Vespa Club: Il regista austriaco Hermann Weskopf, a Taormina ricevuto dal Motoclub Centauromenium.

Prosegue il Giro d’Italia del regista austriaco Hermann Weskopf in Vespa per raccontare l’Italia dopo il Covid19  E partito da Innsbruck , per girare alcune scene per il suo docufilm con site in diverse città italiane come Verona, Riccione, Maratea e tante altre. Ora sosta a Taormina e Castelmola per fare delle riprese.

Ricevuto nella sede sociale del Vespa Club PV Taormina sezione sede sociale del Motoclub Centauromenium dove è stato offerto un semplice caffè assieme presidente Di Maria Salvatore, Boncoraglio Michela anche lei motociclista e Giudice ufficiale  esecutivo della Federazione Motociclistica Italiana.

Il registra innamorato del bel Paese ha de­c­iso di vi­a­g­g­i­­a­re e con­os­­cer­­e luoghi e persone, sentire le loro testimonianze dopo l’emergenza covid19. Così  ha intrapreso un lungo viaggio che l’ha portato a visitare luoghi bellissimi da nord a sud con il mezzo a due ruote più italiano conosciuto nel mondo la VESPA .

Chi è Hermann ? Nel 1985 e stato attore nel film “GINGEREFRED” Regia F. Fellini, la sua carriera e molto vasta dal cinema al teatro e tanto altro ancora. Siamo profondamente onorati dalla visita  del regista austriaco Hermann Weiskopf alla nostra sede sociale del Passione Vespa Taormina  per il suo docufilm sulla ripartenza dell’Italia nel dopo Coronavirus. Ringrazio molto della sua professionalità e devozione per l’Italia prosegue il Presidente Salvatore Di Maria già avevo avuto il modo di conoscerlo negli anni passati a Innsbruck e posso dire è una persona sensibile e molto appassionata dei luoghi italiani.

Il film maker, autore del capolavoro “Otto Neururer”, partito da Innsbruck e accompagnato dal cameraman di alpinismo Bernhard Freinademetz, è stato probabilmente il primo cittadino non italiano a varcare la frontiera del Brennero subito dopo la sua riapertura.

Il suo documentario, che provvisoriamente si intitola “Ride back to Freedom”, mostrerà città, borghi, persone e mestieri dal Brennero alla Sicilia in un contesto di ripresa della normalità della vita.

Weiskopf, che ha iniziato come attore ed ha lavorato in Italia per decenni con i più celebri registi del nostro cinema, da tempo si dedica alla filmografia documentaristica che vede l’Italia, suo paese d’adozione, quale soggetto privilegiato della sua opera. Dopo aver incontrato varie autorità del comune di Taormina e Castelmola i su viaggio proseguirà lasciando un bel ricordo di un uomo pieno di vita e di tanto amore per l’Italia.

Il Presidente: Voglio ringraziare Massimiliano Puzzolo e Carmelo Cascino per essersi prestati a fare gli onori di casa .