Dario Cannata: Una freccia in più in attacco per la Valdinisi Calcio.

Alla vigilia dell’esordio in Coppa Italia (i biancorossi affronteranno la Messana), il direttore sportivo della Valdinisi Calcio mette a segno un altro colpo di mercato, un innesto che va a rafforzare il reparto offensivo della formazione di mister Giacomo Parisi. Si tratta del mancino d’attacco classe ’93 Dario Cannata.

Non è stato facile portare l’attaccante ex Sportinsieme, Jonica e Akron Savoca alla corte del Presidente Giacomo Rotondo, anzi grazie alla sua opera di convinzione è riuscito a portare “un’altra freccia all’arco di mister Parisi, che può contare adesso su un parco di attaccanti di tutto rispetto” si legge nella nota della Società.

Ci è voluto qualche colloquio in più, ma alla fine, una zampata del Presidente Rotondo, ha orientato la scelta del forte attaccante santateresino a vestire la maglia biancorossa” viene riportato nel comunicato stampa di presentazione.

Dario Cannata: Attaccante dal fisico possente, classe’93, cresce nelle giovanile dello Sportinsieme fino ad esordire in prima squadra nella stagione 2010-11 con cinque reti all’attivo, nella stessa stagione sigla 25 reti nel campionato Juniores. Il suo percorso lo porta a vestire la maglia della Jonica Fc nel Dicembre 2013, sempre a Dicembre 2014 si trasferisce in Seconda Categoria nelle file dell’Akron Savoca

Anche nella stagione 2015-16 veste il biancoazzuro della squadra del suo paese dove realizza ben 11 reti con l’amarezza della semifinale play-off con il Linguaglossa. Nella stagione 2016-17 ritorna alla Jonica dove colleziona poche presenze, nel campionato successivo l’esperienza di pochi mesi con la maglia del Città di Roccalumera (4 reti realizzati), nel Dicembre 2017 ritorna a vestire nuovamente la maglia dell’Akron Savoca. La scorsa stagione la sua esperienza lontano dal perimetro della Valle dell’Agrò, in quel di Calatabiano in Promozione con 7 reti al suo attivo. Adesso la stimolante esperienza in quel del Valdinisi dove i tifosi sognano i suoi gol per raggiungere al più presto una tranquilla salvezza.

 di “Mimmo Muscolino”