Un gol di Raffaele Ilardo rompe l’equilibrio tra Sporting Taormina e Calatabiano: si decide il tutto nella gara di ritorno.

Un gol di Ilardo al 20’ rompe l’equilibrio nella gara di andata del primo turno di Coppa Italia Promozione, un risultato aperto per il ritorno tra sette giorni per decidere la qualificazione tra lo Sporting Taormina e il Città di Calatabiano.
E’ lo Sporting Taormina che vince il primo round di Coppa Italia contro un buon Calatabiano apparso in condizioni atletica eccellente che non ha fatto da comparsa (ricordiamo che gli etnei sono stati ripescati) sul campo del Valerio Bacigalupo facendo soffrire gli uomini di mister La Mela che alla fine ha fatto pesare l’esperienza dei suoi uomini che riescono a domare un aggressivo e combattivo Calatabiano.
La gara: L’incontro è stato disputato a porte chiuse per ordine della questura a causa dei lavori che sono in corso nelle tribune del “Valerio Bacigalupo”. Entrambi i mister schierano sin dall’inizio alcuni nuovi acquisti (D’Antone, Garrasi, Villani, Ilardo, D’Arrigo e Castorina sponda taorminese, sull’altro fronte Loria, Santitto, Raiti, Musumeci).
Sin dalle prime battute la gara è ben intensa anche se la prima conclusione arriva al 18’ da parte dei padroni di casa con il nuovo arrivato Mario Castorina che da fuori chiama alla parata Vecchio che respinge la minaccia in tuffo a pugni chiusi. Diciamo è il preludio al vantaggio che arriva sulla conseguente azione di calcio d’angolo che porta al tiro dal limite Villani che trova la respinta dell’estremo difensore ospite, ma come un falco sulla sfera si butta Raffaele Ilardo che sigla il primo gol ufficiale della stagione per i colori dello Sporting, dalla gioia alla delusione per l’attaccante di casa costretto dopo la mezz’ora a lasciare il campo per un’infortunio, al suo posto entra Charlie Famà.
Sotto di un gol, la reazione del Calatabiano si fa sentire con i locali che riescono a chiudere bene gli spazi chiudendo in vantaggio la prima frazione di gioco. Al rientro in campo prima azione pericolosa porta la firma degli ospiti: azione che parte dall’ultimo arrivato in ordine di acquisti in casa del Calatabiano Marco Loria che pennella un perfetto pallone per la testa di Cantarella, pur essendo in ottima posizione non riesce a quadrare lo specchio della porta.
Con il Calatabiano in pressing con gli uomini di Lu Vito che fanno sentire la propria forza fisica con un buone trame di gioco, ma poi si perdono nel “tocco finale”,  consente ai padroni di casa (bene sulla mediana) ma spreconi in attacco di andare per ben tre volte vicini al raddoppio, la più clamorosa all’85’ quando Famà fa piovere al centro area un pallone per il colpo di testa di Calatabiano che va di poco fuori, un gol se realizzato avrebbe cambiato i numeri della qualificazione che adesso rimane ancora in bilico.
Sporting Taormina    1     Città di Calatabiano    0
Marcatore: 20’ Ilardo.
Sporting Taormina: D’Antone, Vasta, Garrasi, Villani, Bruno, D’Arrigo, Emanuele, Mannino, Ilardo ( 35’ Famà), Castorina (80’ Calatabiano), Franco (47’ Zagami). All: Giovanni La Mela.
Città di Calatabiano; Vecchio, Loria, Musumeci (56’ Crimi, 73’ Rizzo), Raiti, Barresi, Santoro, Santitto, Fatty, Loiacono (56’ Tomasello, 62’ Benedetto), Di Mauro, Cantarella (80’ Pafumi. All. Eugenio Lu Vito.
Arbitro: Salvatore Marco Testai’di Catania. Assistenti:  Salvatore Rubino e Luca Giuseppe Sciuto di Catania.