Mister Alfio Torrisi: “Sognare non costa nulla, l’Aci S. Antonio deve essere coerente nelle proprie possibilità”

Continua in maniera progressiva l’avvicinamento verso la nuova categoria per l’Aci S. Antonio Calcio che si presenta da matricola in Eccellenza dopo aver dominato la scorsa stagione il campionato di Promozione – Girone C. Come si vuol dire, squadra che vince non si cambia, questo è l’intento del Presidente Giuseppe LaMantia, come del resto, allenatore vincente non si cambia, in questo caso continua la piena fiducia al tecnico della promozione, coach Alfio Torrisi.

Venerdì 10 Luglio 2020, possiamo dire è partita ufficialmente la nuova stagione sportiva 2020/21 presso il campo sportivo si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della nuova annata calcistica con i santantonesi che fanno ritorno in Eccellenza. Presenti il Presidente Giuseppe Lamantia, il Vicepresidente Fabio Davi, l’AD Alfio Lanzafame, il DG Graziano Strano, il DS Emanuele Merola, il responsabile del Settore Giovanile Antonio Spartà e l’allenatore Alfio Torrisi.

Quali sono gli obiettivi della Società, i traguardi prefissati, quale sarà il metodo di gioco adottato per una Società che ha spalle una storia calcistica, una tradizione da “Serie D” che sogna ed pensa in grande, tutti interrogativi che hanno trovato risposta nelle parole dell’allenatore Alfio Torrisi durante la conferenza stampa.

Nella vita sognare non costa nulla – ha esordito mister Torrisi – bisogna essere coerenti con le possibilità che abbiamo, ci vuole coerenza, noi dobbiamo solo sognare e lavorare come la scorsa stagione, come abbiamo fatto negli ultimi anni”.

Certo ripercorrendo le ultime stagioni, due campionati vinti, l’ultimo con numeri da record, questo non fa sbilanciare mister Torrisi che rimane pacato è coerente al suo ruolo: “ non dobbiamo avere nessun ruolo da protagonista, a differenza della passata stagione – sottolinea l’allenatore biancoazzurro – eravamo costruiti per vincere, con il nuovo campionato dobbiamo cercare di onorare nel migliore modo possibile i colori dell’Aci S. Antonio in questa categoria, dove ci confronteremo con Società, Piazze e Città importanti”.

Lamantia e il DG Strano.

Mister Alfio Torrisi indica la strada da adottare: “nel prossimo campionato dobbiamo avere un ruolo importante sotto il profilo soprattutto societario, questa Società si sta strutturando da grande come lo è stata sempre, ma anche sotto il profilo sportivo, dobbiamo continuare con il pensiero che abbiamo avuto negli ultimi anni con la certezza che il lavoro dai i frutti desiderati”.

Mister Torrisi, non è un tecnico che si accontenta, nel suo DNA corre la massima meticolosità: “io per carattere e per dote naturale sono un perfezionista, sono molto esigente – afferma Torrisi –  cerco il massimo per fare le cose per bene. Per il mio lavoro maniacale ci vuole alle spalle una Società composta da persone che abbiamo il mio stesso modo di vedere il calcio, per me è un onore lavorare con gente dal calibro di Strano e Merola con loro si alza il livello di cultura sportiva e del lavoro, fare il professionismo nei dilettanti, comunque non è facile, abbiamo i mezzi per farlo”.

Che tipo di calcio intende adottare in Eccellenza? “per me cambia poco, al di là della categoria che si va ad affrontare il calcio è uguale, cambiano gli interpreti, nel mio DNA rimane lo stesso pensiero di gioco

di “Domenico Muscolino”