Grande Boxe in chiusura dei Campionati Nazionali Universitari 2017 di Catania: il match vinto da Barbagallo.

Al PalaCatania è stata una domenica di grande Boxe. I Campionati Nazionali Universitari 2017 si sono conclusi, oggi domenica 11 giugno, assegnando le medaglie ai pugili provenienti da tante accademie italiane. Matches intensi, vibranti, pubblico pieno di entusiasmo per un evento che ha acceso i riflettori del Palazzetto di Corso Indipendenza per tre giorni. Tra i successi si registra quello del peso massimo Carmelo Calabrò, guantone messinese del Maestro Tindaro Saporito, che ha vinto ai punti su Ervis Mehemeti, rappresentante dell’Università valdostana.
Un match professionistico ha chiuso la kermesse. Antonino Barbagallo, catanese, guidato dal Maestro Domenico Geraci e tesserato con la Royal Boxing Team di Milano del Maestro Massimo Brognara, ha impiegato appena due round per piegare la resistenza del pisano Davide Didonato, Boxing Team S.Giuliano Terme, all’esordio tra i professionisti. La terza vittoria in carriera di Barbagallo, a due anni dal passaggio di cintura, si è materializzata per via di una ferita alla testa dell’avversario che ha costretto l’arbitro De Palma a decretare la fine anticipata dell’incontro.
Tanti applausi per il pugile etneo da parte dei suoi supporters che hanno affollato le tribune del PalaCatania. Ottimo il coordinamento tra Fpi, Cus Catania e Cavallaro Boxing Team di Giovanni Cavallaro che col gruppo della Fitbull Palestre ha consentito la perfetta riuscita dell’evento. Di seguito le medaglie assegnate per le gare femminili e maschili, caratterizzate da vittorie tutte ai punti ad eccezione dell’ultima sfida in rosa.
Fasi femminili, tutte vittorie ai punti ad eccezione di Salerno, vittoriosa su Panatta nei 69 kg per squalifica. Medaglie. Oro: Roberta Bonatti-Milano (48 kg), Roberta Mostarda-Roma1 (51 kg), Giulia Arianna Delaurenti-Torino (54 kg), Lara Luise-Padova (57 kg), Isabella Erica Coffey-Tuscia (60 kg), Valentina Bustamante-Pavia (64 kg), Claudia Salerno-Modena (69 kg) che ha vinto per squalifica alla terza ripresa.
Argento: Cristina Meazzi-Torino (48 kg), Silvia Bignami-Roma S.Raffaele (51 kg), Anna Lisa Brozzi-Roma Foro Italico (54 kg), Francesca Pietrolungo-Roma S.R. (57 kg), Valentina Angiolini-Roma1 (60 kg), Rachele Valvo-Roma S.R. (64 kg), Camilla Panatta-Camerino (69 kg).
Bronzo: Cristina Pane-Catania (48 kg), Francesca Betti-Genova (54 kg), Gabriella Zanardo-Insubria (57kg), Diana Cervi-Milano e Morena Falcone-Bologna (60 kg), Irene Spagnoli-Pisa e Jessima Palmieri-Caserta (64 kg), Caterina Marchesini-Milano e Caterina Eusepi-Tuscia (69 kg).
Fasi maschili. Oro: Francesco D’Alessandro-Chieti Pescara (52 kg), Mattia Di Tonto-Ch.Pesc. (60 kg), Simone Cuomo-Torino (56 kg), Amedeo Rossi-Padova (Roma1), Amedeo Rossi-Padova (64 kg), Riccardo Crepaldi-Ferrara (69 kg), Vincenzo Lizzi-Napoli (75 kg), Carmelo Calabrò-Messina (81 kg), Filippo Francesco Spinelli-Bari (91 kg).
Argento: George Vranceanu-Torino (52 kg), Eris Abazi (60 kg), Bien Jerome Aquino-Milano (56 kg), Matteo Girondini-Roma 1 (64 kg), Mauro Loli-Roma1 (69 kg), Federico Visconti-Salerno (75 kg), Ervis Mehemeti-V.d’Aosta (81 kg), Davide Millesi-Roma1 (91 kg).
Bronzi: Giorgio Gaglione-Cagliari (56 kg), Daniele Riccione-Roma Tor Vergata e Federico Messina-Roma1 (60 kg), Marco Massignan-Verona e Leo Bonazza-Ancona (64 kg), Lorenzo Bologna-Milano e Luigi Alfieri-Ch.Pesc. (69 kg), Alessandro Schlegel-Torino e Vincenzo Di Loreto-Torino (75 kg), Christian Nicolino-Torino e Christian Cicala-Bologna (81 kg), Francesco Carlozzo-Cosenza (91 kg).