“Città di Santa Teresa”, un nuovo progetto calcistico di aggregazione e sano divertimento.

Nasce l’A.S.D. Città di S. Teresa, l’ultima creatura calcistica degli ultimi 10 anni, a differenza del passato, non più “una denominazione di un quartiere” (Ciumaredda, Calcio Sparagonà, Baracca Fc e Sporting Bucalo o il tentativo di due anni del S. Teresa Calcio, poi per trasformarsi in Jonica Fc), ma una squadra unica che rappresenti il nome di S. Teresa di Riva nel panorama calcistico regionale.

A riportare in auge il nome di “S. Teresa” ci hanno pensato due famiglie, l’imprenditore locale Santino Ferraro e la famiglia Gugliotta di Roccalumera sempre impegnata nel mondo del pallone, mitici i tempi dell’Atletico Roccalumera, poi il loro impegno di collaborazione con diverse Società del comprensorio.

Adesso è arrivato il momento di “scommettersi” in prima persona: “Si riparte…e stavolta lo facciamo in prima persona – ha affermato sulla sua pagina Facebook Marco Gugliotta – una nuova realtà, un nuovo progetto a cui come sempre dedicherò tutto me stesso. È tanta la voglia di far bene e di creare qualcosa di davvero importante. Ricomincio con il solito entusiasmo di sempre…anzi, forse stavolta un po’ di più

Possiamo affermare che da Sabato pomeriggio con la pubblicazione del logo, ieri sera con il primo comunicato stampa è partita “ufficialmente l’avventura dell’A.S.D. Città di Santa Teresa, nuova realtà calcistica della riviera jonica”. Il tutto con una perfetta strategia di Marketing iniziata con l’annuncio della nuova realtà calcistica indicando i fondatori della Società è sinteticamente sui valori della nascita del progetto, per il resto…basta aspettare qualche giorno per conoscere il resto dell’Asd Città di S. Teresa.

Chi sono i protagonisti della nuova realtà calcistica santateresina?Il nuovo sodalizio vede al timone l’imprenditore Santino Ferraro che, insieme a Mansueto, Marco, Luca Gugliotta e ad un gruppo di professionisti locali, dà così vita a un progetto basato sui valori della serietà, della professionalità e del voler fare calcio senza perdere di vista i principi dell’aggregazione e del sano divertimento”.

Lo scopo di questa Società? “Obiettivo primario è quello di creare un ambiente genuino all’interno del quale potersi dedicare alla formazione e alla valorizzazione dei ragazzi del territorio, di qualunque fascia di età essi siano. Ci sarà infatti una prima squadra composta esclusivamente da ragazzi della nostra riviera ma la volontà è anche quella di dar vita a un’importante scuola calcio dedita alla crescita dei giovani, vera linfa vitale della società”.

Concetti basilari, prima squadra con base valorizzazione dei giovani, scuola calcio avendo come palcoscenico il nuovo impianto sportivo, il nuovo look del Comunale di Bucalo con il terreno in erba sintetica è completamente ristrutturato.

 di “Mimmo Muscolino”