2^ Cat. – La Robur conquista la vetta, pari con gol tra Kaggi e Akron Savoca, cade il Riposto, vince il Calcio Furci.

Una cinica Robur è al comando solitario del campionato di Seconda Categoria – Girone D – grazie ad una reti di Alecci siglata al 35’ della prima frazione. Una rete pesante che vale il primo posto in classifica per i ragazzi di mister Alessio Camarda che trovano il pronto riscatto dopo la sconfitta interna della scorsa settimana, vanno a vincere sul campo del fanalino di coda della Civitas Linguaglossa: cross di Bucalo dalla destra stacco di testa di Alecci è Trovato è battuto.
Per il resto la quarta giornata ha riservato la sorpresa della sconfitta interna del Riposto Calcio che lascia l’intera posta in palio al Lavinaio. Gara ricca di gol tra le due capoliste Kaggi e Akron Savoca, raggiunte al secondo posto dal Calcio Furci,  si dividono la posta con i savocesi raggiunti nel finale. Cade il Casalvecchio Siculo in quel di Mascali. Prima vittoria dl Librino contro l’Acitrezza, non si fa sorprendere in casa un cinico Calcio Furci che risolve la pratica S. Venerina nella prima frazione di gara.
Prossimo turno gli occhi degli sportivi è rivolto al big-match Robur – Akron Savoca
In zona Cesarini il Kaggi riacciuffa l’Akron Savoca (3-3): Gara ricca di gol quella vista al Comunale Valentino Mazzola di Gaggi tra le due ex capoliste che alla fine si sono divise la posta in palio. E’ stato un incontro, non spettacolare, agonisticamente valido, spigoloso con le due squadre che si annullano reciprocamente nella prima frazione di gara, anche se a passare in vantaggio sono i padroni di casa al 10’ sul calcio di rigore decretato per atterramento in aerea del bomber Castorina. Dagli undici metri lo stesso attaccante realizza portando la squadra di mister Currò in vantaggio. L’Akron ristabilisce la parità dopo cinque minuti sugli sviluppi di un calcio d’angolo colpo di testa  vincente di Santisi. La gara è tosta, spigolosa con la squadra di casa che si riporta in vantaggio con Gianluca Manitta poco prima dell’intervallo.
Al rientro in campo, l’Akron spinge in avanti al 60’ arriva il pareggio, grazie all’iniziativa di Stefano Famulari per capitan Nico Rovito che trafigge Manitta.  I savocesi al 78’ passano in vantaggio con il loro bomber Carmelo De Luca che finalizza in rete un perfetto colpo di testa.  Sembrava fatta per l’Akron, nel frattempo il Gaggi rimane in dieci per l’espulsione di Alexandru per fallo di reazione,  invece, quando mancavano due minuti dalla fine il direttore di gara assegna il secondo rigore per i locali per atterramento di Castorina, un penality piuttosto dubbio, dal dischetto ancora lui Castorina ma questa volta viene ipnotizzato da Malino ma sulla sua ribattuta è più lesto Leonardi a mettere in rete la sfera per il 3-3 finale.
Un gol nella ripresa di Todaro condanna alla sconfitta il Casalvecchio (1-0): Dalla seconda trasferta di campionato il Casalvecchio Siculo ritorna senza punti dall’incontro in casa della Giovanile Mascali. Un gol a metà della ripresa di Todaro decide una gara sostanzialmente equilibrata, dove le due squadre bloccate tatticamente non riescono a concretizzare valide manovre di gioco. Alla fine il pareggio sarebbe stato il risultato giusto,  al termine dei 90’ ad esultare sono stati i ragazzi di mister Giuffrida grazie all’incornata vincente di Todaro sugli sviluppi di un calcio di punizione che trafigge il portiere Miceli.
Tutto nei primi 45’ al Luigi Papandrea, il Calcio Furci fa bis:2-1 al S. Venerina: La scorsa stagione era raro vedere vincere il Calcio Furci sul terreno amico, in questo inizio di stagione possiamo dire che ha fatto en-plein due gare sul terreno amico due vittorie con sei punti conquistati. Una gara che è stata sbloccata dopo 5’ di gioco con un lancio in profondità di Fabio  Cutroneo per Lorenzo D’Amico che buca il reparto arretrato degli etnei, poi una perfetta palombella a scavalcare il portiere Musumeci in uscita.  La reazione ospite  si fa sentire con Morabito prima, poi con Indelicato ma nulla di fatto.
I ragazzi di mister Mancuso, una squadra cinica  al 25’ sigla il raddoppio:  è Lorenzo D’Amico a conquistare un pallone, anzi a toglierlo ad un giocatore ospite, siamo sulla  trequarti di destra, lancio sul versante opposto per Ciccio Di Nuzzo appena in area fa partire un diagonale che fa gonfiare la rete della porta difesa da Musumeci.  Il Santa Venerina reagisce, ma sbaglia troppo sottoporta, all’ultimo giro dell’orologio prima dell’intervallo accorcia le distanza, grazie alla caparbietà dell’attaccante Spina che conquista in pressing un pallone parte in velocità evitando i difensori furcesi chiedo lo scambio ad un compagno, conclusione a parabola che scavalca Lundi.
Il Pro Librino con il minimo risultato conquista la prima vittoria stagionale (1-0) all’Acitrezza: In un campo ai limiti della praticabilità, in una gara poco spettacolare anche se le occasioni da reti non sono mancante. A decidere l’incontro è stato G. Pappalardo un tiro dalla distanza risultato fatale per il portiere ospite. L’Acitrezza ha cercato il pareggio ma ha sbagliato  troppo sotto porta. Alla fine a vincere sono i padroni di casa che si aggiudicano lo scontro diretto tra le penultime in campionato (entrambe a 1 punto), una vittoria importante per il Librino che prende un bel ossigeno in classifica, adesso sono 4 i punti in graduatoria.
L’ex di turno Rolando Coppola castiga il Riposto (1-0): Arriva in trasferta il primo successo stagionale per il Lavinaio Calcio che espugna il difficile campo ripostese. Una gara equilibrata giocata in gran parte nella zona nevralgica del campo, con le due squadre che hanno costruito con il contagocce occasioni da rete.  Nel primo tempo il Lavinaio colpisce l’incrocio dei pali su calcio di punizione dal limite. Nella ripresa con una ripartenza bruciate sbloccano il risultato con Coppola, una rete che vale al termine dei 90’ la vittoria.