Cade il Furci, il Kaggi nuova capolista. L’Akron frena la Robur con un super Di Pietro. Il Riposto ridimensiona il Casalvecchio.

La quinta di ritorno del campionato di Seconda Categoria – Girone D – ha riservato diverse novità sia per quanto riguarda la vetta che la coda della classifica. Dopo otto giornate perde la leadership il Calcio Furci che ha perso 1-0 nello scontro diretto con il Kaggi, per i furcesi alla loro seconda sconfitta consecutiva. Ritorna al primo posto il Kaggi di mister Giovanni Currò che per la quarta volta in campionato guarda tutti dall’alto verso il basso, l’ultima volta alla sesta giornata.
La compagine della Valle dell’Alcantara, ritorna al primo posto, grazie alla vittoria sui furcesi, ma anche al contemporaneo pareggio della Robur fermata (1-1) sul campo difficile dell’Akron Savoca con in panchina il ritorno di mister Peppe Mangiò. Cade il Casalvecchio nella difficile trasferta di Riposto una sconfitta (2-0) che permette alla squadra etnea di agganciare proprio i casalvetini in quarta posizione (28 punti). Si fa minaccioso il Calcio S. Venerina (quinto con 26 punti) che rifila un secco poker sul campo del Librino che per la prima volta è ultimo in classifica. Il pareggio della Civitas Linguaglossa (1-1) nella gara interna con il Calcio Lavinaio fa scivolare la squadra catanese in ultima posizione con otto punti. Gara ricca di reti l’anticipo di Sabato con la vittoria della Giovanile Mascali (3-2) all’Acitrezza, una vittoria che pone nei piani tranquilli la formazione di casa.
In un campionato che entra nel vivo per il rush finale, diamo uno sguardo ai numeri della stagione con Kaggi che brinda non solo al primato in classifica, ma detiene anche il miglior reparto offensivo (32), +4 dalla coppia inseguitrice Casalvecchio-S. Venerina (28). Il reparto difensivo meno perforato spetta al Riposto (11 reti incassati) subito dopo con 15 la Robur.
In 16 giornate sono state realizzate ben 265 reti di cui 153 dalle formazioni di casa e 112 da quelle in trasferta. Il 4-0 del S. Venerina sul campo del Librino è la miglior vittoria esterna fuori casa, mentre tale particolare primato spetta al Riposto (5-0) alla Civitas Linguaglossa per la miglior vittoria in casa.
La 16^ Giornata: La quinta di ritorno si apre con due gare che si sono giocate nel pomeriggio di Sabato, iniziamo di quella andata in onda in quel di Mascali tra la formazione di casa della Giovanile e l’Acitrezza.  I locali chiudono la prima frazione di gara sul doppio vantaggio grazie alla doppietta di Sgroi. Ad inizio ripresa accorciano gli ospiti su calcio di rigore.  Allunga le distanze Castorina (3-1), al 90’ una deviazione porta l’Acitrezza sul 3-2 con gli ultimi minuti al cardiopalma, arriva il triplice fischio finale che regala il sorriso alla Giovanile che ritorna al successo.
Spostandoci in quel della Valle dell’Alcantara andava in onda il big-match della giornata tra la capolista Calcio Furci e la terza forza ed ex capolista Kaggi. Decide l’incontro al 42’ una rete di Alexandru che sfrutta in pieno lo sfondamento a destra di Leonardi. Un gol pesante che al triplice fischio finale vale il sorpasso in classifica per  i colori giallorossi alcantarini di mister Giovanni Currò almeno per 24 ore in attesa della gara della Robur sul campo dell’Akron Savoca finita sul punteggio di parità che consacra il Kaggi primo solitario in classifica.
In quel di Rina in scena una gara delicata per entrambe le formazioni con unico obiettivo i “tre punti” per rientrare nell’area play-off l’Akron Savoca, invece per la compagine del Presidente Carmelino Laganà, un successo per “brindare” al primo posto. Alla fine ci è stata la divisione della posta, in una gara equilibrata con una miglior Robur nella prima frazione, poi è venuto fuori il carattere dell’Akron Savoca nella ripresa.
Alla fine un pareggio giusto che ha visto il vantaggio dei ragazzi di mister Camarda con Filippo Saglimbeni che sblocca il risultato  dopo 5’ su calcio di punizione dal limite. La Robur va vicina al raddoppio con Viki Ciocarlan e Alessandro Monforte. Nella ripresa i savocesi entrano in campo con un altro piglio, mister Peppe Mangiò mette in campo il giovane Colloca, proprio il neo entrato al 70’  lo ripaga con il gol del pareggio. Il gol galvanizza la squadra di casa che a due minuti dalla fine sfiora la rimonta, un super Paolo Di Pietro si oppone al colpo di testa a botta sicura di Colloca. Un punto che permette alla Robur di agganciare al secondo posto l’ex capolista Robur, in attesa dello scontro diretto di sabato prossimo al Comunale “Mario Lo Turco” di Letojanni dove arriva la “fresca capolista” Kaggi
Perde il Casalvecchio dopo una striscia di 10 risultati utili consecutivi, nell’ostica trasferta di Riposto, un secco 2-0 che frena la possibilità di potersi avvicinare ulteriormente nei piani alti della graduatoria.
Frena il Casalvecchio ma avanza proprio il Riposto che si affaccia nelle zone nobili della classifica. Non basta un super Carmelo Miceli a salvare la porta casalvetina che capitola alla fine della prima frazione con un gol di Iraci direttamente su calcio di punizione.
L’estremo numero uno casalvetino in precedenza era stato determinante contro Torrisi, Russo, Ventaloro e Guarnera. Nella ripresa i ragazzi di mister Moschella cercano con più insistenza la via della rete, è la squadra di casa che raddoppia con Sapienza abile a riprendere una corta respinta di Miceli per il 2-0 definitivo.
Cala il poker un lancio Calcio S. Venerina che non si fa sorprendere dal Pro Librino a caccia di una vittoria scaccia-crisi, alla fine si impone la formazione ospite che scrive nel tabellino dei marcatori i nomi di Raiti, Indelicato, Spina e Cristaldi.
Un pareggio casalingo della Civitas Linguaglossa che permette alla formazione di casa di lasciare per la prima volta l’ultimo posto in graduatoria ai danni del Pro Librino.  A sbloccare il risultato sono i padroni di casa con Miskhyn che vengono raggiunti dagli ospiti dal gol di Rolando Coppola.