B/2 – Super Bertiglia, favolosa regia di Agostinetto, l’Amando Volley fa “dodici”: 3-0 all’ottima Kondor Catania.

L’Amando Volley S. Teresa fa “dodici”, nell’ultima di andata ha festeggiato il “titolo d’Inverno conquistato con un turno d’anticipo” davanti ai propri tifosi, in un Palabucalo gremito che ha sostenuto le proprie beniamine per l’intero incontro, soprattutto nei momenti topici (primo set) contro una giovane ma tosta Sifi Kondor Catania dell’ex Tigre dell’Etna – Graziella Lo Re e Silvia Bilardi.
Campioni d’inverno da record: Al giro di boa la Farmacia Schultze Villa Zuccaro ha concluso il girone di andata del campionato di Serie B2 di pallavolo femminile – Girone I – in testa con 36 punti, +4 sull’immediata inseguitrice la Seap Pallavolo Aragona (32), il terzo incomodo la terza in classifica il Volley Reghion Reggio Calabria (25) lontana di ben 11 lunghezze. Un cammino impeccabile quello fatto dai ragazzi di mister Piero Camiolo:  12 vittorie su 12 partite, di cui ben nove con un secco 3-0 e tre per 3-1 per un totale di 36 set vinti e 3 persi, 978 punti realizzati e 690 subiti.
Numeri impressionati per un gruppo di ragazze che posso gioire “doppiamente” tra una settimana hanno la possibilità di disputare la “final four di Coppa Italia” nel mese di Aprile, unico ostacolo  superare l’Ancona. I dirigenti predicano umiltà, nulla è ancora raggiunto e la strada è ancora lunga.
Che dire  una vittoria contro un sestetto che è sceso sul parquet del Palabucalo senza alcun timore contro le “prime della classe”, emozionante il duello a distanza tra i due “bomber” usando un termine calcistico Benny Bertiglia da una parte e l’ex beniamina dei tifosi santateresini la Tigre dell’Etna Graziella Lo Re.  Due bocche di fuoco di prim’ordine 19 punti la Bertiglia e 14 per la Lo Re con la schiacciatrice di casa, alla fine premiata come migliore atleta della gara insieme a Giulia Agostinetto, ancora superlativa nel distribuire la sfera per le varie soluzioni per affondare i colpi vincenti oltre la rete.
Tutte brave,  anche lei, ormai la settima titolare di questo fantastico gruppo, ovvero la giovanissima Giulia De Luca, puntualmente utilizzata da coach Pietro Camiolo, nei momenti cloù del set, lei risponde sempre presente. Poi particolare menzione a Emma Sturniolo al suo debutto in B2, come non citare l’ex di turno Alessandra Marino partita un po’ contratta poi si è sciolta diventando devastante.
Poi salgono in cattedra mettendo una muraglia all’attacco della Lo Re limitandola nel secondo e terzo, il duo Mercieca-Rinchiusa.  Anche sul fronte opposto, oltre alla Lo Re e le ottime giocate di Silvia Bilardi, ha fatto ottima impressione una delle tante giovanissime schierate da coach Giovanetti la Murru.
Un minuto di silenzio prima della gara: L’intero Palabucalo con un striscione in Curva Conti ha osservato un momento di silenzio  per ricordare Angelo Spadaro, il concittadino, agente della Polstrada, tragicamente scomparso nelle prime ore del 15 Gennaio sulla A18, per il quale proprio venerdì si sono svolti i solenni funerali di Stato nella cittadina jonica.
I sestetti all’inizio: Camiolo schiera Agostinetto in regia con Bertiglia opposto, Marino e Rania nel ruolo di schiacciatrici, Mercieca e Richiusa centrali, Foscari libero.  Giovannetti risponde con Ferraro al palleggio e Gaia Catania opposto, Lo Re e Murru in posto quattro, con Bilardi e Carnazzo ad agire dal centro e la giovanissima Davì nel ruolo di libero.
Primo Set (26-24): Parte subito forte la Kondor che si porta sul 2-0, la squadra di casa riprende il punteggio portandosi sul 4-2, poi un momento di equilibrio fino al 5-4 con la Lo Re protagonista. Poi un break di tre punti, la Tigre dell’Etna sbaglia in battuta (6-4), punto su battuta dell’Agostinetto (7-4), la centrale Carnazzo manda fuori (8-4). Ecco il primo time-out della gara chiamato da coach Giovanetti.
