B/2 – Avanti di due set, la Life Electronics Giarre si fa rimontare dal Reghion Reggio Calabria, la vittoria arriva al tie-break.

Il big match del Pala Cannavò se lo aggiudicano le ragazze della Life Electronics Giarre che battono al tie break il Reghion di Reggio Calabria. Con questo risultato, però, il sestetto allenato da Claudio Mantarro aggancia in classifica al terzo posto le avversarie ma rimane ugualmente dietro. Per rimanere in scia playoff sarà importante il prossimo match ad Agrigento in casa dell’Aragona.
E dire che le giarresi avevano iniziato alla grande la sfida imponendo un doppio 25-19 alle ospiti ed esaltando il neo acquisto Marcela Nielsen, argentina ex Santa Teresa di Riva in B1 (ben 31 punti a referto e miglior giocatrice). Da lì in poi arriva un calo mentale per le padrone di casa che cedono il terzo parziale alle giocatrici di Salvago.
Nel quarto set vanno ancora avanti le calabresi ma Giarre non ci sta e tenta una rimonta che riesce soltanto a metà fino al 22-24 poi concluso 22-25. Al tie break si gioca sul filo del rasoio punto a punto fino al momento decisivo del 13-13 in cui il colpo di coda Life Electronics porterà al 15-13.
LIFE ELECTRONICS GIARRE    3          VOLLEY REGHION    2
Giarre: Rotella, Barone 8, Milici 8, S. Tracinà, K. Tracinà 9, Leone 13, Chiesa 12, Nielsen 31, Marletta 2, Gueli (L1), Motta. Ne: Famoso (L2). Coach: Claudio Mantarro
Reghion: Romeo, Tortora 12, Mucciola (L1), Ragonesi 7, Cherecova 2, Borghetto 4, C. Angilletta (L2), Dimitrova 5, Saporito 11, Speranza 17. Ne: A. Angilletta. Coach: Massimo Salvago
Arbitri: Martorino di Floridia e Angeloni di Siracusa
Parziali set: 25-19; 25-19; 19-25; 22-25; 15-13
Alessandro Famà