La Pgs Luce vince per la seconda volta consecutiva il titolo regionale delle Polisportive Giovanili Salesiane e pensa già alla prossima stagione con in panchina Fazio.

Si è chiusa domenica scorsa la lunghissima stagione sportiva della Pgs Luce Calcio a 5, che nella tre giorni disputata a Lipari si è aggiudicata la fase finale del campionato organizzato dall’ente di promozione sportiva di riferimento “PGS – Polisportive Giovanili Salesiane” conquistano il titolo regionale per il secondo anno consecutivo.
È il momento giusto per fare delle valutazioni su una stagione che ha regalato tantissime emozioni e soddisfazioni, in campo e fuori. Si è partiti con notevoli innovazioni nello staff ad inizio anno,  qualche cambiamento a metà percorso che ha permesso di comprendere che si poteva ambire ad un campionato di serie C2 in posizioni di vertice. Ne è venuto fuori un campionato esaltante in cui la Pgs Luce ha giocato a tratti un fusa di ottima qualità per la categoria ottenendo una striscia di risultati positivi veramente notevole.
Resta il rammarico anzitutto per non essere riusciti a centrare la promozione diretta nella stagione regolare conclusasi al terzo posto ad un solo punto di distacco dalla seconda classificata e, successivamente, essere arrivati in flessione fisica alla semifinale play-off persa contro il Villafranca.
Ad ogni modo il dirigente Sebastiano Costa osserva come il bilancio complessivo non possa che considerarsi positivo: “Una stagione che ci ha fatto crescere, come società e come squadra, che ci ha aiutato a comprendere le difficoltà che si celano dietro un campionato duro e difficile, ma che ha dato la consapevolezza di non essere secondi a nessuno, nemmeno rispetto a società con una disponibilità economica nettamente al di sopra della nostra portata. Per questo mi sento di ringraziare tutti coloro che a vario titolo e con diverse modalità hanno contributo a portare avanti il progetto “calcio a 5” della Pgs Luce, tifosi ed appassionati compresi.
Per una serie di ragioni risulta sempre più complicato poter programmare a medio lungo termine e condurre un’attività di crescita sportiva e umana, ma questo di certo non incrina il nostro entusiasmo e la nostra passione. Per questo la Società non intende fermarsi e lavora già da tempo per ampliare lo staff dirigenziale e per mettere a disposizione del confermatissimo mister Erminio Fazio una rosa ancora più competitiva.”