Nuova Pallacanestro Messina, vittoria netta contro Canicattì (81-66) chiude il 2018 in vetta alla classifica.

Vittoria meritata per la Sicily Express CourierNuova Pallacanestro Messina che chiude il suo 2018 (i giallorossi riposeranno nell’ultimo turno del girone d’andata) superando Canicattì per 81-66 e mantenendo la vetta della classifica assieme a Gela; per la squadra del presidente Caruso si tratta della quinta vittoria casalinga in cinque uscite.
Coach Pizzuto deve fare a meno di Gugliotta (rientrerà a gennaio) e Comelli (per lui stagione finita) ma può finalmente schierare per la prima volta in casa contemporaneamente Caruso e Molino, avendo risolto i problemi burocratici relativi alla formazione italiana del primo. Primo parziale da lustrarsi gli occhi, Pellot è devastante con tre schiacciate una più spettacolare dell’altra andando subito in doppia cifra, Caroè imperversa con 8 punti mentre Canicattì non segna praticamente mai, prima sirena sul 24-6.
Pizzuto comincia a ruotare gli uomini, Canicattì cerca di rientrare in partita grazie al giovane Napoli (8) ma Messina continua a viaggiare spedita grazie a Caroè e al contributo della panchina con Caruso che mette una tripla “ficcante” e al primo canestro del torneo del 2002 Dominguez, si va al riposo sul 46-27.
Complice un certo rilassamento dei locali (stigmatizzato a fine gara da Pizzuto) e la voglia di Canicattì di dimostrare il proprio valore gli ospiti iniziano il terzo parziale con un 12-2 che riapre la contesa dimezzando lo svantaggio; inevitabile il timeout del coach pattese che richiama i suoi a una maggiore concentrazione. La zona chiamata dall’allenatore ospite Di Vita mette in difficoltà i peloritani che riescono a correre soltanto a sprazzi riuscendo comunque a vincere anche il terzo parziale 20-17 e chiudendo avanti di 22 sul 66-44.
Onore al merito a Canicattì che non molla nell’ultimo quarto e nel finale riesce a rendere meno amara la sconfitta chiudendo 81-66, grazie anche ai minuti di riposo concessi da Pizzuto allo starting five.
Messina, capolista assieme a Gela con 16 punti, riposerà nell’ultimo turno del girone d’andata e farà da spettatrice ai due scontri diretti fra Gela e l’inseguitrice Piazza Armerina (14 punti) e fra Pozzallo (14) e Comiso (14), in attesa di tornare in campo a gennaio. Saranno probabilmente queste cinque squadre a giocarsi l’accesso ai playoff visto che la formula prevede gli spareggi promozione solo per le prime quattro formazioni, la sesta è proprio Canicattì che con 8 punti appare decisamente staccata e nel girone di ritorno Messina cercherà di confermare la posizione, inaspettata alla vigilia per un team nato in estate. Infortuni, acquisti e fortuna molto probabilmente faranno la differenza in un girone di ritorno che si preannuncia equilibrato, combattuto e interessante.
Dopo la sosta natalizia Messina nella prima giornata del girone di ritorno sarà impegnata in casa contro Paternò domenica 6 gennaio 2019.
Sicily Express Courier Nuova Pallacanestro Messina – Olympia Canicattì 81-66
Sicily Express Courier Nuova Pallacanestro Messina: Diallo 4, Comelli ne, Dominguez 2, Caroè 29, Pellot 23, Molino 4, Gugliotta ne, Stuppia 6, Migliorato 6, Caruso 7.
Allenatore: Pizzuto
Olympia Canicattì: Burgio 11, Fiorentino 6, Napoli 20, Uka M. 11, Sorrusca 9, Uka E. 2, Giovanatto 2, Sferrazza 2, Giordano 3, Ghelfi, Caci.
Allenatore: Di Vita
Parziali: 24-6, 46-27 (22-21); 66-44 (20-17), 81-66 (15-22)
Arbitri: Giovanni De Giorgio di Giarre (CT), Raphael Crisafi di Ragalna (CT)