Al rientro la Kondor va subito a segno con Catania e Lo Re (8-6), si  va sul (10-6) con una palla a terra della Bertiglia. La Kondor non molla, da questo momento inizia la risalita delle “kondorine” la carica la dà sempre lei, Graziella Lo Re (10-7), attacco della Bertiglia fuori (10-8), punto vincente della Murru (11-9), va in rete un attacco della Marino (11-10), arriva il sorpassa su un servizio vincente della Murru (11-12) per la prima volta l’Amando è sotto, la gara vive un periodo di equilibrio, Murru manda fuori sulla battuta (12-12), poi arriva il muro vincente dell’Amando (13-12), risponde il muro vincente Bilardi-Lo Re (13-13), ci pensa Marino (14-13), attacco della Lo Re il muro di casa intuisce ma manda fuori (14-14).
Ecco che l’Amando mette a segno tre punti di fila portandosi sul 17-14: prima con un attacco della Bertiglia dalla seconda linea, errore in palleggio delle ospiti, attacco della Lo Re fuori. Interrompe la striscia Carnazzo (17-15), si arriva al (20-17) con una spettacolare giocata del duo Agostinetto-Bertiglia. Coach Giovanetti chiama il discrezionale, al rientro la Kondor mette a segno tre punti di seguito, attacco vincente della Lo Re (20-18), su attacco della Bertiglia, muro vincente della Bilardi (20-19), ace su battuta vincente di Catania (20-20). E’ la volta di Camiolo a chiamare il time-out, ancora Kondor alla ripresa su attacco di Marino che va fuori (20-21) per il punto vincente della Bilardi (20-22).
Altra chiamata in panchina da parte di Camiolo, Bertiglia fa (21-20), come detto in precedenza adesso è la volta di Giulia De Luca subito in battuta che porta l’attacco della Lo Re fuori (22-22). La Kondor non molla, Bilardi super (22-23), Bertiglia risponde con un punto d’esperienza (23-23), colpo vincente ancora della Bilardi (23-24), propria l’ex beniamina del Palabucalo va alla battuta per il primo match-point, occasione sprecata palla fuori (24-24), sospiro di sollievo che diventa subito gioia per il colpo vincente della Agostinetto con una perfetta schiacciata a terra e il punto-set di capitan Valentina Rania.
Secondo Set: Nel secondo parziale sono le ragazze di Camiolo che partono subito forte portandosi subito a condurre per (8-3) con i colpi vincenti della Marino, Rania e Bertiglia. Coach Giovanetti cerca di interrompere la supremaziona dell’Amando chiamando il time-out, si riprende con Bertiglia – Agostinetto (10-3) per arrivare sul (17-7), con Rania per il (20-13). Coach manda sul parquet Emma Sturniolo all’esordio in B2 al posto dell’Agostinetto.  La Kondor mai doma punto su punto accorcia le distanze (20-15) Rania stoppata a muro, attacco vincente della Lo Re (20-16), si arriva sul (22-18), gli etnei ci credono, ecco di nuovo sul parquet Giulia De Luca sulla battuta arriva il (23-18),  muro vincente su attacco della Bilardi (24-18), sembrava fatta, invece, Marino manda fuori (24-19), allora ci pensa Bertiglia per chiudere il parziale (25-19).
Terzo Set: Il terzo parziale si apre all’insegna della Kondor (0-2) Bertiglia in battuta manda in rete e Grillo idem, poi attacco fuori delle ospiti (1-2) poi ci pensa Mercieca (2-2), errore in battuta della Marino ed un attacco vincente della Bilardi portano la Kondor (2-4).
Con la tranquillità della prima della classe, l’Amando reagisce mettendo a segno un secco 6-0  portandosi sul (8-4). Punteggio che rimane invariato con le padrone di casa avanti di 4-5 punti fino al (15-10).
Ecco le ragazze terribili della Kondor rispondo con un secco 5-0, doppio punto della Catania, Agostinetto commette fallo in palleggio (15-13), muro vincente della Moltisanti (15-14), sul fronte opposto Rania viene stoppata al muro (15-15). S gioca punto su punto (17-17), poi la Moltisanti  fa “invasione a muro” che permette alla squadra di casa di portarsi sul (18-17).
Da questo momento inizia l’allungo decisivo per chiudere set e gara: Bertiglia fa (19-17), poi due errori degli ospiti (21-17), adesso sale in cattedra Valentina Rania (22-17), diagonale vincente (23-17), ancora il capitano (24-17), attacco dell’Amando con Ferraro che manda fuori per l’urlo liberatorio del Palabucalo.
Amando Santa Teresa-Sifi Kondor Volley 3-0
Parziali Set: 26-24, 25-19, 25-17.
Amando Santa Teresa: De Luca, Rania 9, Sturniolo, Casale, Mercieca 3, Agostinetto 5, Foscari L1, Richiusa 3, Siracusano, Marino 11, Bertiglia 19. All. Camiolo
Sifi Kondor Volley: Lo Re 14, Bilardi 12, Carnazzo 5, Murru 5, Catania 4, Ferraro, Moltisanti 2, Lo Porto, Davì L1. All. Giovannetti.
Arbitri: Luca Verta e Valeria Vitola di Cosenza.