B/1 – Il Santa Teresa Volley vince al tie-break il derby siciliano con il Modica.

Una gara al cardiopalma quella andata in onda sul parquet del Geodetico di Modica con emozioni con il risultato in bilico fino alla fine che ha visto la vittoria al tie-break della capolista S. Teresa Volley ( in vantaggio per 2-0 ) subisce la reazione della squadra di casa del Modica Volley trascinata dai propri supporters tiene testa alla prima della classe.
Vince il S. Teresa al tie-break il derby siciliano, due punti che consentono alle ragazze di Jimenez di restare in vetta alla classifica con 19 punti, ad una lunghezza la coppia Aprilia e Fiamma Torrese, a  due  punti l’Isernia che deve ancora riposare.
I migliori sul parquet: Nelle file rossoblù senz’altro Silvia Lanzi con la Lestini a tratti devastante, buona la prova anche della Cassone (13 punti per lei). Tra le modicane su tutti l’opposta Scirè ma anche capitan Ferro.
Dal parquet agli spalti per arrivare alla panchina:   un enorme striscione della tifoseria modicana al tecnico Corrado Scavino che con la partita di ieri raggiungeva quota 600 panchine in serie B.
I due sestetti all’inizio: Il coach santateresino Jimenez schierava Mordecchi in regia, Nielsen posto 2, Ghezzi e Lestini di banda, Cassone e Marlene Ascensao al centro e Silvietta Lanzi libero.  Nel corso della gara l’avvicendamento di Cassone con Monzio Compagnoni (all’esordio in gare ufficiali con la casacca rosso-blu) e di Nielsen in luogo della recuperata Raquel Ascensao. I padroni di casa si presentavano sul  parquet: Brioli in palleggio, Sciré opposta, Ferro e Tomaselli di banda, Vujko e Pirrone centrali, Ferrantello libero.
Primo set partenza sprint del Santa Teresa, poi il ritorno delle modicane con il sorpasso della marziana Lestini ( 24-26): Parte subito forte il sestetto santateresino che si porta subito sul 1-3, attacco fuori della Tomaselli rosso-blu a (2-7) che diventa (5-11) con  una fast di Cassone.  Le ragazze di casa piano piano reagiscono si arriva al (12-15) che diventa 12-16  grazie ad una palla contesa sul filo della rete messa giù da Tres Jolie Mordecchi.
La gara è interessante, il Modica riesce a trovare i varchi  giusti per portarsi sul (19-19), grazie a un pallonetto vincente di Fabiola Ferro. Momento di difficoltà del Santa Teresa che si vede sorpassare dalle padrone di casa che si portano sul (23-21) con il perfetto pallonetto di Marianna Vujko.  Ecco che sale in cattedra, lei la marziana rosso-blù Monica Lestini che va prima a pareggiare e poi a siglare i due punti conclusivi (un murone e un attacco vincente) per operare il sorpasso vincente (24-26).
Secondo set si risolve al fotofinish per il S. Teresa (23-25): Mordecchi semina il panico nella difesa avversaria con alcuni ace al servizio (0-3) poi Lestini per l’1-4 e un insolito attacco fuori della Sciré fissa il 2-5. Lento ma costante il recupero delle ragazze di casa che fanno capolino con la Ferro per il 9-8. Si gioca punto a punto con scambi al cardiopalma e anche lunghi. Ospiti di nuovo avanti  con la Lestini (14-15) che poi però subisce anche il muro avversario (18-17). Si viaggia a braccetto fino al (23-23) quando un pallonetto vincente di Monica Lestini e un attacco sulla rete di Ferro fissano il risultato del secondo set sul (23-25).
Equilibrio nel terzo set con strappo finale in favore del Modica (25-18): Un parziale che si gioca punto su punto, un equilibrio fino al 10-10. Poi il “fenomeno modicano” decide di salire in cattedra, ovvero la Scirè trascina le compagne sul (19-17).  Da questo momento la scena è invece per le rosso-blù santateresine che nel top della gara sbagliano tre   attacchi che vanno fuori con la Ghezzi, la Cassone e la Nielsen, sul fronte opposto pallonetto vincente della Ferro e tap-in che chiude il parziale della Pirrone per il 25-18.
Nel quarto set il Santa Teresa può chiudere la partita, un rosso a Jimenez con la Lestini che sbaglia sul 24-24, il Modica manda la capolista al tie-break (26-24): Se il S. Teresa voleva portare a casa la vittoria piena, era essenziale vincere il quarto parziale, l’inizio sembra che il binario del successo era a portata di mano con le ragazze di Jimenez sempre avanti di quattro-cinque punti, spettacolare il pallonetto vincente della Lestini (9-14)   profittando del turno al servizio di Pupona Mordecchi e per 10-15 (veloce della Cassone).  Le ragazze di casa non mollavano sul (16-17) l’episodio chiave che porta il match in direzione Modica con il Santa Teresa che perde la bussola, complice una clamorosa inversione di decisione arbitrale (rosso a Jimenez nella circostanza e punto gratis a Modica per il 17-17) rimettevano la partita in bilico.  Si gioca punto su punto fino ad arrivare sul 24-24, dove la capolista con la Lestini ha la palla del vantaggio ma non forza, non profittando del turno di muro basso avversario, e prova invece un pallonetto controllato dalla difesa; il punto lo fa poi la Sciré e un attacco fuori di Marlene Ascensao decreta il 26-24 che porta le due squadra  al tie-break.
Il tie-break rispecchia l’andamento della partita equilibrio con un rush finale al cardiopalmo (14-16): Parità, punto su punto fino al (7-7) con  attacco vincente Ferro.  Le ospiti sfruttano il turno al servizio di Mordecchi e si portano sul 7-10 ma le locali non mollano e riagguantano le rosso-blu sul 12-12 e si portano perfino avanti su un ace della Pirrone (13-12). Time-out di Jimenez. “Reina” Nielsen, tira fuori gli attributi e in un momento topico della gara attacca con successo e rara freddezza per il pareggio (13-13)  un attacco fuori della Sciré porta il S. Teresa  sul (13-14).  La Sciré si riscatta prontamente per il (14-14). Attacco vincente della Ghezzi e un muro a due Marlene/Mordecchi fissano il parziale sul (14-16).
Crai Radenza Modica – Sanitaria Si.Com Prestasì Santa Teresa 2-3
Parziali Set: (24-26, 23-25, 25-18, 26-24, 14-16)
Crai Radenza Modica: Vujko 3, Ferro 20, Pirrone 18, Sciré 30, Tomaselli 5, Brioli 1, Ferrantello (L). N.E.: Sozzi, Cazzetta (L2), Lo Iacono, Gervasi, Gatta. Coach: Scavino
Sanitaria Si.Com Prestasì Santa Teresa: Monzio Compagnoni, Marlene Ascensao 6, Mordecchi 10, Lestini 23, Ghezzi 10, Cassone 13, Nielsen 12, Raquel Ascensao 1, Lanzi (L). N.E.: Surace, Santin, Moschella (L2). Coach: Jimenez
Arbitri: Livia Azzolina di Roma (I) e Marco Gasparrini di Roma (II).