B/2 – La Farmacia Schultze Villa Zuccaro vince il derby dello Stretto: 3-1 al Volley Reghion

Alla Farmacia Schultze – Villa Zuccaro va il derby dello stretto. In un Pala Boccioni gremito dalle due tifoserie si è assistito ad uno spettacolo ad alti livelli, soprattutto per intensità ed emotività, che ha visto trionfare la Squadra Santa Teresina per 3 a 1 dopo 4 tiratissimi set.
Camiolo schierava nel primo set la formazione classica di questo inizio di stagione: Agostinetto in regia, Bertiglia opposto, Mercieca e Richiusa al centro, Rania e Marino schiacciatrici e Foscari libero. L’esperto Salvago rispondeva con Romeo in palleggio e Saporito opposto, Tortora e Speranza in posto quattro, Dimitrova e Ragonese dal centro, con Mucciola e Chiara Angilletta che si alternavano nel ruolo di libero.
Nel primo set si procede punto a punto fino al 14 pari. Quindi un break dell’ Amando (14-17) con Bertiglia sempre puntuale in battuta e time out per Reggio. Il vantaggio veniva mantenuto fino alla fine del set, malgrado il tentativo di rientro delle ragazze di casa, stoppate da 2 punti consecutivi in secondo tocco di Giulia Agostinetto. Per Reggio entravano nel corso del set Cherepova per Romeo, Borghetto per Saporito. Camiolo attuava un cambio divenuto un must di questo inizio con Ice Women De Luca in luogo di Richiusa in battuta.  Da evidenziare gli ottimi scores delle centrali di entrambe le squadre in questo parziale.
Nel secondo set sestetti confermati e partenza sprint per le ragazze di Salvago che si portano sul 9-5 con time out della squadra ospite. Rientro in campo e l’Amando lentamente recuperava (9-7 e poi 14-14). Entrava Borghetto per Tortora e Cherapova per Romeo. Camiolo gettava sul 18-19 Sara Casale per Marino e la squadra santa teresina, con gli Eagles in estasi, metteva la freccia fino al 20-23 per poi chiudere 22-25..
Dopo 2 set al cardiopalma, il terzo diventa da infarto. Salvago lascia fuori dal sestetto base Saporito e schiera Borghetto opposta. Reggio va subito avanti: 5-2 quindi 11-7 con time out del mister siculo-laziale. Sul 17-12 assistiamo nuovamente al cambio già visto con Aragona: De Luca per Bertiglia e Casale per Agostinetto, per garantire, per  6 rotazioni consecutive, l’attacco a tre. Ulteriore avvicendamento con Grillo in luogo della Foscari (acciaccata), che conduce fino alla fine del match una partita priva di sbavature e con ottime difese. L’Amando trae nuova linfa e si riporta sotto con il capitano Rania in grande spolvero con 4 punti consecutivi. Sul 20-19 rientra la diagonale “titolare”. Gli ultimi punti sono i più intensi. Reggio si porta avanti fino al 24-21.
Siracusano entra per Marino e con Richiusa in battuta la squadra del presidente Lama recupera fino al 24-23, quando inopinatamente il secondo arbitro fischiava una inesistente invasione di Mercieca che attaccava una palla non ben ricevuta dalla Angilletta. Si chiudeva sul 25-23 per Reggio con l’apoteosi del pubblico locale e lo sconforto del tifo esterno che già assaporava la remuntada.
Nel  4 set: Salvago conferma il sestetto del 3°, mentre Camiolo si gioca dall’inizio la carta Casale per Marino. Dopo un inizio equilibrato Reggio si porta sul 12-8. Il time out della squadra ospite da i suoi frutti con il recupero fino al 14-14. Nuovo strappo della Reghion 17-14 e dopo 20-15. Le ragazze dell’Amando forzano a questo punto il tutto per tutto in battuta eprima con Agostinetto e poi con Rania dai 9 metri danno uno strappo decisivo portandosi sul 21-21, con una Pipe da urlo giocata da Bertiglia in diagonale.
Sul 22-23 De Luca per Richiusa in battuta, e questa volta la diciassettenne roccalumerese si trasforma in ACE Woman con un diagonale che finisce a terra nei 5 metri avversari per il 22-24. Un ulteriore cambio palla è il preludio al successo finale, ottenuto con una doppia fischiata alla Cherepova . Il rituale finale, giocatrici-tifosi,  accompagna la 5 vittoria in 5 gare della Farmacia Schultze – Villa Zuccaro.
A fine partita Camiolo non si sottrae ai nostri taccuini: ”sapevamo che questa sarebbe stata una trasferta difficile, contro una squadra che difende bene. Abbiamo retto e con l’esperienza e qualche tocco di classe vinto i primi 2 set. Nel terzo è arrivata puntuale la loro rivincita, anche se c’è stata qualche scelta arbitrale discutibile. Infine siamo riusciti a vincere un quarto set tiratissimo. Oggi –continua – c’è mancato il ritmo della partita, forse per la pausa del campionato, ed abbiamo commesso troppi errori, in tutti i fondamentali e reparti, giocando la partita meno buona dall’inizio del torneo. Prendiamoci questi 3 punti e lavoriamo fin da martedì per l’incontro con Pedara, altro avversario “rognoso”, nel senso buono del termine”.
VOLLEY REGHION – FARMACIA SCHULTZE/VILLA ZUCCARO   1-3 (21-25, 21-25, 25-23, 23-25)
VOLLEY REGHION : Speranza 13, Tortora 16, Saporito 4, Ragonese 11, Dimitrova 12, Romeo 1, Borghetto 7, Cherepova 1, Angilletta, Mucciola L1, Angilletta C. L2,
FARMACIA SCHULTZE –VILLA ZUCCARO:  Rania 15, Marino 10, Bertiglia 14, Mercieca 10, Richiusa 12, Agostinetto 7, De Luca 1, Casale 3, Siracusano,  Sturniolo,  Foscari L1, Grillo L2
ARBITRI: Lunardi e Gallazzi da Busto Arsizio (VA)