In Eccellenza al momento sono disponibili sei posti, con Gironi da 18 squadre.

In base a quanto è stato stabilito dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, in merito al criterio delle promozioni e retrocessioni (la prima promossa e l’ultima retrocessa di ogni girone), tenendo conto anche delle squadre retrocesse dalla Serie D, oltre all’ipotesi sempre più plausibile che  anche il Comitato Siculo metta in atto quanto fatto anche da altri Comitati, di allargare da 16 a 18 l’organico delle squadre di ogni girone per la prossima stagione, tenendo conto di tutto ciò, azzardiamo come si presenterebbe, al momento, l’Eccellenza 2020/21.

All’attuale organico di 32 Società si aggiunge la retrocessa dalla Serie D, il Marsala, per un totale che sale a 33.

Da 33 vanno tolte le prime classificate dei due Gironi di Eccellenza (Dattilo e Paternò), per un totale che ritorna 31.

Da 31 vanno tolti le due squadre retrocesse dei due gironi di Eccellenza (Alba Alcamo e il Milazzo (ritiratosi a Dicembre), per un totale che scende a 29.

A 29 vanno aggiunte le prime classificate dei quattro gironi di Promozione (Unitas Sciacca, Igea Virtus, Aci S. Antonio e Siracusa), per un totale che ritorna a 33.

A 33 vanno tolti le due squadre “ripescate” in Serie D (Città di S. Agata e Canicattì), per un totale che scende a 31.

Se rimane l’attuale format (32 squadre) c’è spazio per un solo ripescaggio per le formazioni di Promozione, bisogna attendere l’atto dell’iscrizione al campionato, se qualche società dà forfeit (come il Palazzolo che ha dichiarato di rinunciare per optare per il campionato di Promozione), quindi da uno si passerebbe a due posti liberi. 

Con l’allargamento dei due Gironi di Eccellenza da 16 a 18 squadre, la capienza diventa 36, ne consegue che al momento sono disponibili cinque posti, se il Palazzolo conferma la sua decisione sarebbe sei i posti liberi per il ripescaggio dalla Promozione all’Eccellenza (36 meno 30) al fine del completamento dell’organico.

Seguendo tale ragionamento, se non ci sono cambi in corsa, tenendo conto del criterio che dovrebbe essere adottato per formare le graduatorie dei ripescaggi, rivolte alle seconde classificate di Promozione, con i cinque posti liberi sicuri si possono ritenere con un piede in Eccellenza le quattro seconde dei gironi siciliani, ovvero Dolce Onorio, Nuova Acquedolci, Jonica Fc e Pozzallo e Megara (secondi a parità punti 50), senza tenere conto di una specifica classifica.

Se fossero stilate semplicemente in base ai punti dopo 24 giornate, l’ordine sarebbe: Acquedolcese 58 punti, Dolce Onorio 55 punti, Pozzallo 50 (Megara secondo con 50 punti ma per differenza reti è in vantaggio il Pozzallo, 1-1 in casa e 2-2 in trasferta) e Jonica Fc 49 (da tenere conto che la Jonica e Dolce Onorio sono semifinaliste della Coppa Italia).

Naturalmente i posti disponibili per il ripescaggio dalla Promozione all’Eccellenza potrebbero aumentare al momento dell’iscrizione, ed essere più di cinque o sei. A liberare altri posti ci potrebbe essere il ripescaggio dall’Eccellenza alla Serie D del Giarre (vincitore della Coppa Italia), oppure fusioni o mancate iscrizioni.

di “Mimmo Muscolino”