alessese. Per i biancoverdi di mister Scibilia, mattatore Antonino Pirrone che cala il poker, poi in gol Alberto Costa, Al. Ciolino, De Meo e Lipari.

La Pro Mende chiude con una vittoria la regular season 9-1 sul campo dell’Atene – Una vittoria senza patemi per Giunta & compagni che blindano il terzo posto che vale la possibilità di giocare la gara di semifinale contro la Spadaforese sul proprio parquet. Sul campo peloritano dell’Atene i giallorossi lucesi sono andati in rete con una tripletta di Vincenzo Calderone, la doppietta di Davide Artale, poi Burrascano, Messina, Mancuso e il portiere Maurizio Campo (quinti sigillo stagionale).

Spadaforese sempre a valanga fra le mura amiche (11-5) al Comprensorio del Tirreno – Neanche nell’ultima gara casalinga i gialloneri di Fabio Famà non si smentiscono, vincono largamente contro il Comprensorio, come i padroni di casa già qualificato per la fase play-off. Una gara giocata senza tatticismi che ha visto per i padroni di casa le doppiette di Antonino Russo, Pantò, Rinaldi e Scibilia,  un gol di Macrì e del capitano al suo primo gol stagionale Giuseppe Russo.
Curiosità in casa gialloneri, tutta la rosa di mister Famà è andata almeno uno volta in rete, solo il portiere è rimasto diciamo all’asciutto.  Per gli ospiti  doppiette di Giuseppe De Mariano e Nunzio Famà ed un gol di Uccio De Pasquale.

L’Alias vincente nell’ultima gara (11-3) stagionale davanti ai propri tifosi, il Savio con la testa ai play-off – Stati d’animo diversi in campo con i padroni di casa reduci da ottimi risultati in questo scorcio di campionato intenzionati a chiudere con una vittoria la propria stagione, un po’ travagliata alla fine è 11 posto con 36 punti in coabitazione con l’Agostiniana. Di contro i ragazzi del Presidente Vincenzo Morabito, quinto posto finale, hanno cercato di perfezionare sia la condizione fisica che tattica in vista della lotteria dei play-off ad iniziare da sabato contro il Comprensorio del Tirreno.
Alla fine una gara emozionante a tratti si è visto un buon gioco con l’Alias che ha tenuto in mano le redini del gioco, dove Monaco e compagni hanno chiuso tutti i varchi agli ospiti che sono riusciti ad andare in rete per ben due volte con Carmelo Ruggeri e un gol di Basile. Per i padroni di casa, superstar il capitano Carmelo Rao con quattro reti, poi la tripletta di Gabriele Brigulio e le doppiette di Marco Andronaco e Mario Bonarrigo.  L ‘Alias chiude la stagione con 4 vittorie nelle ultime 5 partite con uno spirito combattivo e mai arrendevole, punto di partenza per i ragazzi del Presidente Natale Rao per la prossima stagione.

La Robur vince il derby con il Mongiuffi  (6-10) che vale il settimo posto finale – La compagine roburina vincendo sul parquet del Mongiuffi Melia conquista la settima posizione finale in classifica, tagliando allo stesso tempo il traguardo della miglior squadra della riviera jonica (42 punti) dietro alle formazioni tirreniche e peloritane.
Un settimo posto che non qualifica la Robur alla lotteria dei play-off ( – 25 dalla Spadaforese). Una vittoria che porta la firma di Mirko Merlino autore di ben sei gol che lo portano ad un bottino stagionale di 47 reti (quarto posto finale nella classifica cannoniere), poi la tripletta dell’altro giovane Marco Tamà ed un gol di D’Agostino. Per la formazione di mister Marcello Longo, doppietta di Gullotta, poi in rete Cacciatore, il portiere Cesareo, Lo Conti e D’Agostino.

Risultato in bilico alla fine è parità (6-6)  tra PGS Aliese e Città di Roccalumera con Roberto Nicotra show – Divisione della posta tra due squadre con diverse assenze, ma alla fine un punto per parte con un protagonista in assoluto il sempre verde dai capelli bianchi Roberto Nicotra, tre gol e tre assist per Gugliotta, Manuli e Santoro. Una prestazione superba da parte del mister Nicotra, oggi in versione giocatore, è lui che sblocca il risultato è riporta sul 2-2 la squadra dopo i gol di Bitto e il sorpasso di Andronaco.
Le due squadre giocano senza tatticismi, ampi varchi che porta in gol Pantò  su che porta in vantaggio la PGS Aliese, su assist di Cinturrino.  Il Città di Roccalumera non ci sta, soprattutto il combattivo è mai arrendevole Nicotra che da goleador si trasforma in assist-man con una perfetta punizione per Santoro che sottoporta non sbaglia (3-3).  Ancora Salvatore Andronaco riporta in vantaggio la PGS Aliese. Il 4-4 vede protagonisti il portiere Vavassori che lancia lungo per Nicotra in area perfetta semirovesciata per Zuccarello battuto.
La PGS Aliese passa in vantaggio su tiro libero di Bitto. Sulla ripartenza intuizione di Nicotra dalla sinistra per Gugliotta dalla lunetta stende Zuccarello (5-5). Minuti finali della gara, arriva il vantaggio del Città con Manuli sempre su passaggio filtrante di Nicotra. Prima del fischio finale arriva il pareggio di Bitto (con dedica particolare alla sua Marilù)  per il 6-6 finale.

Brindisi finale con una vittoria per la Futsal (8-5) alla rivelazione del torneo Agostiniana – Gara senza pretese, anzi in ballo la nona posizione in classifica che alla fine è tata conquistata dai ragazzi di mister Andaloro (37 punti) ai danni dell’Agostiniana (36 punti) raggiunti in classifica dall’Alias.
Piccoli dettegli per un campionato oltre le previsione per i ragazzi di mister Giovanni Alidò che hanno affrontato un lungo, un  difficile  ma emozionante campionato con tanta passione e amore (ndr tutti i ragazzi sono da elogiare hanno affrontato il campionato senza contributi economici,  solo mettendo mano alle proprie tasche, aiutati dal punto di visto tecnico e organizzativo da mister Carmelo Di Bella). Ritornando alla gara senza tatticismi ha visto la vittoria dei ragazzi di mister Andaloro con la tripletta di Davide Lipari e le doppiette di Paolo Letizia e Cristian Trifirò ed un gol di Fortunato Santamaria. Per la compagine ospite doppietta di Giovanni Alidò, un gol di Salvo Di Bella e Scarpignato. In gol anche Dario Cicala, cannoniere della squadra con 33 reti, nono posto nella classifca generale.