B/1 – Parte bene il S. Teresa Volley, poi cede (3-1) alla Fiamma Torrese.

Vince la Fiamma Torrese ma il Santa Teresa Volley non demerita. Grande determinazione e grande cuore delle leonesse rosso-blu che purtuttavia non sono bastate ad avere la meglio sulle fortissime campane ma che hanno animato e fatto tornare il sorriso ai numerosi spettatori accorsi al Palabucalo. Pur con pochi allenamenti sulle gambe e con giocatrici fuori ruolo le ragazze di mister Giandomenico hanno dato vita a una prestazione di prim’ordine dando l’impressione nella prima parte della contesa di poter fare risultato pieno. L’esperienza e la grande condizione atletica delle oplontine unite all’elevato tasso tecnico del roster hanno poi fatto la differenza.
I due sestetti: Squadre in campo con le locali con il doppio palleggiatore, il libero e senza l’opposto. Nella fattispecie Surace in palleggio in alternanza con Buttarini, Cassone e Monzio Compagnoni al centro, Lestini e Santin di banda e Moschella libero. Campane con le fortissime Boccia e Astarita di banda, Dell’Ermo e Figini in mezzo, Palladino in palleggio, Tanzini opposta e Jessica Moretti libero.
Primo set: sostanziale equilibrio in avvio, con le locali che rintuzzano i tentativi di fuga delle ospiti. Primo vantaggio interno sul 6-5 con un ace di Rebecca Surace (secondo consecutivo). Le ospiti non ci stanno e si riportano avanti col loro massimo vantaggio esterno sull’8-10 a seguito di un attacco fuori di Monzio Compagnoni. Astarita e Figini sono imprecise in questa fase della gara e locali si portano di nuovo avanti sul 13-11. Dopo il 13-13, la fuga decisiva delle santateresine che si portano prima sul 17-13 (ancora un errore della Astarita), poi sul 19-14 (attacco fuori della Boccia) e poi finanche sul 22-16 grazie a un mani-fuori provocato da Gloria Santin. Le ospiti non sono più in grado di rimontare e il punto del 25-18 è siglato da Cassone a muro.
Secondo set: equilibrio fino al 3-3 poi le ospiti si portano avanti: tap-in della Figini per il 3-7; attacco errato della Surace per il 5-10 e conclusione vincente di Giusy Astarita per il 9-15. Gradatamente le locali recuperano terreno e un attacco vincente (uno dei tanti) di Monica Lestini riduce le distanze sul 18-20. Monzio Compagnoni fissa il parziale sul 21-23 ma la Boccia prima e un attacco fuori di Gloria Santin consegnano il set alle ospiti per una gara sin qui molto equilibrata.
Terzo set: avvio di set in fotocopia di quello precedente: dopo un’iniziale parità, le ospiti accennano alla fuga. Astarita chiude il punto del 3-7, le locali cercano di rimanere in partita ribattendo ora punto su punto (pallonetto della Lestini per il 9-13 e attacco vincente della stessa abruzzese per il 10-15). Poi la fuga esterna decisiva: le ospiti sbagliano meno in attacco e al servizio e le locali sembrano accusare la stanchezza: Tanzini porta le sue sul 10-18 e due consecutivi attacchi fuori, prima della Santin e poi della Lestini fissano il parziale sull’11-22. Sul 12-23 esordio in serie B1 per Elena Barbera: una sua positiva striscia al servizio avvicina le sue fino al 16-23 finché la Figini decide di mettere la parola fine sul set per un conclusivo 17-25.
Quarto set senza storia; ospiti subito avanti che danno l’impressione di essere stavolta fin dalle fasi iniziali imprendibili: Astarita ma soprattutto la Dell’Ermo diventano letali su ogni fondamentale lasciando le briciole alle locali con parziali eloquenti di 4-16 (Boccia), 7-18 (fast della Figini), 8-20 (ace sporco della Palladino). Sull’11-23 esordio stagionale, oltre che nella categoria, per Erika Mantarro in luogo della Buttarini. Due ace della Lestini scaldano le mani dei supporter, poi chiude il conto la Figini per il 15-25 che dà il set e il match alle oplontine di Adelaide Salerno.
Santa Teresa Volley: Surace 6, Monzio Compagnoni 8, Santin 8, Buttarini 1, Moschella (L), Lestini 19, Barbera, Mantarro, Cassone 4. N.E. Testagrossa e Villari. All: Giandomenico
Fiamma Torrese: Moretti (L), De Siano, Tanzini 6, Palladino 4, Boccia 12, Astarita 14, Figini 7, Dell’Ermo 9, Celotti. All: Salerno
Arbitri: Notarstefano e Emma