Che tonfo del Giardini Naxos sconfitto 6-0 dal Gescal.

La classifica era nettamente in favore del Giardini Naxos (17 punti ) con i padroni di casa del Gescal (7 punti),  dieci punti di differenza,  invece, al termine dei 90’ ha conquistare i tre punti fondamentali per il rilancio biancoverde  è stato il Gescal che ha inflitto una sonora sconfitta alla squadra jonica di mister Francesco Brunetto: un secco punteggio tennistico 6 – 0 che fa prendere un boccone d’ossigeno ai ragazzi di Di Maria. Non è così invece in casa giardinese, una sconfitta che deve fare riflettere.
Primo Tempo: Parte forte il Giardini che cerca di creare azioni pericolose con il giovane Tornitore ma quest’oggi si ritroverà a sbattere contro un muro, quello composto da Alibrandi e Arena. La prima metà del primo tempo scorre senza particolari pericoli né da una parte né dall’altra.
Il Gescal cala il tris: Al 33’ sono i padroni di casa a passare in vantaggio. Pasquale Minissale di testa, su un assist al bacio del capitano Trovato, deposita la palla in rete. Dopo 10 minuti il copione si ripete: Minissale firma la sua personale doppietta, ancora con un pallonetto.  Gescal che non si accontenta e due minuti più tardi è Brigandì a firmare la terza marcatura di giornata. Servito da un ispirato Minissale toglie le ragnatele dall’incrocio e porta i suoi sul 3-0. Gol dedicato al compianto Nino Brunelli.
Secondo Tempo: Sono gli ospiti a cercare di fare la partita ma la difesa del Gescal è attenta a non lasciare sbocchi pericolosi alle offensive degli ospiti. Al 59’ Brigandì firma il poker. Ancora un onnipresente Minissale che ha fatto ammattire la difesa del Giardini e che firma anche un secondo assist per il compagno di reparto che deve solo spingere in rete il pallone per il più facile dei gol.
Gescal che ancora non è sazio di gol e al 68’ arriva il pokerissimo: è il capitano, Salvo Trovato, a firmare la cinquina biancoverde. Si porta a spasso tre avversari in area di rigore e appena vede liberarsi lo spiraglio che porta dritto all’angolino non esita a liberare il sinistro. Ed è 5-0 Gescal.
Inizia la girandola di sostituzioni: entrano Marino, Nizzari, Fobert e Creazzo. Per quest’ultimo, esordio in maglia biancoverde. Il sesto gol arriva proprio dalla panchina: infatti è Marino a trovarsi nel posto giusto al momento giusto e a firmare la sua prima rete in campionato. Non succede più nulla e il sig. Ragusa può decretare la fine delle ostilità senza concedere recupero.
Gescal   6      Giardini Naxos    0
Marcatori: 33’ e 43’   Minissale, 45’  e 59’ Brigandì, 69’ Trovato, 82’  Marino.
Asd Gescal: Maisano, Giordano (9′ st Mangano A.), Mannino, Barrilà, Arena, Alibrandi, Lo Presti (36′ st Nizzari), Zappalà (33′ st Marino F.), Minissale (41′ st Fobert), Trovato, Brigandì (44′ st Creazzo).  All.: Gaetano Di Maria
Giardini Naxos: Ravasco, Santitto J. (43′ st La Rosa), Vaccaro, Patti R., Zagami (41′ st Di Martino), Patanè, Mangano L. (18′ st Ilardo), Giannetto, Tornitore, Varrica, Santitto M. (5′ st Orefice).  All.: Francesco Brunetto
Ammoniti: Mannino, Brigandí e  Zappalà (Gescal),  R. Patti (Giardini Naxos)