La Jonica interrompe il digiuno casalingo con il Terme Vigliatore, alla fine è 0-0.

Interrotto il digiuno fra le mura amiche da parte della Jonica Fc,  dopo due sconfitte consecutive (Biancavilla e Marina di Ragusa), arriva un pareggio a reti bianche con il Terme Vigliatore, un punto che fa muovere la classifica.  Arriva un risultato positivo, ma continua la “crisi del gol” per la squadra di casa che non riesce ad andare in rete da ben ….

Una gara priva di gol, ma le occasioni non sono mancante da entrambe le parti di un’incontro che ha visto un migliore Terme Vigliatore nella prima frazione di gara, nella ripresa è uscito fuori la squadra di casa che non ha saputo giocarsi la carta della superiorità numerica, quando al 63’ il direttore di gara mostrava il cartellino rosso, per doppio giallo al giocatore ospite Grifò. Gara bloccata tatticamente con il tentativo nel finale di mister Mimmo Moschella che tenta la carta dell’attaccante Galletta, ma il risultato rimaneva inchiodato sino al triplice fischio finale, per quello che si è visto in campo, sostanzialmente giusto.
La gara: Si parte con la Jonica che presenta nell’undici iniziale il bomber Arigò, mentre Giuseppe Savoca al posto di Gianluca Sanfilippo.  Dicevamo primi 45’ minuti di marca Terme Vigliatore con i ragazzi di mister Cambria più dinamici nei movimenti e nelle manovre anche se i tiri in porta si possano contare con il contagocce. Il primo tiro arriva al 3’ con Calabrese con Vittorio che risponde presente. La Jonica risponde due minuti più tardi con un’iniziativa di Marco Loria che penetra in area ma toglie ogni illusione in anticipo D’Anna.  Dopo queste due sfuriate, il pallino del gioco è in mano ai tirrenici  al 10’ da fuori Paolo Genovese tenta la conclusione da dimenticare, al 13’ un diagonale di Marchiafava per i locali.

Al 18’ iniziativa di Alessio Savoca dalla destra si accentra verso il centro da fuori fa partire un siluro che sfiora l’incrocio dei pali.  Poi un  tiro telefonato di Chillari.  Al 35’ arriva l’infortunio al giovane attaccante Filippo Marchiafava, lanciato in verticale, appena dentro l’area tenta un diagonale facile preda di Barca, ma  stiramento per il bomber di casa, costretto a lasciare il terreno di gioco al suo posto altro giovane Corrado La Forgia.  Al 40’ lancio di Monaco per Aricò dal vertice sinistro tenta un diagonale che viene parato da Barca.Non succede nulla fino all’intervallo.

Al rientro in campo si vede un’altra Jonica adesso sono i ragazzi di mister Moschella a dettare il ritmo di gioco, con il Terme Vigliatore costretto ad arretrare il proprio baricentro,  il primo tiro verso la porta avversaria è di Cardia da  fuori area, al 50’ lancio di Ciccio Monaco per Aricò al centro area con Barca che non si fa sorprendere.  Al 62’ si fa vedere il Terme Vigliatore con un’iniziativa di Calabrese stoppato da capitan Max Herasymenko.  Al 63’ l’episodio dell’espulsione ospite: fallo a centrocampo di Herasymenko ai danni del numero nove Calabrese, giustamente ammonito dal direttore di gara, protesta Grifò tanto da indurre l’arbitro ad estrarre il cartellino rosso.

Adesso la Jonica spinge, lungo lancio dalle retrovie per Aricò che s’invola lungo la corsia laterale destra, gli va incontro Barca che lo disturba all’altezza del vertice dell’area, l’attaccante giallorosso riesce a colpire il pallone che attraversa tutto l’area di rigore uscendo di poco fuori. Occasione all’85’ per la Jonica Cardia per Ferrraro in verticale per La Forgia che buca la difesa giallo-rosso- verde ma il suo diagonale di poco fuori. Un minuto più tardi Lombardo per Galletta dal versante destro conclusione parata da Barca.

Jonica Fc    0      Terme Vigliatore    0
Jonica Fc: Vittorio, Loria, Lombardo, Herasymenko, G. Savoca, Ferraro, Cardia, Monaco, Marchiafava (35’  La Forgia), Arigò,  A. Savoca (83’ Galletta).  All. Mimmo Moschella
Terme Vigliatore: Barca, Laudani (81’  A. Leo), Triolo, Chillari ( 78’ Bucalo), G. Leo, Puzzone, Bartuccio (86’ Benanti),  D’Anna, Calabrese, Genovese, Grifo. All. Cambria
Arbitro: Papaserio di Acireale
Espulso: 63’ Grifo.