Nino Spadaro, il mister del Città di Santa Teresa, insieme a Colloca e Gugliotta.

Piano piano in maniera graduale siamo passati dall’area societaria a quella tecnica, ovvero dopo aver svelato i cinque componenti del direttivo Santino Ferraro (Presidente), Antonino Palella e Leonardo Racco (Vicepresidenti), Tino Mantarro (Cassiere), Marco Gugliotta (doppio incarico di Direttore Generale e Segretario), adesso è la volta dello staff tecnico in seno alla neo-nata Società del Città di S. Teresa che sarà al via nel campionato di Terza Categoria di Messina, lo fa con un tecnico “vincente” con il mister che due stagioni orsono ha vinto il campionato(2018-19)  sulla panchina dell’Atletico Pagliara a suon di record portando la squadra del suo paese in Seconda Categoria.

Un coach esperto, nel dicembre 2018 riceve il premio “The Best Coach”, nel suo curriculum anche una vittoria con gli Allievi della Jonica, in passato sulle panchine del S. Alessio, Mediterranea Nizza, Roccalumera e Giardini, nelle ultime due stagioni come detto sulla panca dell’Atletico Pagliara: stiamo parlando di mister Antonino Spadaro che guiderà i colori rossoneri del Città di Santa Teresa.

Nella sua nuova destinazione, mister Spadaro avrà la collaborazione di “GOALKEEPER TRAINER” ovvero Massimo Colloca, anche lui la scorsa stagione al Pagliara, nel ruolo di preparatore dei portieri, negli ultimi anni prima di appendere i “guantoni” al chiodo, nella doppia veste di portiere-preparatore dei portieri nel Calcio Sparagonà e S. Alessio.

A completare lo staff tecnico la figura di “ASSISTANT COACH” nella persona di Luca Gugliotta, un altro giovane, pronto, anzi maturo per il grande salto “la giusta sinergia tra esperienza e voglia di mettersi in gioco”. Ancora giovanissimo con all’Atletico Roccalumera come istruttore di scuola calcio, poi il passaggio alla Jonica nel il ruolo di Team Manager con la gioia della promozione in Eccellenza.

La Società crede nelle sue potenzialità, infatti oltre a coprire il ruolo di “Assistant Coach” gli è stato affidato anche il ruolo di responsabile dell’attività di base e sarà pertanto suo il compito di programmare la nuova scuola calcio e individuare le corrette figure per la formazione dei piccoli leoncini rossoneri.

 di “Mimmo Muscolino”