Kaggi, fiducia ai giocatori simboli: Mannino, Leonardi, Torrisi, Adornetto e Montesanti.

Scelta la guida tecnica, Alessio Camarda, adesso è la volta delle riconferme in casa giallorossa del Kaggi che riparte dallo zoccolo duro dello scacchiere affidato al tecnico letojannese.

Prima di annunciare qualche innesto nuovo per potenziare ulteriormente l’organico che può contare anche per la prossima stagione sulla prestazione di capitan Stefano Mannino, attaccante la scorsa stagione 12 reti di cui 4 su rigore, l’altra punta il condottiero Giorgio Leonardi (4 i gol seganti), non è da meno il giocatore più longevo di presenze in maglia giallorossa il centrocampista Silvio Torrisi, una rete segnata.

In casa del Kaggi, imperativo è la vittoria del campionato, la conquista della vetta per fare il salto di categoria, per fare questo i dirigenti si affidano a tre pilastri dello scacchiere di Camarda, a tre “giocatori simbolo” punto di forza della compagine della Valle dell’Alcantara.

Per puntare sempre più in alto, occorre dare continuità al progetto iniziato la scorsa stagione, in quest’ottica è arrivata anche la conferma dei due portieri “dei baluardi” come si legge nella nota della Società “due “Muri” invalicabili” una grande squadra inizia dal portiere e noi con la riconferma di Giuseppe e Simone riteniamo di esser riusciti a trattenere il meglio possibile per il ruolo. Giocatori dalla grande esperienza e tecnica, decisamente di categoria superiore”.

Si tratta di Giuseppe Adornetto e Simone Montesanti che si vanno ad aggiungere ai tre pilastri della squadra con unico obiettivo “Insieme per conquistare importanti vittorie” lo slogan in casa del Kaggi. 

di “Mimmo Muscolino”