B/1 – La Savam Letojanni doma la resistenza di un ostico Partanna: secco 3-0.

Tutto come da previsione. Senza particolari problemi, e soprattutto con una prestazione da urlo, la Savam Costruzioni Volley Letojanni si è sbarazzata, nell’arco di poco più di un’ora di gioco, di un Partanna ostico e ben organizzato.
Un match, quello giocato ieri pomeriggio al Pala “Letterio Barca”, terminato per la cronaca 3 a 0 per i ragazzi di mister Centonze e che ha confermato come la squadra jonica sia migliorata considerevolmente dal punto di vista fisico e tecnico, affinando sempre più l’intesa fra i vari reparti rispetto alle prime uscite stagionali. E a conferma di ciò vi è senza dubbio l’ottima prova di gruppo di ieri, sostenuta dal fatto che i trapanesi hanno disputato un ottimo primo set, mettendo in difficoltà i padroni di casa anche nel secondo.
Alla fine, però, la vittoria è stata servita su un piatto d’argento nel terzo set, quando i locali, adesso a quota 14 punti in classifica in attesa del prossimo impegno in trasferta contro il Raffaele Lamezia, hanno letteralmente demolito la squadra di Ragona, schiacciando completamente ogni possibile rimonta. Un set, l’ultimo, dominato da Schifilliti e compagni e terminato 25 a 20 a differenza del primo e nel secondo parziale, nel corso dei quali il divario tra le due formazioni è stato meno netto. E a sostegno vi sono i punteggi finali: 27 a 25 il primo e 25 a 21 il secondo per i locali rappresentano alla meglio una partita giocata sul filo dell’equilibrio, spezzatosi poi con un perentorio e definitivo 3 a 0.
Primo Set: Una gara che iniziava appunto con le due squadre che andavano a braccetto fino all’8 a 8 e che attaccavano senza remora gli spazi lasciati liberi. Il Partanna forzava il servizio e metteva in difficoltà la formazione letojannese. Dall’altro lato i padroni di casa accusavano i colpi ma rimanevano incollati agli avversari fino al 14 a 14. Poi, complici alcuni errori dei locali, i trapanesi riuscivano a mettere giù palloni pesanti, soprattutto con Caracci e Roccazzella (29 punti totali in due), e ad andare sul 17 a 14.
Ma i letojannesi non ci stavano e ritornavano di prepotenza pareggiando sul 18 a 18. Sul 22 a 22 Centonze operava un doppio cambio: Saraceno su Schifilliti e Tomasello su Fasanaro. Da qui in poi si andava sempre punto a punto. Almeno fino al 25 a 25, quando un attacco di D’Andrea ed un muro di Boscaini portavano la Savam a vincere il set per 27 a 25.
Secondo Set: Doccia fredda per il Partanna, dunque, che iniziava il secondo parziale con il freno a mano tirato. Sul 5 a 3 per gli jonici, Lumia e compagni riuscivano a riemergere, anche se a fatica, pareggiando sull’8 a 8 un set che scorreva via veloce con il Letojanni cosciente di poter far propria la posta in palio. E così, sull’11 a 9 per la squadra di casa, Bonsignore si faceva notare per la sua precisione nell’appoggiare palloni pesanti sul terreno di gioco. Su questo risultato Mazza si infortunava al polpaccio della gamba sinistra e al suo posto Centonze gettava nella mischia Saraceno. Il Partanna avanzava e faceva 14 a 14 ma il solito Bonsignore e il neo entrato Saraceno portavano il Letojanni sul 18 a 14 e poi sul 20 a 16. I padroni di casa non sbagliavano un colpo e i bianco blu tentavano di risalire, prima del 24 a 20 firmato da D’Andrea e del 25 a 20 su attacco sbagliato del Partanna.
Terzo Set: Si andava pertanto al terzo set, di marca assolutamente letojannese, visto che i locali andavano subito in vantaggio sul 7 a 0 e addirittura sul 9 a 1 e sul 12 a 3 grazie ad ottimi muri e ad attacchi sontuosi. Ancora dominio completo nei minuti successivi che scorrevano veloci, con gli uomini di Centonze che giungevano sul 15 a 7 e poi sul 19 a 10.
Nove lunghezze di vantaggio dilapidate in parte dal ritorno del Partanna che riusciva solo a scalfire il gioco di una Savam che concludeva, vincendo per 25 a 20 anche il terzo round dopo un pallonetto di Boscaini, un servizio errato degli ospiti e un attacco dell’onnipresente Bonsignore.
Vittoria meritata quindi e importantissima che proietta il Letojanni ai piani alti della classifica, complice la sconfitta per 3 a 1 del Palmi ad opera del Modica. Un’affermazione che la dice lunga sull’equilibrio in un campionato con sorprese una dietro l’altra.
SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 1, Mazza 2, Tomasello, D’Andrea 12, Bonsignore 14, Fasanaro 5, Ruggeri L1, Andronico L2, Saraceno 4, Boscaini 10. N.e. Mastronardo, Alderuccio Bertone. ALL.: Centonze
ATRIA VOLLEY PARTANNA: Costanzo, Banaouas 11, Caracci 15, Roccazzella 14, Lumia 4, Atria N., Atria G. 3, Nastasi L1, Cappadonna 1. N.e. Marchese, Laudicina, Valfrè L2. ALL.: Ragona
SET: 27-25, 25-21, 25-20
ARBITRI: Spartà e Santangelo di Catania