B/2 – Cede al tie-break Life Electronics Giarre che perde in casa ad opera del Terrasini.

Crollano al Pala Cannavò le ragazze della Life Electronics Giarre che incassano la seconda sconfitta consecutiva, prima tra le mura amiche, cedendo al tie break alle avversarie del Terrasini. Il sestetto di coach Claudio Mantarro guadagna soltanto un punto e mantiene il terzo posto in classifica.
Non è bastata nemmeno la dirompenza di Roberta Chiesa (top score dell’incontro con 26 punti a referto) per avere ragione della squadra allenata da Palazzolo con un momento negativo che ha investito tutti i reparti sul parquet e diversi errori commessi nei fondamentali dalle giarresi.
Nel primo set si è capito subito quale sarebbe stato il filo conduttore della partita con la formazione ospite avanti tenendo sempre il pallino del gioco grazie alle schiacciate di Incognito e Spanò (bocche di fuoco con 15 punti a testa) mentre Barone e compagne erano costrette ad inseguire. I vantaggi hanno, infatti, premiato il Terrasini. Nei successivi parziali il botta e risposta è proseguito fino al 2-2 che ha trascinato il match al tie break, fatale per le padrone di casa.
“La pausa natalizia ci farà bene – così coach Mantarro – e ci servirà per recuperare diverse acciaccate per presentarci al completo al rientro. Questa rispetto alla partita con il Santa Teresa è stata una pessima prestazione da parte nostra e ci abbiamo messo tanto per far guadagnare due punti alle avversarie. Terrasini ha fatto la sua bellissima gara ma noi dovevamo interpretarla diversamente Analizzeremo i nostri errori per lavorarci su, ne facciamo almeno quattro-cinque a set.
L’infortunio di due settimane fa della Bontorno, i problemi fisici di Milici, i leggeri acciacchi di Kareen Tracinà e Chiesa e il fatto che oggi Barone fosse febbricitante non devono essere un alibi per questa singola partita ma è chiaro che dovremmo tornare tutti al 100%. Non ci possiamo permettere questi passi falsi contro squadre del genere se vogliamo continuare a fare un campionato al nostro livello.
Bisogna convincerci di dove eravamo, dove siamo, e dove vorremmo essere. Ci serve superare la mentalità di serie C, mi ci metto anche io nel mezzo, e non bastano alcune partite per scrollarci di dosso questa etichetta. Le somme si tirano alla fine e non con un secondo posto alla settima giornata”.
LIFE ELECTRONICS GIARRE    2          VOLLEY TERRASINI    3
Giarre: Famoso, Rotella 1, Barone 7, Milici 17, S. Tracinà 4, K. Tracinà 4, Leone 9, Chiesa 26, Marletta, Gueli (libero), Motta 5. Coach: Claudio Mantarro
Terrasini: Spanò 15, Russo 10, Flores 1, Collura, Caruso 5, La Parola, Incognito 15, Loiacono (libero), Anzà 5. Ne: Ferro. Coach: Giovanni Palazzolo
Arbitri: Chirumbolo di Lamezia Terme e Cupello di Paola
Parziali set: 25-27; 25-18; 20-25; 25-18; 14-16