Il bomber Manfrellotti “l’Acr Messina un’organico competitivo”

Il mese di Novembre doveva essere calendario alla mano quello del rilancio dei colori giallorossi dell’Acr Messina, invece, i ragazzi di mister Novelli disputeranno solo la gara di recupero contro il Gelbison in programma per Domenica 22 Novembre valevole per la cronaca l’ultima volta che abbiamo visto in campo i giallorossi peloritani è stato lo scorso 25 Ottobre.

Deve attendere per il debutto in maglia giallorossa l’ultimo arrivato l’attaccante Salvatore Manfrellotti che cercherà di sfruttare al meglio questo “stop forzato” per entrare negli schemi di mister Novelli ed essere pronto per la ripresa del campionato.

Intervistato dalla Gazzetta del Sud il giocatore campano ha dichiarato di essere “molto contento di aver fatto questa scelta perché oltre alla possibilità di giocare in una grande squadra, sono arrivato in una grande piazza”

La gara di recupero di Domenica 22 Novembre si giocherà al Franco Scoglio terreno che ti ha portato bene nell’ultima apparizione?  “Ho un bel ricordo personale del “Franco Scoglio”, dove due anni fa segnai una doppietta con la maglia dell’Acireale, una stagione, quella, molto positiva per me; ma adesso sono a Messina e devo dimostrare qui il mio valore. Voglio far bene anche in giallorosso quest’anno e rilanciarmi nel modo migliore, se arrivano anche i gol meglio ancora, ma l’importante è aiutare la squadra e i miei compagni a raggiungere gli obiettivi”.

Gli obiettivi dell’Acr Messina sono chiari?  “Una squadra adesso completa in tutti i reparti, e competitiva per vincere il campionato. Siamo tanti per ogni ruolo, ma la competizione all’interno della squadra è sempre positiva, serve a far bene e garantisce cambi di pari livello durante le partite. Con questo organico, l’Acr può davvero fare cose importanti questa stagione”.