B1F – Primo volto nuovo per l’Akademia Sant’Anna: la centrale Ambra Composto.

Sono in contatto con l’Akademia dall’anno scorso, Fabrizio Costantino mi fece già un’ottima impressione quando ci sentimmo un anno fa e nonostante abbia rifiutato l’offerta siamo rimasti in contatto ed in ottimi rapporti. Quest’anno ho scelto di sposare il progetto per tutti i feedback positivi che ho avuto dalle ragazze che erano lì e perché la scelta della direzione tecnica della squadra è stata affidata alle mani di Nino e Peppe, che conosco da parecchio e stimo molto

Queste le prime parole del primo volto nuovo dell’Akademia Sant’Anna, Ambra Composto.  La centrale palermitana, 180 cm, classe 1987, ha firmato per la società del presidente Fabrizio Costantino che parteciperà al prossimo campionato di serie B1.

La carriera: Nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia di Aragona, lo scorso anno in B1.  Ambra Composto che ha giocato anche con il Santa Teresa Volley in B1 e con l’Effe Volley Santa Teresa in B2. Holimpia Siracusa (B1), Akragas Volley (B1 e B2), Porto Recanati (B2), Heraclea Gela (B2), PM Potenza (B1), Costanza Siracusa (B2), Baronissi (B1), Pam Club Modica (B1) e Trinacria Palermo (C), nel lungo curriculum della neo centrale dell’Akademia Sant’Anna.

La Composto torna in provincia di Messina dopo l’esperienza a Santa Teresa? “Conosco buona parte delle ragazze, in particolare Silvia (Bilardi) con la quale ho già giocato 3 anni a Santa Teresa: assieme ci siamo portate a casa due promozioni, una in B1 e una in A2. Lo scorso anno ho seguito il campionato dell’Akademia a distanza e ogni tanto ci sentivamo anche con Fabrizio per aggiornarci”.

Ritroverà anche Nino Gagliardi in panchina? “L’ho avuto a Potenza due anni, nel lontano 2009. Con lui già in un solo anno imparai tantissimo sia a livello tattico che tecnico. Sono pronta, quindi, a crescere ancora e ad imparare cose nuove, anche se sono consapevole che sarà tosta come sempre».

La Composto è il primo volto nuovo dell’Akademia? “Penso che saremo una squadra che potrà dare fastidio un po’ a tutte. L’obiettivo è sicuramente quello di mantenere la categoria facendo un buon campionato e tutto ciò che verrà in più sarà di guadagnato. Io al momento voglio concentrarmi sul lavoro che si farà con Nino che farà certamente crescere le individualità e il sistema di squadra”.