Al Torneo della Sila, Camaro festa grande Under 17

La stagione calcistica 2020/2021 di Tornei Giovanili Sicilia è iniziata ufficialmente a oltre 1200 metri di altitudine tra i boschi e i laghi di Camigliatello, Lorica e Moccone. 
A far da apripista per il quarto anno consecutivo è il Trofeo della Sila che, da venerdì 11 a domenica 13 Settembre, si è confermato appuntamento irrinunciabile, pochi giorni a seguire lo start ufficiale di scuole calcio e settori giovanili provenienti dalla Sicilia e dalla Calabria.

Camigliatello è stato il quartier generale della manifestazione che in termini di partecipazione, a dispetto delle criticità legate all’emergenza Covid-19, ha ampliato il proprio consenso. Sono state ben 13 le società presenti ai nastri di partenza, provenienti dalle province di Catania, Messina, Siracusa, Reggio Calabria, Cosenza e Crotone, 34 le squadre che hanno preso parte, dalla categoria senior del torneo, Allievi Under 17, ai più piccoli Pulcini Under 10, passando per le categorie Giovanissimi 2006 e 2007 ed Esordienti 2008 e 2009.

A dominare la scena la Segato di Agostino Cassalia prevalsa in tutte le categorie ad eccezione di quella Under 17.
Per i bianconeri, centro tecnico Juventus in Calabria, successo di misura per 1-0 contro l’ Accademia Siracusa nella categoria Under 15, doppia vittoria ai rigori contro la Fair Play Messina sia con i 2007 a 11 che con i 2008 a 9.
Non da meno i gruppi 2010 e 2011 che replicano i successi della passata stagione (Valle dei Templi, Perla dello Ionio, Catania International Cup, Trofeo dell’Etna) suggellando anche prestazioni di pregevole fattura.

In discontinuità con il dominio bianconero vi è il Camaro che nella categoria Allievi fa la voce grossa confermandosi squadra di rango e tra le principali accreditate ad un ruolo da protagonista nel campionato Regionale siciliano.
I neroverdi guidati da mister Cosimini regalano una finale al fulmicotone, insieme ai pari età dell’ Accademia Siracusa, ribaltando per ben 2 volte lo svantaggio maturato.

Doppia medaglia d’argento per i 2004 e per i 2006, rispettivamente Allievi e Giovanissimi, dell’Accademia Siracusa protagonista di un super torneo e tra le società maggiormente in crescita a carattere regionale. Gli azzurri di Christian Romano, come citavamo pocanzi, non capitalizzano il doppio vantaggio nella finale Under 17 e subiscono l’1-0 per mano della Segato nella finale Under 15.

Arresi solo ad un passo dall’obiettivo finale sia i 2004, ampiamente sott’età, che i 2006 dello Jonia Calcio Riposto ormai non più una sorpresa nel panorama siciliano. I bianconeri chiudono con entrambe le categorie al 3°posto confermandosi credibili per le vette dei rispettivi gironi cui prenderanno parte.

Avrebbe meritato ben altra sorte e un pizzico di fortuna supplementare la Fair Play Messina presente in Sila coi gruppi 2007 e 2008. I nerazzurri, Centro Tecnico dell’Atalanta in Sicilia, hanno tenuto il confronto ad armi pari contro la Segato chiudendo i tempi regolamentari in parità. La lotteria dei rigori premia i bianconeri sia con i 2007 che con i 2008 ma alla Fair Play, guidata dai tecnici Leto e Cucinotta, va ampiamente l’onore delle armi.

Sugli scudi la Magica presente in Sila coi gruppi 2008, 2010 e 2011. Esperienza significativa per la scuola calcio etnea guidata da Rosario Cavallaro a distanza di 2 mesi dal trionfo ottenuto al Trofeo del Tirreno. I 2008 chiudono al terzo posto ma portano a casa la soddisfazione di aver costretto al pari nel raggruppamento iniziale i pari età della Segato e la consapevolezza di poter ripartire dalle buone prestazioni offerte.

Tra le protagoniste al Trofeo della Sila anche il Real Cosenza che ha cullato sino alla fine la possibilità di aggiudicarsi la categoria Under 10 con i propri 2011. I piccoli lupi hanno ceduto per 2-1 ai pari età della Segato e con i propri 2010 hanno chiuso il proprio cammino in semifinale contro la Football 24 Messina.

Proprio la Football 24 Messina, presente con le annate 2007, 2009 e 2010, chiudendo al 2°posto ha accarezzato la vittoria con i Pulcini 2010 guidati da mister Centorrino e ottenuto risposte importanti dai 2009 di Antonio Clemente e dai 2007 di Pasquale Filiciotto.

Nota di merito va, inoltre, alla Virtus Avola presente con la categoria Under 17, alla Katane Soccer che ha preso parte al torneo con i gruppi Giovanissimi 2007 e Pulcini 2011, agli Esordienti e Pulcini dello Scandale di Dionigi Ieraldi, alla Sangiovannese di Giuseppe Audia e alla Sila Regia di Pasquale Morrone che ringraziamo entrambe per la piena disponibilità.

Siamo pienamente soddisfatti per l’ottima riuscita del 4° Trofeo della Sila che rappresenta l’ennesima vittoria per Tornei Giovanili Sicilia. Rientriamo da 4 giorni in terra calabrese che hanno visto la presenza di oltre 600 atleti e tantissime famiglie che, nel rispetto delle normative anti-Covid, hanno avuto modo di apprezzare le bellezze di Camigliatello e Lorica. Ancora una volta è stata massiccia la presenza di importanti osservatori di società come Juventus, Atalanta Bergamasca Calcio, AC Milan, ACF Fiorentina, Spezia Calcio, Reggina, Virtus Entella, Pescara, FC Crotone, Catanzaro Calcio e tantissimi altri che hanno avuto la possibilità di visionare tanti giovani talenti. Grazie di cuore a tutte le società che si sono affidate alla nostra organizzazione, alle famiglie che hanno sposato il nostro progetto, a tutto lo staff tecnico e arbitrale, agli albergatori e a tutti gli amici che hanno reso possibile questa stupenda esperienza in Sila” afferma Davide Cicero CEO di Tornei Giovanili Sicilia.

I prossimi appuntamenti sono a Messina, dal 25 al 27 Settembre nel centro sportivo della Football 24 di Carmine Copola, a Siracusa dal 9 all’ 11 Ottobre per rivivere in collaborazione con l’Accademia Siracusa i fasti del torneo Angelo Guardo Cup prossimo alla sua sesta edizione.

                                                     di “Francesco Casicci”