Al Regionale, opaco pareggio a reti bianche tra il Giarre e il Città di Rosolini.

Opaco 0-0 al Regionale tra i padroni di casa del Giarre e il Città di Rosolini. A vincere è la noia in una gara in cui le due compagini scese sul terreno di gioco si sono divise la posta in palio con un punto che, però, non serve a nessuno in virtù di una classifica deficitaria per ambedue le formazioni. Per i gialloblu di mister Pidatella perché ambivano inizialmente ad una stagione diversa mentre per i granata allenati dallo squalificato Trombatore perché rimangono penultimi in piena zona playout.
Uniche azioni realmente pericolose nel primo tempo. Al 2’ il classe 99 Reginato conclude da fuori ma Colonna è attento e si distende in corner. Dalla bandierina Implatini mette in mezzo per Ricca che si coordina ma calcia incredibilmente a lato facendo sfumare un’azione nitida.
Minuto 8 e Spampinato perde la sfera in una zona pericolosa con Amaya che serve Implatini il quale calcia debolmente. 60 secondi dopo i padroni di casa sprecano con un diagonale di Urso parato da Malandrino.
Nella ripresa da segnalare soltanto l’occasione del 36’ per gli ospiti con il solito Implatini che va via sulla sinistra, mette in mezzo per Amaya che si gira e calcia di poco a lato.

GIARRE    0            CITTA’ DI ROSOLINI    0
Giarre: Colonna, Spampinato, Rosolia, Arena, D’Arrigo, Trovato, Nicolosi (34’ st Tribulato), Marrone (20’ st Curcuruto), Mirabella (8’ st Giannaula), Urso, Tomarchio. A disposizione: Cristaudi, Albertini, Pesce, Magrì, Balsamo, Riolo. All. Pidatella
Rosolini: Malandrino, Brancato, Rizza, Monaco, Urquiza, Urruty, Amaya, Costa, Implatini (46’ st La Bruna), Ricca, Reginato (40’ st Lazzaro). A disposizione: Ruffino, La Vaccara, Di Dio, Paternò, Liistro. All. Trombatore (squalificato)
Arbitro: De Francesco di Messina; assistenti Di Martino di Ragusa e Fazio di Acireale
Alessandro Famà